VW Golf: debuttano il 1.0 TSI da 85 CV e il 2.0 TDI 4Motion

23 dicembre 2016

volkswagen-golf-2017

Dopo il debutto della rinnovata variante R da 310 CV, la gamma della Volkswagen Golf restyling si arricchisce dell’entry level da 85 CV e della trazione integrale per la 2.0 TDI da 150 CV.

Nuovi motori al debutto per la Volkswagen Golf restyling, attesa in Italia ad inizio 2017: dopo l’arrivo della supersportiva R da 310 CV, la gamma si amplia verso il basso con l’introduzione del nuovo 1.0 tre cilindri TSI da 85 CV e con la possibilità di abbinare la trazione integrale al 2.0 TDI da 150 CV.

vw-golf-7

Il 1.0 ha debuttato lo scorso anno sulla compatta di Wolfsburg nella variante da 115 CV, mentre oggi sostituisce il precedente 1.2 TSI da 85 CV con la stessa potenza. Il nuovo tre cilindri, grazie anche all’iniezione diretta di benzina e al turbocompressore, consente alla Golf entry-level di consumare 4,8 litri di carburante ogni 100 km ed è offerto allo stesso prezzo della precedente versione entry level di Golf, 17.850 euro (prezzo riferito al mercato tedesco).

Volkswagen Golf Restyling: la “R” sale a quota 310 CV

Come tutte le Golf facelift, anche la 1.0 TSI da 85 CV è equipaggiata di serie con fari posteriori a LED sistema infotainment Composition Colour con touchscreen.

La seconda novità è la possibilità di ordinare la Golf 2.0 TDI da 150 CV con la trazione integrale 4MOTION, disponibile a partire da 29.600 euro per la berlina e 30.750 euro per la Variant.

vw-golf-8