Nvidia con Volvo e VW per la guida autonoma nel 2021

27 giugno 2017

Volvo VW Nvidia

Nvidia ha stretto una partnership con Volvo Cars, Autoliv e Volkswagen per lo sviluppo di sistemi avanzati e software per l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale nelle future auto a guida autonoma. L’obiettivo è arrivare sul mercato già nel 2021 con questo tipo di tecnologie.

Nvidia e Zenuity – la Joint Venture tra Volvo e Autoliv nata per lo sviluppo di software di guida autonoma – hanno stretto una partnership volta alla progettazione della prossima generazione di tecnologie utili per lo sviluppo della guida autonoma.

Volvo e Autoliv: i dettagli della JV per la guida autonoma

AI per una guida autonoma più sicura e affidabile

Tutte queste tecnologie verranno applicate alla piattaforma di calcolo Nvidia DRIVE PX e verranno commercializzate, nelle intenzioni delle aziende interessate, nel 2021, anno in cui è prevista una vera e propria ondata di auto in grado di guidare senza conducente.

Alla base di queste tecnologie lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale, l’unica soluzione in grado di affrontare le sfide lanciate dalla guida autonoma in tema di sicurezza e affidabilità. E chi meglio di Volvo per collaborare verso automobili più sicure? Le cosiddette tecnologie di deep learning saranno dunque al centro dell’impegno di Nvidia e Zenuity con lo scopo di rendere ancora più immediato il riconoscimento di oggetti nell’ambiente circostante la vettura, con conseguente anticipo di potenziali minacce.

Oltre a questo, la piattaforma Nvidia DRIVE PX è in grado di garantire una visione a 360 gradi di tutto ciò che circonda l’auto e si serve di una mappa ad alta definizione per una navigazione il più precisa possibile.

Nvidia e Volkswagen verso la mobilità proattiva

Parallelamente, Nvidia ha stretto una partnership anche con il brand Volkswagen, sempre con lo scopo di sviluppare l’Intelligenza Artificiale. Il costruttore tedesco può infatti vantare il proprio Volkswagen Data Lab come centro di competenza all’avanguardia per la guida autonoma e l’Intelligenza Artificiale.

Il focus della collaborazione sarà incentrato sull’utilizzo delle tecnologie di deep learning per lo sviluppo di nuovi servizi di mobilità in grado di anticipare i bisogni degli utenti. Tutto con lo scopo di trasformare Volkswagen in un fornitore di servizi di mobilità, prima che produttore di automobili.