Samsung Smart Windshield: parabrezza intelligente | video anteprima

18 marzo 2016

Scopri tutti i nostri video sul canale YouTube HDmagazine.

Dalla piattaforma Mixed Talents arriva un concept dedicato alla sicurezza per le due ruote. Samsung Smart Windshield è infatti un parabrezza intelligente che porta il concetto di “head-up display” nel mondo di moto e scooter, creando così un sistema in grado di ridurre le distrazioni da smartphone in sella. Secondo i dati, infatti, il 25% dei giovani tra i 18 e 24 anni (20% se guardiamo a tutte le fasce d’età) utilizza lo smartphone mentre si trova alla guida di una moto o uno scooter.

samsung smart windshield (10)

L’idea è quindi quella di mantenere la possibilità di utilizzo, con la ricezione delle notifiche e l’uso del navigatore, ma mantenere mani sul manubrio e occhi sulla strada. Samsung ha quindi realizzato un concept in collaborazione con Yamaha che ha messo a disposizione il suo Tricity 125, scooter a tre ruote che già guarda alla sicurezza grazie all’anteriore in grado di assicurare un maggior punto di contatto con la strada (+35% rispetto ad un due ruote) e equilibrio assicurato anche in fase di frenata su fondo sconnesso, sdrucciolevole o bagnato.

Il sistema si collega tramite WiFi ad un’applicazione dedicata che semplifica l’interfaccia: lo smartphone invierà allo Smart Windshield solamente i dati sulla navigazione e le notifiche (chiamate, WhatsApp, SMS e via dicendo), evitando quindi al conducente di dover prendere il cellulare in seguito alla vibrazione per controllare chi ci sta contattando.

In questo modo sapremo subito se fermarci per rispondere ad una chiamata o ad un messaggio importante o ignorare la notifica e proseguire nella guida. In questo stadio di sviluppo, pre-prototipale, Samsung ha scelto il WiFi proprio per non utilizzare il Bluetooth (disattivato dall’app) ed evitare distrazioni all’utente, limitando le informazioni alla sfera visiva. In realtà, comunque, potrebbe essere resa possibile anche la possibilità di rispondere alle chiamate sfruttando un qualsiasi interfono nel casco.

L’applicazione prevede poi anche l’invio di un messaggio automatico in caso di mancata risposta alla chiamata così da migliorare l’esperienza d’uso e aumentare le funzionalità di assistenza. Vedremo come si svilupperà il progetto che potrebbe guardare anche al mondo della sicurezza attiva, magari integrando una videocamera per funzionalità base come l’avviso di collisione imminente…