Pininfarina e Hybrid Kinetic Group a Shanghai con 3 concept elettriche

19 aprile 2017

Pininfarina Shanghai 2017 Hybrid Kinetic Group (1)

L’atelier italiano Pininfarina debutta al Salone di Shanghai 2017 con tre veicoli ecologici sviluppati per Hybrid Kinetic Group, costruttore cinese specializzato nella realizzazione di vetture a basso impatto ambientale. Oltre alla berlina a idrogeno H600, già vista al Salone di Ginevra, ecco due modelli inediti.

Pininfarina prosegue la propria partnership con il costruttore cinese Hybrid Kinetic Group, presentando al Salone di Shanghai due nuovi veicoli a basso impatto ambientale appartenenti alla stessa famiglia di vetture. Dopo il lancio, in anteprima mondiale a Ginevra, della berlina di lusso H600, alle kermesse cinese è tempo di ben due anteprime globali: il SUV a 5 posti K550 e il SUV a 7 posti K750. Tutte e tre le vetture elettriche, caratterizzate da un family feeling marcato e distintivo, sono dotate di micro-turbina con funzione di range extender e di batterie ad alta capacità.

Uno stile senza tempo

Pininfarina Shanghai 2017 Hybrid Kinetic Group (3)

I due SUV non perdono un briciolo di eleganza nel passaggio dalla configurazione berlina a quella di crossover, mantenendo intatti gli stilemi che hanno reso la H600 una delle vetture più equilibrate dell’ultimo Salone di Ginevra, stilisticamente parlando. Un frontale imponente, con una griglia a listelli cromati a tutta larghezza e gruppi ottici sottili e affusolati, fa da biglietto da visita a due vetture con fiancata sobria e robusta, in cui i volumi sono definiti semplicemente dalle proporzioni e dai passaruota, senza la necessità di ulteriori linee. Dietro, la semplicità rimane sovrana, con fari a LED in un unico pezzo.

Addio ansia da autonomia: il segreto è la turbina

Pininfarina Shanghai 2017 Hybrid Kinetic Group (4)

La trazione delle vetture di Hybrid Kinetic Group è principalmente elettrica, grazie alla presenza di micro turbine range extender ad alta efficienza che si servono della più avanzata tecnologia aerospaziale. Queste, insieme a batterie e ad alta densità sviluppate da Hybrid Kinetic Group, consentono una grande quantità di recupero energetico: rispetto ad altri veicoli ad energia alternativa, i nuovi modelli HK vantano un tasso di recupero energetico superiore al 30% e una portata pari a oltre 1.000 chilometri. Queste turbine ricaricano le batterie in qualsiasi momento, annullando la cosiddetta “ansia da autonomia” che frena gli automobilisti, spingendoli spesso ad abbandonare l’idea dell’acquisto di un’auto elettrica.

Se a questo aggiungiamo che le micro-turbine in questione hanno una durata prevista di 50.000 ore (con manutenzione ogni 10.000 ore) e le batterie hanno una vita di 50.000 cicli di ricarica, è chiaro che anche l’impatto ambientale di queste vetture sia davvero ridotto al minimo.

Come spiega l’AD di Pininfarina, Silvio Pietro Angori:

Queste tre vetture esprimono il know how e le competenze Pininfarina, che sono perfette per il mercato cinese: ricerca di stile e sviluppo finalizzati a definire una bellezza senza tempo nella migliore tradizione dello stile italiano. Per di più, diamo forma alla tecnologia HK combinando il design alla sostenibilità ambientale.