Audi A3 2016: sulle orme di A4

06 Aprile 2016 0

La segmento C premium di Audi si rinnova nel segno della continuità e del family feeling con i modelli più grandi, in particolar modo alla nuova A4. Nuovi motori 1.0 e 2.0 TFSI e virtual cockpit come optional.

Presentata al Salone di Ginevra nel 2012, la segmento C di Audi necessitava di una leggera rinfrescata perché - si sa - il design di Audi non può e non deve essere stravolto. Dopotutto i numeri parlano chiaro: quasi 200.000 esemplari venduti a livello globale nel solo 2015, confermandosi il modello più venduto del marchio del Quattro Anelli.

In occasione del quarto anno di vita, dunque, Audi ha deciso di aggiornare uno dei suoi modelli di maggior successo, con delle modifiche al design, alla tecnologia di bordo, ai sistemi di sicurezza alla guida, fino alle motorizzazioni.


Il frontale è stato rinnovato con gruppi ottici (disponibili ora anche con tecnologia Matrix LED) ispirati a quelli della sorella A4, calandra allargata e resa più spigolosa, paraurti anteriore ridisegnati. Al posteriore troviamo fanali aggiornati nella grafica esterna, ora più moderna e  in grado di ospitare gli indicatori di direzione dinamici. Anche qui, nuovi paraurti rendono più fresco il disegno del posteriore. Oltre ai colori esistenti, la nuova A3 sarà disponibile con le inedite tonalità Ara blue, Cosmic blue, Nano gray, Tango red and Vegas yellow. Nuova anche l'organizzazione dei pacchetti: oltre alla versione standard, ci saranno le linee sport e design, con l'optional del pacchetto S line.


I tecnici Audi hanno poi introdotto diversi dispositivi tecnologici in grado di allineare l'A3 alla migliore concorrenza, premium ma anche generalista, dati gli enormi passi avanti fatti da concorrenti come Opel Astra e Renault Megane nel campo della tecnologia di bordo.

Troviamo dunque Audi active lane assist, Audi pre sense front, protezione pedoni preventiva. In aggiunta, per la prima volta nel segmento C debutta il traffic jam assist, che lavora insieme al cruise control adattivo (ACC) con la sua funzione Stop&Go: in combinazione con il cambio doppia frizione S Tronic, fino a 65 km/h il sistema prende il controllo dell'auto (volante compreso) se le condizioni del manto stradale sono ovviamente idonee.


Audi ha poi aggiornato in modo consistente l'infotainment della A3, introducendo l'Audi virtual cockpit, già in dotazione su R8, TT, Q7, A4 e Q2: grazie ad uno schermo digitale TFT da 12,3" ad alta risoluzione, la strumentazione diventa un centro di informazioni utili per il conducente, che in questo modo non deve più staccare gli occhi dalla strada.

In generale, l'intera interfaccia Audi MMI è stata poi ridisegnata per restituire all'utente gli stessi intuitivi menù di uno smartphone. Il centro di tutto il sistema è sempre la rotella, dotata sulla superficie di un touchpad per l'inserimento dei caratteri e per le gesture.


Al centro della plancia domina lo schermo ad alta risoluzione da 7 pollici, standard su tutte le versioni, con l'optional del navigatore MMI e dell'Audi Connect, che introduce grazie alla connessione internet LTE diverse funzionalità: per esempio, la navigazione si integra con Google Earth e Street View, per avere una situazione traffico/meteo/parcheggi aggiornata in tempo reale. Inoltre è possibile gestire da remoto alcune funzioni dell'auto come, per esempio, l'accensione del climatizzatore.

Interessante è la presenza, standard, dei fari Xenon Plus con luci diurne a LED, mentre come optional sono disponibili i nuovi LED e Matrix LED.


Novità importanti anche per quanto riguarda i motori: sono in tutto 6 le motorizzazioni disponibili per la rinnovata famiglia A3, a partire dal nuovo 1.0 TFSI a tre cilindri da 115 CV e 200 Nm di coppia. Segue poi il 1.4 TFSI con disattivazione automatica dei cilindri, sempre con 150 CV e 250 Nm di coppia. Nuovo è anche il 2.0 TFSI (che ha debuttato sulla nuova A4) con un innovativo processo di combustione che restituisce 190 CV e 320 Nm di coppia massima già a 1500 giri/min.

Non potevano mancare poi i diesel: 1.6 TDI da 110 CV, 2.0 TDI da 150 CV e 340 Nm di coppia oppure 184 CV e 380 Nm di coppia massima. Il cambio automatico a doppia frizione S-Tronic è disponibile per tutte le motorizzazioni (7 rapporti con frizione in umido per il 2.0 TFSI, 6 rapporti per tutti gli altri).


Oltre alla riduzione dei consumi su tutti i modelli (comprese la sedan e la cabriolet, ed in particolare le versioni "green" e-tron ibrida plug-in e g-tron a metano), Audi ha potenziato la variante più sportiva della gamma, la S3, ora con 310 CV e 20 Nm di coppia in più, arrivando a 400Nm (se combinata con il cambio S Tronic).

La nuova A3 sarà in vendita da maggio, con prezzi a partire da 23.300 euro in Germania (prezzo riferito alla A3 tre porte dotata del 1.0 TFSI da 115 CV).


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren