Skoda Scala: svelata la nuova 5 porte tecnologica rivale di Golf e Tipo

06 Dicembre 2018 175

Skoda Scala 2019: è appena terminata la presentazione della nuova berlina di segmento C di Skoda, frutto di un progetto dedicato, diverso da qualsiasi altro modello in gamma. Il modello, che sarà proposto nei prossimi mesi anche a metano, arriva in un mercato dominato da SUV e crossover. Gli assi nella manica? Design, abitacolo spazioso e tecnologie derivate direttamente dai modelli di categoria superiore. Non per niente, la vettura è stata presentata in Israele, il secondo Paese al mondo per numero di startup innovative, nonché uno dei mercati in cui Skoda investe in ricerca e sviluppo grazie al programma Skoda Digilab.

DESIGN: COME LA CONCEPT, MA SENZA ECCESSI

Rapid, Addio: Skoda Scala si propone come un prodotto del tutto nuovo, più maturo e pensato per rispondere ai gusti di un pubblico sempre più esigente. Il nome Scala, derivato dal latino, indica la volontà di scalare le classifiche di vendita nel segmento C, ma anche quella di offrire un nuovo punto di riferimento.

Il biglietto da visita di questo approccio è il design, che pur mantenendo la consueta sobrietà delle vetture ceche (in Skoda lo chiamano "smart understatement") si fa notare per alcuni dettagli sofisticati, come il trattamento delle superfici in lamiera e la conformazione dei fari triangolari, spigolosi e "preziosi" come nella tradizione dei cristalli di Boemia. Sparisce, per la prima volta su un veicolo di serie in Europa, il logo Skoda dal portellone posteriore, sostituito dalla scritta S K O D A alla base del lunotto in vetro.

Le proporzioni sono quelle della concept car ibrida plug-in Skoda Vision RS, con un lunotto fortemente inclinato e una linea di cintura che rafforza la "spalla" della vettura, ma naturalmente Scala rinuncia ai dettagli scenografici quali i cerchi in lega di grosse dimensioni e la calandra illuminata a LED.

DIMENSIONI: SPAZIOSA E VERSATILE

Realizzata sulla piattaforma modulare MQB A0 - la stessa di Audi A1, Volkswagen Polo/T-Cross e Seat Ibiza/Arona - Scala avrà dimensioni da segmento C, con una lunghezza di 4,36 m, una larghezza di 1,79 m, un'altezza di 1,47 m e soprattutto un passo di 2,64 m. Misure che, promette Skoda, garantiranno una generosa abitabilità interna, a cominciare dallo spazio per le ginocchia (73 mm), per i gomiti (1,42 m) e per la testa (982 mm) dei passeggeri posteriori. Ampio anche il bagagliaio, con una capacità variabile tra i 467 litri e i 1.410 litri.

Non mancheranno soluzioni "Simply Clever", come l'ombrello integrato nella portiera del conducente, il raschietto per il ghiaccio nello sportello della benzina, il portellone elettrico e il gancio di traino estraibile elettricamente. Un'anteprima tecnologica sono invece i fari posteriori con indicatori di direzione dinamici, abbinati alla tecnologia full LED.

INTERNI: APPLE CARPLAY E ANDROID AUTO WIRELESS

All'interno di una plancia dal design inedito per il marchio (un linguaggio orizzontale che, insieme a quello degli esterni, influenzerà tutti i futuri modelli del marchio), Skoda Scala porterà al debutto la strumentazione digitale configurabile Virtual Cockpit (schermo TFT da 10,25"), insieme ad un nuovo schermo per l'infotainment, un sistema di nuova generazione (presente per la prima volta su un'auto del gruppo VAG) con diagonale massima di 9,2 pollici, disposto in posizione rialzata con un effetto "tablet" tanto di moda.

