Opel OnStar si aggiorna con il Wi-Fi 4G e nuovi servizi

8 maggio 2017

opel onstar italia (2)

Il servizio di connettività e assistenza personale Opel OnStar festeggia i 9 milioni di interazioni dopo un anno e mezzo dal debutto e si aggiorna con il Wi-Fi 4G e nuovi servizi di assistenza.

Opel traccia un primo bilancio dopo oltre 18 mesi dallo sbarco di OnStar in Europa: il servizio di connettività e assistenza personale di serie su tutta la gamma (ad eccezione delle versioni base), attivo 24/7, è un successo, con oltre 9 milioni di interazioni. Un aiuto per la sicurezza, visto che sono state ben 21.000 le chiamate di emergenza ricevute. Ma anche un passo in avanti verso lo sviluppo dell’auto “digitale”, con oltre quattro milioni di interazioni mediante lo smartphone e l’app myOpel.

Wi-Fi 4G per 7 dispositivi

Dopo oltre un anno e mezzo Opel OnStar si aggiorna, introducendo anche in Italia la tecnologia Wi-Fi 4G/LTE, che consente di trasformare la propria auto in un potente hotspot Wi-Fi mobile, in grado di collegare fino a 7 dispositivi mobili in simultanea. La stabilità della connessione è assicurata da una speciale antenna esterna.

La collaborazione con Booking e Parkopedia

Grazie ad una partnership con Booking e Parkopedia, gli abbonati a Opel OnStar potranno ora disporre di ulteriori servizi, tra cui la possibilità di prenotare camere d’albergo o cercare un parcheggio attraverso l’operatore OnStar. E’ sufficiente premere il tasto blu e un operatore cercherà una camera d’albergo o un parcheggio in base alle nostre esigenze di prezzo, inviando direttamente allo schermo della vettura l’indirizzo e altre informazioni utili.

La sicurezza di un operatore in carne ed ossa

Uno dei punti di forza di Opel OnStar è proprio la presenza di un operatore “umano”, che parla la nostra lingua e che è in grado di comprendere le nostre esigenze, soddisfando le nostre richieste, anche quando c’è un’emergenza. Sono infatti 21.000 le chiamate di emergenza ricevute dal servizio di assistenza di OnStar in tutta Europa: basta premere l’apposito tasto e un operatore è subito a disposizione per localizzare la vettura e chiamare i soccorsi. In caso di grave incidente, inoltre, la chiamata è automatica.

OnStar aggiornato è stato lanciato con la nuova generazione di Opel Insignia e sarà presto disponibile anche su tutti gli altri modelli della gamma, dalla piccola Adam alla monovolume Zafira, per un servizio senza precedenti, come ricorda Tina Müller, Chief Marketing Officer di Opel:

I nuovi servizi di Opel OnStar, come la prenotazione alberghiera e la localizzazione di un parcheggio, migliorano la qualità della vita anche mentre si sta guidando. Basta premere un tasto e un operatore OnStar risponde. Non un computer, bensì un essere umano in carne e ossa: questo è il significato di servizio personale per Opel.

OnStar funziona, e anche piuttosto bene: scopritelo nella nostra prova a bordo di Opel Mokka X.

  • Gaio Giulio Cesare

    Se non ha la banda 20 per me è scaffale.

  • Alex

    Fd

  • Pingback: Opel OnStar si aggiorna con il Wi-Fi 4G e nuovi servizi | Old Web()

  • Pingback: Opel OnStar si aggiorna con il Wi-Fi 4G e nuovi servizi | INFORMAZIONE 24()

  • enri

    se ciao, se fosse stato incluso con l’abbonamento on star ok . ma così i prezzi sono folli 5€ al giorno, al mese non ricordo o 150 € annui ciao ciao

    • asd555

      150 € annui sono poco più di 12 € al mese, quasi il prezzo medio di un abbonamento con operatore Vodafone, TIM o H3G/Wind.

      Non mi sembra così tragico.

      • enri

        si ok, ma tenuto conto che abbiamo già un abbonamento tutti sullo smartphone… inoltre bisogna tener conto del costo di on star che dovrebbe essere di circa altri 100 € annui

        • Max Real

          oltretutto i giga che danno sono risicati. se ti abboni un anno oltre al prezzo assurdo ti danno 100 giga. che possono sembrare molti ma in realtà sono 8 circa al mese. uno dirà che sono tantissimi ma se ti fai prendere dalla foga e ti ascolti spotify e sei uno che la macchina la usa dalla mattina alla sera è un attimo farli fuori. e in più c’è il piano personale che già uno paga……. e poi magari l’abbonamento proprio a spotify, altri soldi. eccetera……………

        • asd555

          Sì ma la connessione su smartphone non puoi condividerla.
          A patto di pagare.
          Penso che visti i costi conviene farsi due abbonamenti, uno per l’auto e uno per lo smartphone.
          Si potesse condividere gratis quella dello smartphone ovvio che queste tariffe non avrebbero senso, ci marciano di proposito.

          • enri

            Non vorrei contraddirti ma la condivisione sul cellulare è gratis per tutti ( parlo Android) iPhone non so

          • asd555

            Ma quando mai, Vodafone il tethering l’ha sempre fatto pagare, e sono su Android.
            Solo su ROM custom non succede, è una cosa di sistema.

          • enri

            non è assolutamente vero. basta andare nelle impostazioni e modificare l’APN… ahah buongiorno!!!!

          • asd555

            Questo è un altro discorso: Vodafone lo fa pagare, le tariffe sono sul loro sito infatti.

  • Tugur Reddu

    Non ho capito la parte del hotspot…cioè potrò navigare su un dispositivo non dotato di connessione a internet (esempio ipad wifi) sfruttando la connessione della macchina? Da dove viene presa la connessione e avrà un costo aggiuntivo per i già clienti onstar?

    • Giacomo

      Per funzionare la macchina è dotata di modem 4G che crea un hotspot per i passeggeri. I dati vengono forniti a seconda dell ‘abbonamento OnStar scelto

      • Tugur Reddu

        grazie…lo ho su una macchina “aziendale” e apparte una volta non l’ho mai adoperato! Quindi dovrò vedere sul sito la mia configurazione di abbonamento onstar!

        • Giacomo

          rettifico, la funzione hotspot è esclusa dall’abbonamento on star. Va pagata a parte oltre ai 100 euro annuali.
          Comunque abbiamo provato con amici la funzione per provare ed in vacanza/ lavoro può risultare abbastanza utile
          (certo è, che 100 euro son tanti per una cosa del genere)

  • Sagitt

    lo ho su astra.
    non vedo il wifi, e oltretutto mi dice google android auto compatibile e non c’è.

    va aggiornato in concessionaria?

    • Lore

      Per Android auto si va aggiornata in concessionaria. Occhio che devi avere Android auto sul telefono e deve essere compatibile. Inoltre il wifi va attivato online tramite il sito onstar…

      • Sagitt

        Ah ok, la farò aggiornare

  • Squak9000

    Questo altruismo nel dispensare connessioni… bah!

  • Francesco

    Ecco il progresso tecnologico sulle auto!

  • stewky

    Attualmente nell’anno di prova offrono l’attivazione di un pacchetto internet di 3GB o 3 mesi (o 2 non ricordo), che scade al raggiungimento del primo dei due limiti. Per proseguire i costi sono alti, avrebbero dovuto avere più coraggio secondo me.

    OT
    Dovrebbero scindere il pacchetto “emergenza” dal servizio di assistenza generica (parcheggi, alberghi e altri servizi), perché per il primo credo che molte più persone sarebbero disposte a spendere.