Renault Megane: quanto è cambiata I HDtest

5 settembre 2016

La nuova berlina compatta del brand francese è una piacevole scoperta: a un design esterno piuttosto originale unisce un abitacolo bello, spazioso, funzionale e tanta tecnologia. Questa nuova generazione è una vettura equilibrata con molte qualità, capace di farvi viaggiare con tanto comfort e in assoluta sicurezza. Abbiamo provato la 1.5 Dci 110 Cv EDC.

Come detto in apertura del nostro test, c’era una volta la Megane…ma oggi è proprio tutta un’altra storia. Fin dal primo impatto, sono molti gli elementi che fanno percepire il significativo passo in avanti compiuto rispetto alla generazione precedente. Questa Nuova Megane ora trova un posto di rilievo nel mercato delle berline compatte, grazie a una nuova identità e a un design più personale.

Renault Megane dal video #1Ecco i suoi tratti distintivi: linee slanciate, fianchi piuttosto scolpiti e una notevole altezza di cintura che le conferiscono un buon equilibrio. Senza dimenticare la calandra imponente e l’ormai tipica firma luminosa a LED, che sta diventando un vero “marchio” di famiglia.

Vi piace? Beh, di sicuro non la si confonde con le altre. Oggi ci sono già troppe auto simili tra loro, però design parlando il nostro Simone Facchetti ve la spiegherebbe ancora meglio di quanto ho cercato di fare io e con argomenti più convincenti…

Renault Megane dal video #3Ma la berlina compatta francese ha anche altri motivi di vanto: oggi è capace di offrire un miglior comfort di guida e la qualità della vita a bordo è decisamente più elevata. La tecnologia è tanta, al servizio della sicurezza ma anche per il vostro divertimento. I nuovi propulsori, benzina o diesel, sanno coniugare performance ed efficienza. E per chi desidera un’auto più sportiva, ci sono anche le versioni più “spinte” e divertenti da guidare…

La nuova Megane è un’auto pensata per affrontare lunghi viaggi senza alcun problema, grazie all’equilibrio raggiunto dai progettisti tra maneggevolezza e comfort.

Come ho già detto nel video, con questo propulsore a gasolio da 110 cv e in questa versione non è certo la vettura per chi cerca le prestazioni: per quello c’è la Megane GT o, meglio ancora, ci sarà la nuova attesa RS.

Renault Megane dal video #5E a proposito di motore, questo 1.5 dCi non può certo vantare una cavalleria da brividi ma se dovete macinare molti chilometri con costi contenuti è la scelta giusta: la coppia è quella necessaria per affrontare il traffico di tutti i giorni e il resto lo fa l’EDC, il cambio automatico a doppia frizione a sei rapporti, che non ha nulla da invidiare alle trasmissioni della concorrenza.

E’ vero che non è certo un’auto nata per i trackdays, ma il suo comportamento è comunque sincero e sempre sicuro, anche se adottate una guida un po’ più brillante. Si guida davvero bene: del resto l’esperienza di Renault Sport Technologies ha dimostrato ampiamente che in questo ci sanno fare.

Oggi anche in questo segmento tanto competitivo dove la tecnologia è diventata un “must”, il brand transalpino non delude le aspettative e sulla nuova Megane ci sono molti gadget per renderla più semplice da guidare. La dotazione di serie si concentra soprattutto sulla sicurezza, che è stata ottimamente valutata anche da EuroNCAP.

A proposito di sicurezza, tra i tanti dispositivi di cui dispone, a proteggervi c’è anche il Visio System che riconosce la segnaletica stradale, vi avvisa se superate la linea di carreggiata e commuta automaticamente abbaglianti e anabbaglianti.

Renault Megane dal video #7Se per voi l’infotainment è fondamentale, con poche centinaia di euro in più potete avere una unità multimediale di qualità con uno schermo dalle dimensioni generose. Il sistema multimediale R-Link 2, già visto sulla Talisman, con il suo schermo capacitivo verticale da 8,7 pollici ricorda proprio gli smartphone: si ottengono immediatamente le informazioni fondamentali grazie a menu chiari e icone grandi. Magari per alcuni di noi, me compreso, ci vorrà un po’ per impararne tutte le funzioni, ma è molto divertente e piuttosto intuitivo. Mi raccomando però: non distraetevi troppo quando siete alla guida.

Anche l’occhio vuole la sua parte e per questo potete personalizzare l’illuminazione interna, che nelle varie combinazioni di colori corrisponde alla modalità di guida scelta con il sistema Multi-Sense.

Oggi la Mégane offre tanto ma Renault è riuscita a mantenere il prezzo, anche negli allestimenti più importanti come questo Intens dell’esemplare  in prova, a un livello ragionevole.  E’ vero che costa di più della generazione precedente, ma le dotazioni più importanti ora sono di serie e i vari pacchetti di optional, proposti a prezzi piuttosto accessibili, consentono comunque di scegliere la macchina più adatta alle proprie esigenze.

Pochi difetti e molte qualità per questa nuova generazione della Megane, una vettura equilibrata che ci sentiamo di promuovere a pieni voti.

Nicola Villani

 

 

 

  • Edo

    bellissima recensione
    due cose che non sopporto: la mancanza di una rotella per la regolazione del volume della radio e quel pistolotto dietro al volante per gestire la musica, vecchio ormai di 10 anni.