L'infotainment è connesso grazie al sistema Skoda Connect (qui la nostra prova), che includerà la gestione remota di alcune funzioni del veicolo, gli aggiornamenti OTA per le mappe e per il sistema operativo, compatibilità con l'assistente vocale Amazon Alexa, la presenza di servizi online e una eSIM integrata per i servizi di eCall e Service Proattivo. Presenti 4 prese USB di tipo C, oggi riservate solo alla super-tecnologica Mercedes-Benz Classe A... Un'autentica novità è la presenza di Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless tramite il sistema SmartLink+.

3 i sistemi di infotainment presenti su Skoda Scala (Bolero, Swing e Amundsen) con schermi da 6,5 pollici, 8 pollici o 9,2 pollici. Presenti navigatore con mappe 3D e SSD da 64 GB.

La tecnologia include anche la dinamica di guida: Skoda Scala offrirà, in opzione, l'assetto "Sport Chassis Preset”, con molle ribassate di 15 mm e ammortizzatori regolabili elettronicamente attraverso le modalità di guida Normal e Sport, presenti nel sistema di infotainment nel menu Driving Mode Select.

TUTTI GLI ADAS CHE SERVONO

Gli ADAS che Skoda Scala metterà a disposizione dei propri clienti comprendono il Side Assist, che monitora l’angolo cieco e avverte chi guida del sopraggiungere di un veicolo in caso di sorpasso con range fino a 70 metri, il Blind Spot Detect per il controllo dell'angolo cieco con range di 20 metri, il Rear Traffic Alert (abbinato al Side Assist) che monitora il traffico trasversale durante la retromarcia, l'Adaptive Cruise Control (operativo fino a 210 km/h) e il parcheggio automatico. Di serie su tutte le Skoda Scala il Lane Assistant per il mantenimento attivo delle corsia di marcia e il Front Assistant con frenata di emergenza.

La sicurezza passiva prevede infine il Crew Protect Assistant (che chiude i finestrini e pretensiona le cinture di sicurezza in caso di collisione imminente) il sistema anticollisione multipla Multi-Collision Brake (tiene frenato il veicolo dopo un impatto per mitigare le conseguenze di ulteriori potenziali impatti) e 9 airbag.

MOTORI DIESEL, BENZINA E METANO, DA 90 A 150 CV

Skoda Scala sarà disponibile con cinque motori turbo, a iniezione diretta, con Start/Stop, sistema di recupero di energia in frenata e omologazione Euro 6D TEMP. Si parte dai benzina, con il 1.0 TSI da 95 CV e 175 Nm (cambio manuale a 5 rapporti) e 115 CV e 200 Nm (cambio manuale 6 rapporti o DSG a 7 marce), affiancato dal top di gamma 1.5 TSI da 150 CV e 250 Nm (manuale 6 rapporti o DSG 7 velocità).

Questi sono dotati di serie del filtro antiparticolato, così come il 1.6 TDI turbodiesel da 115 CV e 250 Nm di coppia (dotato anche di catalizzatore SCR con AdBlue a base di urea per la riduzione degli ossidi di azoto). Il TDI è abbinabile al cambio manuale a 6 rapporti oppure al DSG a 7 marce.

Infine, la ricca gamma motori sarà affiancata, nei mesi successivi al lancio, dal 1.0 G-TEC 90 CV e 145 Nm a metano, sempre turbocompressa. In questo caso la trasmissione è solo manuale a 6 rapporti.

Skoda Scala arriverà sul mercato nella seconda metà del 2019.



Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Clicksmart a 329 euro oppure da ePrice a 391 euro.

175

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex 15

Può essere , ammettendo lamia ignoranza in materia .Io continuo ad andare a gas ,con buon risparmio

italba

Ma vai in autoscuola invece di perdere tempo su internet, c0ogli0nciello!

http://problemipatente.blogspot.com/2015/07/freno-di-stazionamento-e-freno-di.html
RaumDerZeit

AHAHA come no.
Riprovaci.
Wikipedia:

Il freno di stazionamento (detto anche freno a mano) è il freno presente sugli autoveicoli che permette di bloccare il veicolo durante le soste o quando si effettuano partenze in salita.
...
Dato che l'incompleto rilascio del freno di stazionamento alla partenza, e il suo accidentale inserimento durante la normale circolazione possono risultare molto pericolosi, nella strumentazione di ogni veicolo è presente una caratteristica spia di colore rosso che ricorda il suo disinserimento al guidatore, spesso abbinata ad un allarme sonoro.

