Volvo, le auto saranno progettate con Microsoft HoloLens | VIDEO

9 dicembre 2016

Volvo Cars Microsoft HoloLens

Volvo Cars Microsoft HoloLens

Si tratta di un progetto pilota che segue quello ipotizzato un anno fa, in cui i clienti potevano vedere e configurare le automobili grazie alla realtà virtuale, e che permette agli ingegneri di sfruttare la realtà aumentata per vedere il risultato del lavoro fin lì progettato.

La realtà aumentata sta facendo il suo ingresso in punta di piedi in vari ambiti ma è certo che quello automotive rappresenta uno dei più interessanti. Poter rendere visibile (in 3D) qualsiasi modello, allestimento e accessorio senza che l’auto presente in concessionaria ne sia effettivamente dotata potrebbe rivoluzionare il modo di concepire l’acquisto di un’automobile. Da tempo Volvo e Microsoft collaborano per trovare nuovi sbocchi tecnologici e HoloLens rappresenta uno dei prodotti più interessanti.

hololens-volvo

Circa un anno fa se ne era parlato citandolo come primo esempio di realtà virtuale applicata alla vendita delle Volvo presso la rete ufficiale, senza che per ora sia stata introdotta nei concessionari. In futuro però, Microsoft HoloLens verrà utilizzato per produrre e progettare le automobili del brand svedese, cosa che permetterebbe di ridurre i tempi di sviluppo ed i costi. Non solo a livello ingegneristico ma anche per quello che riguarda le fasi di assemblaggio in catena di montaggio.

Volvo Cars Microsoft HoloLens

Interagire con i modelli grafici è molto semplice e intuitivo e permette di velocizzare la validazione del progetto – la fase in cui si decide se il prodotto può procedere alle fasi successive di sviluppo – senza crearne necessariamente una copia fisica. Quest’ultima comunque rimarrà soprattutto in questo momento in cui si parla di un’applicazione pilota e non su larga scala. Volvo però ne vede le potenzialità e intende approfondire il tema con Microsoft, così come avverrà sull’aspetto della guida autonoma e dell’auto connessa.

Storie: