Nuviz: in Europa l’HUD da moto con action cam a 699€

14 luglio 2017

nuviz hud casco moto (2)

Ne avevamo parlato a febbraio e, ora, ecco il debutto dell’head-up display da moto di Nuviz.  Disponibile in commercio a 699€, il dispositivo guarda alla compatibilità con tutti i caschi, proponendo un HUD da installare sulla sezione frontale e un’interfaccia configurabile.

Dotato di action camera in alta definizione integrata e accompagnato da un controller da montare al manubrio, Nuviz integra navigazione satellitare, comunicazione e intrattenimento in un unico dispositivo che ha in più il vantaggio di poter essere aggiornato. Compatibile con Android (dalla 4.4.2) e con iPhone/iPad (da iOS 10.2), l’HUD proietta un’immagine virtuale direttamente nella linea di visuale del conducente, a 4 metri dagli occhi e a colori.

La luminosità è adattiva così da poter affrontare diverse condizioni ambientali. La videocamera integrata, da 8 megapixel, registra video a 1080p e 30FPS e si attiva con un tasto dedicato. E’ dotato di Bluetooth per condividere le foto registrate sulla microSD integrata (fino a 128 GB) direttamente sullo smartphone e di WiFi.

nuviz hud casco moto (3)

A gestire il tutto c’è un quad core di Qualcomm rubato al mondo dei cellulari che si interfaccia con i vari sensori: GPS, accelerometro, giroscopio e altimetro. L’alimentazione arriva infine da una batteria sostituibile e ricaricabile da 3.250 mAh, dichiarata per fino ad 8 ore di funzionamento.

  • Alberto

    Da motociclista l’idea è bella ma a 700euro preferisco avere il cellulare sul manubrio con mappe,la cam sul casco e l’interfono. È bellissimo anche fermarsi per visionare la mappa cartacea oppure usare viewranger per vedere i percorsi pericolosi da fare fare con l’enduro(oppure con i book). In strada con la naked preferisco ascoltare il motore che canta anche quando non corro.
    Usate Casco,guanti, giubbotto,scarpe anche d’estate…l’ideale sarebbe tuta e stivali ma a 36gradi è una tortura. non fate come i dementi che girano in infradito e tshirt e soprattutto se dovete correre fatelo in sicurezza per voi e per gli altri