Talos

Questo è un mito facilmente confutabile, siccome avevo gli stessi dubbi, negli anni mi è capitato di provare se effettivamente il freno a mano potesse servire in caso di necessità da passeggero e ti assicuro che anche a forti andature, SE NON BLOCCHI LE RUOTE, l'auto si fermerà lentamente; ovvio non è come usare il freno con abs ecc ma basta tirare la leva o pedale ecc di pochi scatti in modo da rallentare le ruote e l'auto si fermerà, meglio di nulla.

Talos

Non penso tu lo abbia mai usato, quello che viene citato sopra sulle Mercedes è un pedalino largo pochi centimetri che sta quasi sul montante della portiera, non puoi mai premerlo per sbaglio, l'unica cosa che ho sempre pensato è che effettivamente un passeggero in caso di eventuale necessità non può accedervi.

Al netto di quello che leggevo sopra sulle derapate a 100kmh, se modulato può comunque fermare un auto in rettilineo, basta non bloccare le ruote del tutto e l'auto si fermerà normalmente.

Zeronegativo

Meglio di una polo quindi.

Roberto

Che se ti si scarica la batteria quando l'auto è spenta non la muovi più.

italba

Anche in quasi tutte le auto americane il freno di emergenza era a pedale. Infatti ha senso solo con il cambio automatico, quattro pedali nello spazio limitato di una utilitaria europea non mi sembrano una grande idea

italba

Se il guidatore ci resta secco mentre sta andando a 100 Km/h certo che col freno a mano ci fai poco, ma se si sente male a bassa velocità, o anche da fermo in un tratto in discesa, il passeggero, tirando il freno a mano, potrebbe salvare la vita a tutti e due. Accendere i tuoi due neuroni prima di rispondere alla pene di segugio ti costa troppa fatica?

italba

Ma chi te l'ha data la patente, ammesso che tu la abbia? Il freno a mano, in quasi tutte le auto, è il freno di emergenza!

Carl Johnson

infatti non si fanno concorrenza interza

Apollo

Seg. C per entrambe.

Apollo

Posteriormente è un'incrocio tra la Fiat Tipo 5p e Volvo V40, davanti ha i fari troppo simili alle Seat.

Tom

La Fiat Tipo è rivale di questa Skoda AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

Apollo

Mazda non fa più parte della Ford da diverso tempo.

RockMillion

no elettrico, allora scaffale

fabio

Sono riusciti a farla piu orrenda della fiat tipo! Complimenti

fabio

A 10 metri almeno si apre per essere una fiat

DefinitelyNotBruceWayne

Beh, ne abbiamo una aziendale e non mi sembra una macchina molto ben rifinita. Fa il suo dovere, ma come qualità siamo a livelli di Dacia (plastiche dure, radio che si inchioda con volume a palla, ecc).

Paolo Giulio

IKEA: corda e sgabello a 9.99 ... APPROFITTANEEEEE...

MUAHAAHAHAHAHA

Davvero: stai consumando ossigeno abusivamente che le piante utilizzerebbero in maniera assai più produttiva...

Un abbraccio, pirlotto... mi fate tenerezza infinita nella vostra stupidità.

vince

Tranquillo.

Paolo Giulio

Eccone un altro con il cervello in pappa convinto di fare paura favoleggiando denunce... MA FA PURE... mi raccomando: distretto di Zlin, Ceska Republika... P1RLA...

DefinitelyNotBruceWayne

OT ma non troppo
Fiat 500X aziendale con apertura/chiusura automatica:
la mia collega ha la chiave in mano -> cerco di aprire la portiera -> portiera chiusa
prendo io in mano la chiave -> lei cerca di aprire la stessa portiera -> portiera aperta

Qualcuno sa come funzioni? Anche perché l'apertura/chiusura delle portiere sembra completamente casuale. Capita che se sto a 10 metri dalla macchina si aprano le porte o che stando praticamente attaccato non si apra niente.

vince

Sai che con nome e cognome e le belle frasi che hai scritto sei passabile di denuncia?
I messaggi diretti sul web valgono eccome.

