Fiat Panda 2017, arriva la City Cross. Porte aperte il 17 e 18 giugno

30 Maggio 2017 0


La gamma Fiat é in fermento. Dopo l'arrivo della nuova 500L vengono presentate anche le novità che riguardano le Panda.

In particolare si tratta dell'aggiunta alla offerta attuale dell'allestimento City Cross 4x2, con look da crossover cittadino, e la rinnovata Panda 4x4 che soddisfa un cliente alla ricerca di praticità e sostanza.
Inoltre, da oggi sono disponibili due inediti colori di carrozzeria e due cerchi specifici, oltre a nuovi pacchetti di optional che, a seconda delle necessità, consentono di personalizzare la versione scelta.

Arriva la Panda City Cross


La nuova Panda City Cross è stata pensata per strizzare l'occhio ai clienti attenti alla moda delle crossover da città. In questo marchi come Dacia (con Sandero Stepway) hanno fatto scuola ma anche Hyundai ha detto la sua con la i20 Active. Sostanzialmente la Panda City Cross è dotata di nuovi dettagli estetici: gli inserti paraurti anteriori e posteriori, e le modanature laterali, in tinta carrozzeria, conferiscono alla versione Cross un aspetto più colorato e urbano rispetto a quello della Panda Cross 4x4.


Le calotte degli specchietti laterali, le barre longitudinali al tetto e le maniglie delle portiere sono di colore nero, per dare risalto al contrasto con gli elementi del colore della carrozzeria. Le nuove cover ruota dallo stile dedicato vanno a completare questi esterni distintivi.
I nuovi interni si caratterizzano per una fascia plancia color grigio con inserti del quadro strumenti in nero opaco. I sedili sono caratterizzati dal tessuto nella nuova tonalità nero e grigia con inserti laterali in eco-pelle nera. La City Cross è disponibile con due motorizzazioni e trazione anteriore: 1.2 benzina 69 CV e turbodiesel 1.3 MultiJet 95 CV.

La Panda 4x4 si ispira all'originale


Fiat rinnova anche la versione 4x4 della Panda che mostra piu chiaramente il carattere off-road drlla utilitaria della Casa torinese. Nelle intenzioni di Fiat l'intento é quello di evocare la Panda 4x4 del 1983, prima city-car a trazione integrale. La rinnovata Panda 4x4 monta nuovi cerchi neri, con un inedito cover mozzo che ospita il logo 4x4 marcato a rilievo. Anche gli interni, dove spicca una nuova combinazione di sedili in tessuto con cuciture a contrasto, sono stati rinnovati. Sotto il cofano, il brillante TwinAir 0.9 a benzina da 85 CV e il turbodiesel 1.3 Multijet da 95 CV.

Altre novità dal mondo Panda


A completamento della nuova offerta - che comprende due nuovi colori carrozzeria: le vernici pastello Grigio Moda e Blu Giotto, quest'ultima in esclusiva per la versione City Cross - saranno disponibili nuovi pacchetti di optional dal forte valore aggiunto con un ottimo vantaggio cliente. Per citarne alcuni: pack Safety (sensori di parcheggio posteriori, specchi retrovisori elettrici riscaldabili, autonomous city brake); pack Comfort (sedile guida regolabile in altezza, Kit Comfort, Cargo Box); pack Plus (climatizzatore automatico, sensori di parcheggio, vetri privacy).

Porte aperte il 17 e 18 giugno


Il "porte aperte" dedicato è previsto per il 17 e il 18 giugno, insieme al lancio della nuova Fiat 500L.
La nuova gamma Panda partirà ancora dal prezzo promozionale di 8.950 euro, che diventano 7.950 euro con il finanziamento "MenoMille" ma per portarsi a casa la nuova Panda City Cross si dovranno sborsare 12.950 euro (prezzo promozionale; listino 15.650), anche in questo caso scontati di 1.000 euro in caso di finanziamento "MenoMille".

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 215 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Speciale

Pronti a ripartire? Il punto sul presente e il futuro dei viaggi | Podcast

Elettriche

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli da comprare | Maggio 2020

Xiaomi

I 5 migliori monopattini elettrici da comprare | Maggio 2020

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche