Renault Megane Grand Coupé, la coupé sta nel mezzo | HDtest

2 marzo 2017

Le berline in Italia vendono poco, specialmente quelle non premium, eppure recentemente stanno tornando alla ribalta con soluzioni sempre più adatte alle esigenze di una clientela che non si rassegna a comprare un SUV ma piuttosto vuole un’auto dalla linea elegante e sportiva e che sia economica all’acquisto. Renault ha adattato la sua Megane Sporter (la versione SW) a Grand Coupé, affinando e snellendo le linee della coda pur mantenendo identiche le misure esterne. 463 i centimetri in lunghezza per 180 di larghezza e 144 in altezza, quindi non un’auto propriamente piccola.

A tutto vantaggio dell’abitabilitá

Questo aspetto ha permesso alla Casa francese di mantenere un bagagliaio capiente (550 litri di capacità minima) se confrontato con quello della Sporter e della cinque porte (480 e 340 rispettivamente). Per i passeggeri posteriori alti non più di 1,80 metri la situazione è ottima visto che per la testa avranno molto spazio così come lo avranno per le ginocchia, chi è invece più alto toccherà leggermente con il capo. Inoltre l’enorme tetto apribile in vetro (quasi unico nella categoria) permette di far entrare tantissima luce e dare anche un tocco di eleganza e sportività alla Renault Megane Grand Coupé. L’esemplare della nostra prova é di colore grigio e con i cerchi da 18” con disegno dedicato ha una presenza sportiva e piacevole. L’allestimento Intens, il più ricco è dotato di tutto. A cominciare dai fari adattivi Full-LED con le luci diurne a “C” diventate marchio di fabbrica delle ultime auto della Losanga.

megane

Ancora una volta poi sono i gruppi ottici a LED a dare carattere al posteriore, dove troviamo l’ormai nota linea orizzontale in grado di illuminarsi di notte regalando un bel “Effetto Wow”, anch’esso non così comune nel segmento e nella categoria di appartenenza. L’assenza del volume posteriore è stata ben mascherata dai designer francesi grazie ad un lavoro di fino che non ha cercato di dare solo una linea più morbida ma anche di mantenere la praticità della SW. Certo non si possono fare miracoli e per alcuni l’effetto “sederone” potrebbe essere palese.

Considerata però la presenza di gruppi ottici ben studiati in questo senso e la conformazione della carrozzeria noi ci sentiamo di approvare il lavoro atto da Renault.

megane

Si guida anche bene?

Partiamo dal presupposto che dal punto di vista della guida su strada uno dei pregi delle berline, se paragonate a SW e SUV, é la ridotta altezza da terra e questo già di per sé aiuta ad avere (in teoria) una tenuta migliore. Per questo è lecito aspettarsi dalla Renault Megane Grand Coupé un comportamento all’altezza. Dopo i primi chilometri alla guida della Grand Coupé della nostra prova (dotata di cerchi da 18″) si potrebbe essere portati a pensare che l’assetto sia molto rigido, penalizzato dal fatto che il nostro test drive comincia su una strada statale con asfalto poco ben tenuto. Basta però guidare qualche altro po’ in autostrada ed ecco che la Megane rivela un ottimo smorzamento degli avvallamenti. 

megane-grand-coupe 1

Certo è che proprio i cerchi da 18″ e la ridotta escursione delle sospensioni non aiutano a copiare perfettamente l’asfalto né a rendere ogni strada liscia come velluto, anzi. Tra le curve però la Grand Coupé si avvantaggia di questo assetto ed anche di uno sterzo ben tarato con un carico volante “giusto”, ideale per impostare e pennellare traiettorie ben precise. Il 1.5 dCi da 110 CV di questa prova è abbinato al cambio automatico EDC a doppia frizione. I consumi sono bassissimi – si percorrono circa 20 al litro in strada extraurbana e circa 17 in autostrada a 130 orari – ma le prestazioni poco entusiasmanti. Il cambio non dà il massimo abbinato ad un propulsore che fatica a spingere la massa del veicolo, il classico kick down si risolve in una scalata rapida ma non in un rapido guadagno di velocità. Dicevamo: meglio godersi i consumi ridottissimi ed una elasticità e silenziosità del motore che è fantastica. L’abitacolo mostra qualche pecca nell’insonorizzazione dell’abitacolo sia per quel che riguarda il rotolamento degli pneumatici che i fruscii aerodinamici.

megane

Prezzi da 23.550 euro

Renault ha reso disponibile in Italia la Renault Megane Grand Coupé in due allestimenti: Zen ed Intens. Il primo offre già molto di serie e non è da considerarsi un entry level: fari full-LED, i privacy glass ed i cerchi in lega da 17”, il climatizzatore automatico bi-zona, il tablet multimediale R-LINK 2 con touchscreen da 7” e il cruise control. Su Intens troviamo cerchi in lega diamantati da 18”, il Multi-Sense, il tablet R-LINK 2 touchscreen da 8,7” e sistemi per la sicurezza attiva come il Visio System. Probabilmente l’allestimento migliore rimane lo Zen, a cui aggiungeremmo l’R-Link 2 come optional. Il motore migliore il 1.6 dCi 130 CV che però è disponibile solo con cambio manuale a sei marce; in compenso però ha consumi ugualmente bassi e prestazioni maggiori.

megane-grand-coupe 3

Grazie a quanto detto sull’aspetto della praticità e della tecnologia di bordo, la Renault Megane Grand Coupé é ottima per chi proprio non vuole un SUV e pensa che la Sporter sia troppo scontata. Una linea accattivante e personale rende la Grand Coupé un’auto interessante e non scontata.