Adesso inutile che cancelli, visto che ho già fatto lo screenshot.

Adios !

Paolo Giulio

E' quello che chiedo da anni... io ci metto NOME COGMONE E FACCIA... voi, bimbiminkioni chiuso nel buio delle vostre camerette, vi nascondete dietro nickname per sputare l'odio che avete dentro per la vita inutile che vivete...
FATTI UNA VITA... TROVA UNA MOROSA... TROVA UN LAVORO appena arrivi ai 16 anni... NE HAI BISOGNO ALTRIMENTI è meglio una corda ed uno sgabello... consumare ancora ossigeno PER NULLA è deleterio... la mia pianta sul terrazzo di casa ne ha più diritto di te...

SALUTI

NEXUS

fca ha la tipo che costa na mazza, nel 2019 uscirà un piccolo suv alfa, ormai la gente prefreisce questo genere di auto alle solite 2 volumi, ma comunque entro il 2020 uscirà anche la nuova giulietta a traz post su base Giulia

vince

In effetti.
Quelli di una certa età che dovrebbero insegnare "per esperienza" ormai sono alla frutta, peggio dei bimbiminkia....e qui nel tuo caso è evidente.

Proporrei un'abilitazione per poter lasciare commenti online, così eviteremmo un bel po' di spazzatura.

Adios.

Paolo Giulio

Effettivamente partiamo da due livelli culturali troppo distanti; non c'è discussione da te sostenibile con me... se vuoi, puoi parlare di giuve - inter di stasera; almeno lì ognuno ha ragione...

vince

In maiuscolo scrivono solo i 50 enni che non sanno fare un discorso serio.

Triggered....
Adios.

vince

Io sarei confuso?
Tu non sai nemmeno a che posto appartieni....
Fatti curare.

ilmondobrucia

Io avevo una polo di quasi 20 anni e una delle poche cose funzionanti era il freno a mano... Ma se vedevo che non funzionava bene lo avrei aggiustato... La manutenzione è la prima cosa.

Bruce Wayne

ovviamente.

Paolo Giulio

Beh, DECISAMENTE non ti conviene fare alcuna collisione... non ne esci benissimo da quella bara ambulante... :D :D :D

Bruce Wayne

corporate strategy

Paolo Giulio

Io sono imprenditore con una quindicina di dipendenti (non nell'automotive) e ti posso assicurare che ogni giorno è sempre più difficile tenere aperto... non è la mancanza di voglia di investire, ma il fatto che hai un socio (lo Stato) che è una SANGUISUGA che pretende sempre più e non ti mette nelle condizioni nè di lavorare e nemmeno di essere competitivo...

Non chiudo perchè una delle aziende è quella di famiglia (75 anni festeggiati il 9 novembre, grazie! ;-) ), ma altre 2 più "personali" e limitate penso di chiuderle appena possibile.... se non chiudo tutto è solo per non mettere a casa 15 cristiani.. ma -ripeto- è sempre più dura... E NON SONO LA FCA che, nel nome di Fiat, ha avuto TANTE e TALI QUANTITA' di denaro pubblico e aiuti che solo a pensarci mi viene VOMITO... (per inciso: A ME nessuno aiuta!)

Alessio

ottimo! :D

Paolo Giulio

La piattaforma A0 è stata presentata giusto nel 2017, anche se la base è più o meno sempre la stessa (per carità)... così, per dire...

La Giulia è un progetto del 2016 che F0TTE SEG4 se è nato da un foglio bianco... COSA C'ENTRA?!?!?!?!?!?! ... NIENTE...

Non è questione di "lucine" o "tablet": è questione di SAPERE VENDERE... se il mercato va in brodo di giuggiole per 4 lucine, TU DEVI OFFRIRLE... se no, SALTI...

