Volkswagen: la MEB anche per Skoda e Seat

10 gennaio 2017

volkswagen-id-buzz-concept-28Era già nei piani ma, con il completamento dello sviluppo, arriva la conferma della piattaforma modulare elettrica del gruppo Volkswagen anche per i marchi Skoda e Seat.

Il produttore ha annunciato di aver terminato lo sviluppo della MEB, piattaforma modulare per i prossimi veicoli elettrici che è stata mostrata di recente su ID Buzz. La fine dei lavora da il via alla condivisione del progetto con gli altri brand del gruppo che potranno iniziare a sviluppare i propri modelli elettrici. Il responsabile dello sviluppo VW, Frank Welsch, ha confermato che c’è un grande interesse per la piattaforma e più della metà dei modelli previsti per il 2025 avrà un marchio diverso da Volkswagen.

Skoda ha annunciato infatti di avere in programma, tra elettriche e plug-in, cinque modelli mentre anche Seat sta considerando il lancio di un’ibrida o un’elettrica da pianificare proprio con le piattaforma MEB. Volkswagen ha già in gamma le versioni elettriche di Golf e Up ma i piani prevedono la prima hatchback di nuova generazione nel 2020, un modello che porterà nel mondo di produzione la ID concept vista a Parigi nell’ottobre 2016.

Volkswagen ID Buzz Concept: il Microbus elettrico

Il secondo veicolo a sfruttare la MEB sarà invece un SUV che debutterà dopo il 2020 e, ovviamente, vedremo anche le evoluzioni di ID Buzz concept presentato in questi giorni a Detroit. Ad ogni modo, Welsch ha confermato che il primo veicolo a debuttare con la nuova architettura sarà a marchio Volkswagen. La MEB permetterà di coprire una vasta gamma di carrozzerie, da modelli come la Golf alla Tiguan passando per la Passat. I marchi premium del gruppo, però, resteranno esclusi dal progetto MEB ad eccezione, forse, di Audi che potrebbe utilizzare questa architettura per i modelli più compatti.

Storie: