WeTaxi: a Torino il taxi si condivide come Uber

24 giugno 2017

wetaxi torino (2)

Assente in Italia, Uberpop permette nel resto del Mondo di condividere una corsa tra più utenti, ottimizzando i percorsi e facendo dello “sharing” un punto di forza per risparmiare sui costi degli spostamenti. Oggi questa possibilità arriva anche in Italia grazie alla collaborazione tra Taxi Torino e il Politecnico della città piemontese.

Nasce così Wetaxi, un’app per prenotare taxi dallo smartphone, come già facciamo da tempo, ma aggiungere anche la possibilità di condividere la corsa con altri utenti. In questo modo si risparmia sulle emissioni vista l’ottimizzazione delle tratte e il portafoglio tira un sospiro di sollievo. L’app permette di sapere in anticipo il prezzo garantito della corsa verso la nostra destinazione, evitando così sorprese, prenotare inserendo giorno e ora, tracciare il taxi in arrivo e condividerlo.

wetaxi torino (1)

Il pagamento può avvenire in diversi modi, dai contanti, direttamente dall’app (se si registra la carta di credito) o con POS/Bancomat. Alla fine della corsa si avrà la ricevuta sul cellulare nello storico e si potrà valutare la qualità del servizio. Wetaxi è disponibile per Android e iOS.

Storie:
  • jskdldsad

    Basta che non si facciano gli scontrini eh. Se no si toglie il diritto all’evasione

    • ciccio35

      Passando dall’app la corsa viene comunque registrata, quindi anche se non ti fanno lo scontrino fisico c’è la fattura digitale (come su Amazon giusto per fare un esempio)

  • Squak9000

    Beh utilissima.
    Specialmente per i viaggi in aeroporto.
    ppi bisogna vedere se ci sono delle clausule particolari.

  • Giardiniere Willy

    Domani sciopero dei taxi.

    • nuntepensoproprio

      Nel 2023 non esisteranno più i taxi.

  • http://bit.ly/1nySlXJ qandrav

    ah adesso che hanno paura di uber anche i tassisti sono finalmente arrivati nel 2017

    • mail9000it

      guarda che stanno parlando di una app stile uber.
      i tassisti non c’entrano nulla con questo articolo.

  • Aniene

    Mai provato Uber finchè non sono stato a Bkk, ebbene rispetto ai tassisti il risparmio delle corse sfiorava il 37%. La libera concorrenza qui in questo paese non ci sarà mai, ne sono più che sicuro.

    • mail9000it

      Il punto è la concorrenza non è libera.
      Se un tassista è obbligato ad avere una licenza non può competere con chi può fare lo stesso lavoro senza.
      E non sto parlando del costo della licenza che è un’altro argomento.

      • Aniene

        I tassisti ce l’hanno con uber non solo per la questione della licenza (che in maniera del tutto anomala viene venduta da decenni invece di essere riconsegnata al comune che poi la riassegna) ma anche per i costi delle corse perchè in questo modo non riuscirebbero più a fregare i turisti che arrivano nelle nostre città allineandosi alle regole del mercato.
        Uber traccia tutte le corse e paga le tasse su ogni transazione visto che utilizza le carte di credito.

  • d_

    Ancora non ho capito se con Uber si può condividere la tratta. Avevo letto che questa possibilità c’è, ma quando l’ho usato un mese fa non c’era traccia di questa possibilità sull’app. Almeno quella per windows phone.

    • Phabio Mocci

      Per Android si può al 100%, l’ho fatto diverse volte all’estero

      • d_

        Confermi i miei sospetti, perché ho letto dappertutto di questa opzione.

  • romeop

    Ogni strumento che faccia emergere tutta l’evasione fiscale dei tassisti sarà osteggiata da loro e dalla loro categoria che li copre e protegge, ergo iniziativa destinata a fallire, già mi vedo i tassisti infuriarsi quando gli diciamo che devo caricare un altro tizio per strada

    • Aniene

      E dalla lobby che li rappresenta in parlamento che lavora per loro contro la possibilità di avere uber (e quindi farci risparmiare) sul nostro territorio.

  • comatrix

    Uso car2go a Torino quando ne ho bisogno, altro che Taxi, da dove abito io al centro 2.40€, pensate a condividere in due le spese: 1.20€ ciascuno, ma manco l’autobus che costa 1.50€, si certo condividete il Taxi che costa 15€ per la stessa corsa (anche essendo in 4 costerebbe 3.75€, oltre 3 volte tanto).
    Unici nei sono trovare la vettura ove ci si trova (ma Torino è coperta da paura da car2go, copre tutta la città) e trovare il parcheggio (beh insomma eh, è una Smart a voglia se lo si trova i parcheggio)

    • Jeshua Stenta

      Beh ma i taxi credo si rivolgano a persone che non possono/vogliono utilizzare il car sharing :)

      • comatrix

        Conosco molti tassisti visto il mestiere che faccio, fidati che ormai gli unici a prender i Taxi sono le persone svogliate o anziane che non sanno utilizzare le nuove tecnologie (infatti molti d loro ormai stanno dicendo che il mestiere di tassista andrà a scemar3).
        Pensa che dall’aeroporto di Torino con car2go il trasferimento ti costa sui 15€, mentre il Taxi 40€ se ti va bene, fai te…

        • Jeshua Stenta

          Sì so quanto costa il taxi dall’aeroporto et cetera, ma ci sono anche persone che non hanno la patente o non stanno dietro ai vari servizi di car sharing, i quali comunque richiedono un’iscrizione et cetera. Credo siano perlopiù turisti o persone più che benestanti, ma tant’è. Sono d’accordo su tutto di base eh, non fraintendere

        • nuntepensoproprio

          Entro il 2021 verranno commercializzate 57 modelli di auto a guida autonoma driverless. Il mestiere di tassista non avrà più senso a partire dal 2023. I dati sono dell’unione delle camere di commercio della Lombardia. Driverless vuol dire senza volante e senza pedali. La chiami, ci sali sopra e scendi dove ti serve. Quando scendi ti puoi disinteressare cosa faccia, dove si parcheggia, il bollo, l’assicurazione il cambio pneumatici. Ci puoi salire se sei ubriaco, se non ti senti bene, se vuoi fare un sonnellino nel percorso, telefonare e magari fare l’amore.