Volkswagen Polo, i prezzi in Germania da 12.975 euro

14 agosto 2017

volkswagen-polo-gti (10)

La nuova Volkswagen Polo non è ancora giunta nelle concessionarie italiane ma comincia a fare parlare di sé oltre le Alpi, in casa sua. In Germania infatti la Polo 2017 viene offerta al pubblico per la configurazione online con prezzi di partenza di 12.975 euro per il motore 1.0 da 65 CV aspirato abbianto al cambio manuale a cinque marce.

L’allestimento di partenza è il Trendline, cui seguono Comfortline e Highline oltre all’allestimento speciale “Beats”, dal nome dell’azienda americana che produce impianti audio per auto e non solo. Avventurandosi nel configuratore disponibile sul sito tedesco dell’azienda si scopre che la vernice metallizzata costa quasi 500 euro, i cerchi in lega da 15″ 940 euro (di serie sono presenti i dischi in acciaio da 14″) anche se sugli allestimenti superiori si arriva fino alla misura da 17“.

Per gli interni poca scelta se non per l’opzione dell’infotainment Composition Media e Colour (990 o 550 euro) che però prevedono la scelta di altri optional tra cui la connettività con Apple CarPlay o Android Auto. I sensori di parcheggio posteriori costano invece 250 euro mentre con l’aggiunti di quelli anteriori il prezzo sale a 410 euro mentre la telecamera costa altri 280 euro. I dispositivi di assistenza alla guida sono presenti solo sugli allestimenti più accessoriati: controllo angolo cieco 310 euro, cruise control 205 (quello adattivo costa 255 euro ma solo sulla Highline); il parcheggio automatico 640 euro; peccato invece che i comandi vocali richiedano ulteriori 220 euro oltre ai 440 richiesti per il Composition Colour sulla Confortline.

Volkswagen Polo 2017, tutti i dettagli della sesta generazione

Per la Highline il prezzo sale a 18 mila euro ma il motore acquisisce potenza e coppia in più grazie al motore ancora 1.0 litri e cambio manuale (l’automatico costa 1.750 euro in più) ma questa volta turbo da 95 CV. Fantastici i cerchi “Bonneville” da 17″ disponibili per questo allestimento top di gamma, che però hanno un prezzo di quasi 1.000 euro. Come spesso accade, scegliendo l’allestimento più ricco alcuni optional si pagano meno. Ecco che il cruise control adattivo con frenata d’emergenza automatica costa solo 255 euro in più, mentre il parcheggio automatico scende a 150 euro. Peccato che tutto il resto o quasi rimanga invariato.

Insomma i clienti tedeschi dovrebbero prepararsi a sborsare oltre 20 mila euro per una Volkswagen Polo ben accessoriata mentre per l’Italia è ancora tutto in divenire. Dalla filiale italiana potrebbero scegliere di creare pacchetti di optional ad hoc per il nostro mercato e abbattere un po’ i prezzi relativi. Questa nuova Polo comunque non si preannuncia affatto la “più economica della sua categoria”, nonostante la sorella Seat Ibiza abbia un prezzo di partenza di solo 500 euro in meno.

Seat Ibiza 2017, la prova su strada della spagnola che gioca d’anticipo | HDtest

Storie:
  • Azimuth1

    ma è vero che la TSI 1.5 da 150CV non verrà venduta in Italia?