Telepass acquista Urbi: un passo avanti verso la mobilità

17 Agosto 2017 0


Telepass si prepara a diventare sempre di più un fornitore di servizi per la mobilità alternativa: dopo aver  introdotto la possibilità di pagare carburante, parcheggi, multe e car sharing tramite l'app Pyng+, la società italiana ha acquisito la maggioranza di Urbi, l'app che riunisce tutti i servizi di mobilità alternativa in un'unica piattaforma.

Un altro colpo grosso per Telepass. La società italiana famosa per il magico "lasciapassare" per evitare le code ai caselli si è infatti aggiudicata la maggioranza di Urbi, l'app fondata nel 2014 grazie ai fondi di Lastminute.com e oggi attiva in circa 15 città europee con 200.000 download.

Grazie all'acquisizione del 70% delle azioni di Urbi, Telepass diventa così il maggiore azionista della startup. L'obiettivo è quello di integrare Urbi con Pay, il programma di Telepass dedicato alla mobilità urbana utile per pagare (anche) le applicazioni del trasporto condiviso come Enjoy, Car2Go, DriveNow o BikeMi, giusto per citare i più famosi.

Prosegue dunque senza sosta l'evoluzione "digitale" di Telepass, sempre più interessata ad espandersi oltre il proprio perimetro delle autostrade. Un percorso iniziato con il lancio dell'app Pyng+, che consente agli oltre 6 milioni di clienti attivi di Telepass di pagare la benzina, il parcheggio nelle strisce blu o l'accesso alle Ztl di alcune città. Nei prossimi mesi, grazie all'integrazione con Pay, tramite Pyng+ sarà poi possibile pagare il bollo auto, i servizi di trasporto pubblico o condiviso e addirittura le multe.

Resta da sciogliere il nodo della capillarità dei servizi, specialmente nelle aree urbane, proprio quelle aree in cui Telepass ha maggiore interesse ad entrare: per questo sarà necessario stringere diversi accordi commerciali con tutti gli operatori del car sharing e del bike sharing, Uber, i tassisti e le amministrazioni locali.

L'autonomia di Urbi però rimane fuori discussione: il CEO Saurin ha rassicurato gli attuali utenti, che potranno continuare ad utilizzare l'app anche all'estero, dove Telepass non è presente.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Elettriche

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022

Auto

Mazda MX-30: la prova dei consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Auto

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Auto

Nuova Opel Astra, l'ibrida Plug-In sfida la Golf con 180 CV | Recensione e Video