La gente non "corre" in auto: cosa vuoi che apprezzi la "dinamica" di un'Alfa se APPUNTO si fa infin0cchiare da 2 tablet buttati lì ???? ...
Vuoi fare il PURISTA??? ECCO... allora FALLISCI... (come è ovvio accadrà)

E dopo lo stranoto "progetto italia" , fallito e riproposto PARI PARI 3 anni dopo, dove siamo? AL NULLA PIU' ASSOLUTO... (o meglio: altre promesse e altra cassa integrazione)

Il futuro di Alfa e Maserati è la CESSIONE; lo sanno anche i sassi... da sperare OVVIAMENTE in qualche operazione in "stile Volvo" dove, nonostante la proprietà dia CINESE, il DNA dei prodotti ha continuato su un solco di tradizione precedentemente impostato... Alfa necessita della stessa "fortuna"... altrimenti finisce come LANCIA... E PACE...

Paolo Giulio

Sei MOLTO confuso... MA MOLTO...

Non mi spreco nemmeno... hai ragione tu, ok?

Un abbraccio.

RaumDerZeit

E' un freno di stazionamento, non di marcia. La sua utilita' in quel caso e' davvero irrisoria, se non addirittura pericolosa.

emiliano

Concordo in pieno. Hanno solo truffato migliaia di clienti e ancora tanti non sono stati neanche risarciti dello schiffo che hanno combinato

luca bandini

no di sicuro. in famiglia abbiamo una golf 1.0 tsi dsg e con la settima in autostrada siamo sui 2600giri...una goduria anche perchè monta ruote del 16 che fanno poco rumore di rotolamento.
comunque anche al minimo o nelle ripartenze non vibra assolutamente...anche io ero scettico all'inizio ma i 3 cl sono completamente cambiati rispetto ad 10-15 anni fa

Ago31

oddio se prendi gli allestimenti top delle skoda e delle seat hanno dentro il mondo. Magari non hanno le ultime novità tecnologiche ma è anche perché i progetti hanno qualche anno in più. Per esempio sulla superb non c'è il contagiri digitale perché è un auto di 4 anni fa ma per esempio su questa scala lo hanno introdotto. e via discorrendo. Ovviamente non possono avere tutto quello che hanno vw e audi, altrimenti non si giustificherebbe il divario di prezzo. Spesso però le "mancanze" sono marginali e ininfluenti per l'utente comune. Per esempio trovo davvero un ottimo suv il nuovo karoq, nella variante scout e sport a me piace tantissimo e ti costa 10k in meno del tiguan che è davvero un capolavoro (nella variante r line) ma la differenza a livello tecnico non è così marcata.

Zeronegativo

Detto da uno che non segue il mondo dell'auto, a me sembra una A3 ricarrozzata con poco gustoo

Zeronegativo

Vero, ma se vai in concessionaria ti accorgi che costa meno di una polo

Luke_Friedman

Quanti freni a mano ho visto andare a funzionare sempre meno col tempo... Molto meglio la soluzione elettronica

Carl Johnson

Evitate il gruppo, io ci son dentro sia con skoda e seat e l'impressione è quella di avere macchine castrate al solo fine di differenziarsi e giustificare la differenza di prezzo con le WW e audi. Prendete marchi che non si fanno conorrenza interna come Ford e Mazda che a parità di allestimento han sempre qualche dettaglio migliore - non castrato.

Alessio

guido una clio IV 75 ciuchini (purtroppo avevo fretta di comprare una macchina per andare a lavoro, ed ho trovato questa usata, quindi non ho potuto scegliere la cilindrata). Un incubo in termini di rumori, a 120 sono tipo a quasi 4000 giri e se non accendo la radio divento scemo :/ e la mia è un 4 cilindri se non sbaglio. Conta molto l'insonorizzazione

Spero che con queste motorizzazioni, non si arrivi mai a quel regime in modo tale da non sentire quei rumori assordanti

DefinitelyNotBruceWayne

Commentavo il titolo

Ungarus

Mitica si, la prima auto sul mercato con siatema anti collisione

Ungarus

Avessi scritto non dico una, ma mezza cosa vera..

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE