Opel Crossland X: a giugno da 16.900€ | video anteprima

27 marzo 2017

Scopri tutti i nostri video sul canale YouTube HDmagazine.

Con Crossland X Opel ha sdoppiato la sua proposta per il segmento dei crossover, realizzando l’erede di Meriva in chiave “SUV” ma scegliendo di non sovrapporsi con Mokka X cambiando il look, l’abitabilità, lo spazio e la tecnica.

Nasce così un’auto che sarà disponibile solo con la versione a trazione anteriore, andando quindi a prendere il segmento di chi vuole una guida alta ma non vedrà mai – o quasi – il fuoristrada e lasciando Mokka X come riferimento anche per chi cerca un look più sportivo. Crossland X è poi più corta, anche se non lo sembra, ma sceglie un passo maggiorato per l’abitabilità che diventa flessibile con il pacchetto in grado di far scorrere i sedili posteriori e il bagagliaio è di 410 litri con la possibilità di creare un fondo piatto per caricare gli oggetti più lunghi, estensione fino a 520 litri con il Flex Pack e 1.255 litri con i sedili posteriori abbattuti.

Opel Crossland X, ora la Meriva si “crossoverizza”

Tutto questo arriva in un modello, il primo, frutto della collaborazione con PSA che si trasformerà dopo l’acquisizione ancora da finalizzare. Nell’attesa Crossland X si prepara al lancio italiano di giugno anticipato dalla fase di preordini di maggio, pronto a debuttare a 16.900€ con un risparmio di 3.000€ rispetto al fratello Mokka X.

Tecnologia: infotainment e sicurezza attiva

Tanta la tecnologia a bordo con alcune differenze rispetto a quanto anticipato: l’anti-collisione con frenata automatica sarà infatti disponibile già nel 2017 al lancio ad esempio e arrivano nuovi dettagli sull’infotainment. Gli schermi saranno da 6, 7 e 8 pollici con possibilità di scegliere tra Radio R 4.0 IntelliLink e Navi 5.0 IntelliLink con navigatore, fermo restante la compatibilità di Android Auto e Apple CarPlay per entrambi. L’optional della base di ricarica ad induzione per gli smartphone compatibili costa 125€.

In aggiunta, Crossland X sfoggia fari Full LED adattivi con cornering, head-up display, riconoscimento dei segnali stradali, monitoraggio corsia, cruise control con limitatore di velocità e monitoraggio dell’attenzione del conducente. Oltre al già citato anti-collisione con frenata d’emergenza che riconosce i pedoni, ci saranno poi la telcamera posteriore con ottica a 180 gradi, monitoraggio del traffico in retromarcia e parcheggio automatico che richiede solo l’utilizzo dei pedali di acceleratore e freno, riconosce gli spazi adatti e funziona anche in uscita dal parcheggio.

Motori e consumi

Confermati i motori per il lancio e il GPL, impianto montato direttamente in fabbrica che arriverà però solo verso la fine del 2017 . Di seguito l’elenco con i consumi riferiti al cicli misto NEDC:

  • benzina 1.2 81 CV (manuale 5 marce): 5.1 l/100 km
  • turbo benzina 1.2 110 CV, 205 Nm a 1.500 giri (manuale 5 marce) : 4.8 l/100 km
  • turbo benzina 1.2 110 CV, 205 Nm a 1.500 giri (automatico 6 marce): 5.3 l/100 km
  • turbo benzina 1.2 130 CV (manuale a 6 marce): 5 l/100 km
  • turbo diesel 1.6 99 CV, 253 Nm a 1.750 giri: 3.8 l/100 km
  • turbo diesel 1.6 99 CV con Start/Stop: 3.6 l/100 km
  • turbo diesel 1.6 120 CV, 300 Nm (manuale 6 marce): 3.6 l/100 km