Nissan Leaf 2018, primo teaser ufficiale della elettrica “giap”

18 maggio 2017

Amazing is worth waiting for. The New #Nissan #LEAF, coming soon.

L’elettrica più venduta al mondo si rinnoverà e di questo ne eravamo già a conoscenza. Ciò che fa ben sperare in un imminente arrivo è invece un teaser pubblicato in queste ore dall’azienda giapponese, la quale però è stata avida di informazioni utili. Le poche righe del comunicato stampa non raccontano nulla di quello che già sapevamo.

“Nissan è pioniere della mobilità a zero emissioni con l’introduzione del primo veicolo 100% elettrico di massa, Nissan LEAF, il più venduto al mondo con oltre 260.000 unità e più di tre miliardi di chilometri percorsi”

Tutto quello che ci aspetta lo possiamo solo immaginare, come fatto nell’articolo di inizio anno che vedete qui sotto, in cui ipotizzavamo che l’autonomia salisse dai 250 Km attuali a oltre 350 Km per restare al passo della concorrenza di Renault Zoe e Ampera-e, che però percorre 500 Km dichiarati con una ricarica. Per questo ipotizzare una percorrenza superiore anche per l’elettrica giapponese non è impossibile, anche perché voci insistenti parlano di batterie da 60 kWh.

Nissan Leaf: prime foto spia per la seconda generazione

Più kWh alle batterie quindi e più potenza al motore il quale attualmente genera 110 CV di potenza massima. Nella speranza che Nissan introduca la ricarica ad induzione ipotizzata da ElectRoad e Qualcomm di recente, non dovrebbe mancare un sistema di ricarica più veloce per sfruttare la ricarica a oltre i 50 kW garantiti dalla presa CHAdeMO attualmente installata sulla Leaf 30 kWh.

La Nissan Leaf 2018 poi dovrà fare da apripista per l’evoluzione del sistema ProPilot visto sulla nuova Qashqai, che non può vantare la capacità di cambiare corsia in autostrada ma “solo” di gestire in automatico la marcia su singola corsia. Inoltre secondo alcune indiscrezioni la Leaf avrà pacchi batterie modulari, con le versioni più ricche dotati di più moduli energetici o di batterie “sbloccabili” via software, come fatto sulle ultime Tesla.

Ricarica wireless in movimento: Renault la testa con Qualcomm

Storie: