Porsche Digital sempre più…digital: una nuova sede nella Silicon Valley

5 maggio 2017

Porsche Digital Silicon Valley

L’automobile è considerata il dispositivo mobile del futuro, un assistente digitale prima ancora che un mezzo di trasporto. E’ dunque fisiologico che la neonata divisione Porsche Digital scelga di aprire una sua nuova sede nella Silicon Valley, dove potrà sfruttare le ultime tendenze in fatto di mobilità digitale per portarle in breve tempo sulle Porsche del prossimo futuro.

Il futuro della mobilità è digitale e Porsche lo sa. Per questo, la nuova sede della divisione Porsche Digital ha aperto a Santa Clara, nel cuore della Silicon Valley, in California, con lo scopo di intercettare tutte le ultime tecnologie digitali e inserirle nelle future auto del costruttore di Zuffenhausen.

Nella culla dell’industria 4.0

Grazie a questo quartier generale, Porsche Digital avrà la possibilità di lavorare a quattro mani con le aziende e le startup più innovative per quanto riguarda le nuove tecnologie. Porsche investirà inoltre direttamente in alcune di queste aziende per promuovere e sviluppare nuove idee e soluzioni per un futuro digitale a quattro ruote.

Nella sua sede Californiana, Porsche Digital darà lavoro a circa 100 persone. Il focus della nuova sede si concentrerà sull’individuazione delle più interessanti soluzioni in fatto di connettività, digitalizzazione e smart mobility: la vicinanza con le aziende leader mondiali del settore IT è fondamentale per intercettare le nuove tendenze e le strategie al momento giusto.

Porsche è partner di Startup Autobahn per la mobilità alternativa

Presto sulle Porsche di serie

Alla guida di Porsche Digital c’è un esperto del settore auto e contemporantemente anche dell’informatica, Thilo Koslowski:

L’automobile è il dispositivo mobile del futuro e il futuro viene scritto in Silicon Valley. Questo significa che è particolarmente importante essere vicini al settore IT negli Stati Uniti, in quanto ci permette d’individuare tempestivamente le tendenze e d’investire nelle nuove tecnologie al momento giusto.

Il risultato di tanta ricerca si ritroverà presto nelle interfacce uomo-macchina delle prossime Porsche di serie, a cominciare dalla più tecnologica, la tanto attesa berlina elettrica derivata dal prototipo Mission E.