Audi A5 e S5 Cabriolet si "scoprono" a Los Angeles

04 Novembre 2016 0


Audi presenterà a Los Angeles la versione scoperta di Audi A5 ed S5, completando una gamma di coupé assai ricca a cui manca solamente la più sportiva RS5, in arrivo nei prossimi mesi. La novità più importante sta, ovviamente, nella capote, completamente elettrica e in grado di aprirsi e chiudersi fino a velocità di 50 km/h. 

La gamma della rinnovata Audi A5 si completa al Salone di Los Angeles (18-27 novembre) con la seconda generazione della variante scoperta. Le A5 e S5 Cabriolet debuttano così nella città californiana completando la gamma della sportiva media dei quattro anelli, a cui manca solamente un ultimo tassello per essere davvero completa, la sportivissima RS5.


Per quanto riguarda la versione scoperta, la nuova A5 Cabriolet si presenta con il classico tetto in tela, ora ancora più robusto e meglio realizzato, grazie ad un design che segue fedelmente le linee della versione Coupé. Nella nuova generazione basta un solo tocco della leva per aprire il tetto in soli 15 secondi (la chiusura invece impiega 18 secondi) anche in movimento, fino ad una velocità massima di 50 km/h.


Trattandosi di una variante a tetto aperto gli ingegneri di Ingolstadt hanno irrigidito la scocca della vettura, pur riducendo l'aumento del peso al minimo: grazie ad un mix di materiali leggeri e una progettazione "smart", la nuova A5 Cabriolet è la vettura più leggera del suo segmento ed è il 40% più rigida della precedente generazione, pur pesando 40 kg in meno. Per aumentare la sicurezza in caso di incidente, la nuova A5 è inoltre dotata di airbag per testa e torace e di roll bar in alluminio che spuntano immediatamente per proteggere gli occupanti in caso di ribaltamento.

Per quanto riguarda i motori, inizialmente la A5 Cabriolet verrà venduta con un 2 litri benzina TFSI da 252 CV, un 2.0 turbodiesel TDI da 190 CV e un 3.0 TDI V6 da 218 CV, mentre più avanti arriveranno il 2.0 TFSI da 190 CV e il 3.0 TDI da 286 CV. Disponibile da subito la sportiva S5 Cabriolet, dotata del 3.0 V6 TFSI da 354 CV. Le trasmissioni sono il manuale a 6 rapporti, il doppia frizione S tronic da 7 rapporti e l'otto marce tiptronic (solo per la 3.0 TDI) mentre la trazione è anteriore o integrale quattro permanente.


Dentro non ci sono novità rispetto alle sorelle, se si esclude un aumento di spazio importante per le spalle degli occupanti anteriori (+26 mm) e le ginocchia di quelli posteriori (+18 mm). Anche il bagagliaio cresce fino a 380 litri e il divanetto posteriore può essere abbattuto con frazionamento 50:50 tramite due leve nel bagagliaio, assicurando una flessibilità inedita per una cabriolet. Optional il cofano bagagli elettrico con sensore di prossimità per i piedi.

Alcune soluzioni specifiche della A5 Cabriolet sono dei microfoni integrati nelle cinture dei due sedili anteriori, che migliorano l'efficienza dei comandi vocali e delle comunicazioni via bluetooth. La dotazione di serie per la Cabriolet è volutamente più ricca rispetto a Coupé e Sportback: di serie ci sono infatti fari allo Xenon Plus, il sistema dinamico Audi drive select e i sedili parzialmente in pelle, oltre alla radio Audi MMI con display a colori da 7 pollici, i sopracitati microfoni integrati nelle cinture, e la funzione di apertura della capote con un solo tocco.

La nuova Audi A5 Cabriolet arriverà in Germania e nei principali paesi europei a marzo 2017 ed è già disponibile il listino prezzi tedesco, che parte da 49.350 euro per la A5 Cabriolet e da 67.800 euro per la S5 Cabriolet.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 517 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Eventi

Porsche è sempre più Experience

Auto

Tarraco: il nuovo stile di Seat nel SUV spagnolo più comodo di sempre | Video

Curiosità

Aerei troppo inquinanti: quali le alternative e come sceglierle | Storie

Articolo

Un’Alfa Romeo Giulia elettrica affronta la sfida dell’ETCR