Project Hero: la Discovery porta droni per la Croce Rossa

13 marzo 2017

discovery project hero (3)

Non è certo la prima volta che si parla di auto e droni: oltre al concept di Italdesign che si trasforma in drone, a Ginevra è stata mostrata la Discovery per la Croce Rossa in grado di lanciare droni per Ricerca e Soccorso.

Realizzata dalla Special Vehicle Operations di JLR, la divisione che si occupa della personalizzazione, Project Hero è una Discovery per la Croce Rossa austriaca in grado di far decollare e atterrare un drone in movimento. Si tratta di un progetto per potenziare le missioni di Ricerca e Soccorso, sfruttando gli occhi dall’alto per ridurre i tempi di risposta alle calamità.

discovery project hero (1)

Land Rover ha sviluppato un sistema di atterraggio autocentrante e a ritenzione magnetica e l’auto riceve le riprese video in diretta così da bypassare i cambi della morfologia del terreno in conseguenza ad eventi come frane, terremoti, inondazioni e valanghe. Basato sulla Discovery con motore TD6 da 3 litri, Project Hero comprende anche un vano di carico speciale con pianale scorrevole, prese di corrente compatibili con le spine in uso nelle varie regioni, illuminazione LED e pannello separatore dietro la seconda fila di sedili con punti d’attacco aggiuntivi, oltre ad un impianto radio multifrequenze.

L’auto non sarà solo un concept ma verrà impiegata nel Centro Addestramento della Croce Rossa austriaca a Eisenerz e a Vienna per 12 mesi a partire da giugno 2017. Il drone utilizzato è un Align M480L in grado di raggiungere i 54 km/h, con range di controllo di 1 chilometro e 20 minuti di autonomia a vuoto con la batteria 6S da 5.200 mAh (carico utile: 5.5 chilogrammi).

discovery project hero (2)