Audi A8 2018, come cambierà l´ammiraglia dei quattro anelli

04 Aprile 2017 0


Audi A8 verrà del tutto rinnovata questa estate con tecnologie all´avanguardia (anche nell'ambito della guida autonoma) ed anche un sistema ibrido per la propulsione grazie all´uso del circuito elettrico a 48 Volt. In entrambi i casi verrà aggiunto non poco peso all'ammiraglia dei quattro anelli, problema a cui sopperirà l'aumento di materiali leggeri per telaio e carrozzeria. Secondo quanto riporta AutoExpress, aumenterà l'apporto di alluminio ma anche magnesio e fibra di carbonio ma non abbastanza da poter compensare la massa aggiunta: +50 Kg rispetto al modello attuale. 

La guida autonoma è completa

Ad aggiungere però la maggior parte del peso è la presenza di una miriade di sensori e telecamere per la guida autonoma di Livello 3. Secondo i parametri SAE International, questo significa che l'auto sarà in grado di monitorare l'auto in completa autonomia e operare sempre senza controllo del conducente. Quest'ultimo dovrà essere presente in auto e restare vigile per prendere il controllo qualora il sistema lo richieda.

Audi A8 2018 sarà quindi la prima auto del tutto dotata di tecnologia di guida autonoma ad essere mai stata messa su strada - Tesla Model S e Model X sono classificati Livello 2 anche se le funzionalità dell'Hardware Two aumenteranno sempre più. L'auto sarà dotata di telecamera ad alta risoluzione, 12 sensori ad ultrasuoni, radar ad ampio raggio e scanner laser che permetteranno all'auto di guidare da sola anche nel traffico intenso fino a 60 Km/h.

Nuovo design e elettricità a 48 V

L'Audi A8 2018 sarà protagonista di un cambiamento importante rispetto a quanto visto finora, non solo sull'ammiraglia stessa ma anche sulla recente Audi A6 restyling. A quanto pare i designer stanno lavorando per dare all'Audi A8 2018 una estetica del tutto personale e non solo per reinterpetare il design visto sui modelli inferiori. Per questo Audi A8 dovrebbe essere la prima auto del marchio a far debuttare le linee viste su Audi Prologue con forme più marcate all'anteriore ed un nuovo design del posteriore.

Inoltre dovrebbe essere utilizzato un nuovo sistema elettrico a 48 Volt in grado di aprire nuovi scenari per i sistemi di bordo e per la propulsione. Sia la soluzione hybrid plug-in che la mild hybrid sono in considerazione e non dovrebbero mancare nella gamma finale, questa informazione rimane però ancora senza conferma ufficiale. Quel che è certo è che vedremo la sovralimentazione dotata di turbo elettrico visto sulla Audi SQ7 per dare più spinta ai bassi regimi. Nel frattempo tra poche settimane sarà la volta della ammiraglia di Stoccarda, la Classe S restyling.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Citroen Ami è piccolissima, elettrica e si guida a 14 anni: la nostra prova | Video

Auto

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Live con Hyundai Nexo

Elettriche

Recensione Xiaomi Mi Scooter Essential: piccolo, economico e meno stradale

HDBlog.it

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6