Renault Twingo La Parisienne: anteprima e prezzi | HDLive

20 luglio 2017

Scopri tutti i nostri video sul canale YouTube HDmagazine.

Auto e moda? Un binomio ormai consueto, tanto che Lancia ci ha fatto un business associando la sua Ypsilon al mondo delle fashion blogger. Nel tempo sono stati molti gli esempi di contaminazione tra questi due mondi, esempi che si inseriscono nel macro-filone della personalizzazione: c’è chi segue un semplice dogma (il sottoscritto) “l’auto deve essere nera”, e c’è chi punta invece a modelli sempre più particolareggiati. Renault Twingo La Parisienne si inserisce proprio in questo filone, richiamando in causa un modello anni sessanta, la R4 Parisienne.

Ai tempi l’auto era stata realizzata insieme ad Elle, oggi la Twingo che la rievoca è un modello pensato dai designer Renault riprendendo il “tartan verde” e proponendosi come top di gamma per il pubblico femminile che aveva, in realtà, già la Lovely a disposizione. Si cementifica sempre di più l’anima duale di Twingo: sportiva con la GT e Glamour con Lovely e La Parisienne, in vendita a partire da ottobre (ma prenotabile dal 3 agosto) per un anno circa. Serie limitata nel tempo ma non nei numeri, Twingo La Parisienne è una “full optional” che propone una nuova livrea Verde Acqua (costa 450€, di serie è Bianco Dreams), vetri oscurati, cerchi in lega da 16″ Diamantati Black, interni in pelle e tessuto che richiama il tartan esterno e tetto in coordinato.

Dotazione di serie, prezzi e accessori

Fashion ma senza dimenticare la tecnologia: i fendinebbia hanno la funzione di cornering, c’è R-Link Evolution che supporta Android Auto, clima automatico, radio DAB, retrocamera, sensori di parcheggio posteriori e persino il cambio doppia frizione EDC incluso nel prezzo: basta sceglierlo al posto del manuale senza sovrapprezzo.

La dotazione di serie si completa poi con 4 Flexicases (plancia con coperchio, console centrale, consolle posteriore con USB e portiere posteriori), sensore luci e pioggia, vetri elettrici anteriori, cruise control, luci diurne a LED, limitatore di velocità, retrovisori regolabili elettricamente, placca battitacco con firma La Parisienne, spoiler posteriore in tinta e volante in pelle regolabile in altezza.

Visto che ha già quasi tutto quello che la gamma Twingo offre, gli accessori a pagamento sono pochi: il tetto apribile costa 1.000€, con 100€ acquistate il Seat Pack (sedili anteriori riscaldabili e ISOFIX anche per il sedile passeggero anteriore), a 50€ aggiungete Sneaky (il vano porta oggetti sotto ai sedili anteriori) e la vernice metallizzata Nero Etoilé costa 650€. Due le motorizzazioni di questa Twingo La Parisienne che si distingue nel suo segmento per il motore e la trazione posteriore. Le unità sono entrambe abbinabili al cambio manuale o all’EDC: SCe aspirato da 69 cavalli o il TCe turbo da 90 CV, rispettivamente a 14.550 e 15.350€ chiavi in mano.

Note: in video non vedete R-Link Evolution perché assente sul modello in mostra (si tratta di un’anteprima assoluta visto che il progetto – mondiale – è sbarcato per primo in Italia) ma sarà presente di serie. Perdonate poi il mio pessimo francese dell’introduzione…mi sono arrangiato con le reminiscenze delle scuole medie!

Renault Twingo: quando il “doppia frizione” conviene | HDLive

Storie:
  • https://www.youtube.com/watch?v=c0MX6oqJBno#t=91 Desmond Hume

    Tanta tecnologia a bordo poi i vetri posteriori non si possono avere manco a manovella o elettrici ma a compasso come nel secolo scorso.
    Poi sta macchina è la brutta copia della nostra 500. Come può essere “fashion” la scopiazzatura? Avessero fatto la 500 a 5 porte non ci sarebbe bisogno neanche di parlarne.

    Renault dovrebbe inoltre spiegarci perché si può avere il motore TCe da 90cv con cambio automatico EDC nella Twingo ma non nella Clio o sulla Nissan Micra (visto che la fanno loro)…