Elettrica e a guida autonoma: la nave “fantasma” del futuro

24 luglio 2017

yara birkeland

Tremate, tremate, la nave fantasma è arrivata e non bisogna chiamare in causa il mondo della letteratura e cinematografia di genere fantastico!

Nel 2020 i mari saranno solcati dalla prima trasporto nave che può fare a meno dell’equipaggio, un progetto che in realtà sarà lanciato nel 2018 per poi diventare completamente autonomo due anni dopo. Yara Birkeland, progetto norvegese, sfrutterà quanto già visto sulle auto per la guida autonoma, evitando traffico marittimo e moli grazie a radar, sensori, videocamere e GPS.

Considerando una porta container di dimensioni equivalenti, il costo sarà superiore di tre volte (25 milioni di dollari) ma la promessa è quella di tagliare i costi operativi annui dell’azienda che la utilizzerà del 90% visto che non sarà necessaria una ciurma a bordo e, soprattutto, si risparmierà carburante. Il taglio infatti coinvolge la flotta di camion, la necessità di sostituirli, la loro manutenzione, gestione della flotta stessa e personale.

La nave “fantasma” sarà elettrica (range di 65 miglia nautiche, velocità tra i 12 e i 15 nodi) e potrà trasportare 100 container al porto di Larvik. Una tratta breve, certo, ma nei progetti futuri ci sono trasporti ben più grandi per le rotte internazionali attraverso gli oceani. Nonostante una rotta non certo impegnativa, l’impatto ambientale sarà notevole dato che si andrà ad eliminare il trasporto su terra eliminando 40.000 viaggi (camion a diesel) all’anno: emissioni zero ma anche un notevole incremento della sicurezza stradale e la riduzione del traffico dovuto ai mezzi di trasporto pesanti.

yara birkeland nave autonoma

Da notare, quindi, come il progetto preveda una virata “green” non solo nell’utilizzo della nave elettrica al posto dei camion (678 tonnellate di CO2 in meno ogni anno) ma anche nei sistemi elettrici per la movimentazione dei container e nella fonte dell’elettricità che sarà quasi esclusivamente ricavata dalle centrali idroelettriche.

  • steek

    Secondo me il futuro delle navi è l’idrogeno…

    • Liuk

      Che come innesco hanno un Note 7.
      xD

  • yessa772

    ottima per portare i migranti

    • Alex4nder

      L’Italia ne ha ordinata una flotta da dare alle ONG, almeno non inquinano.

  • Liuk

    Metti che esaurisce la carica e non funziona più niente ( tipo nel triangolo delle bermuda ).
    Come la trovano?

    Col rabdomante?

    Poi c’è il problema pirati…si esistono ancora.

    Come evitano un abbordaggio e conseguente ‘sparizione’ del carico?

    Son problemi seri.

    • Freedom

      Un modulo gps con una piccola batteria funziona per un sacco di tempo…la questione pirati invece secondo me è più giusta.

      • steek

        un po’ di mitra e lancia missili ed il problema è risolto :)

      • Liuk

        I pirati, soprattutto nell’indocina, sono un problema grave.
        Non stavo scherzando per niente.

        In oltre, ok batteria, ma allora metti che la sua rotta passi per il triangolo…sono scomparse cose ben più importanti di una singola nave.
        E a bordo c’erano persone, mica pupazzi.

        • Giuseppe Nicita

          Possono sempre dotarla di Armi laser e container che si aprono con combinazione 😛

          • Liuk

            Eggià.
            😛

    • italba

      In Norvegia non ci sono più pirati dal tempo dei Vichinghi

      • Liuk

        Intanto, nel profondo dei caraibi….

        • italba

          Nel profondo dei Caraibi non c’è più neanche Jack Sparrow

          • Liuk

            Neanche P.F. LeChuck?

            Ah, che disdetta. 😕

          • Ibenfeldan

            No, lui se ne è andato quando è finito il Grog…

    • johnny117

      forse nel futuro ci saranno meno marinai e più compagnie di sicurezza private

      • Liuk

        Può infatti stimolare nuovi posti di lavoro.

  • PCusen

    “Range di 65 miglia nautiche” ?

    • italba

      Giusto la larghezza di un fiordo norvegese

  • caxio

    perfetta per i pirati non devono nemmenp uccidere per rubare

    • italba

      Certo, scaricano i container sul gommone e se ne vanno

  • Andee Kcapp

    “Ciurma a Bordo” Definizione poco rispettosa per i marinai .

  • Andrea

    Apperò! Io ci lavoro con Yara, spero di vederla!

  • Dan

    Pirati? Abbordaggi? Basta intervenire sul controllo a distanza e dirotti la nave senza equipaggio dove vuoi tu. E se ti beccano, neanche la rapina a mano armata o il sequestro di persona ci sono. Direi che almeno un servizio di vigilanza armata umano e tecnici per le emergenze potrebbero trovare posto a bordo. Magari sulla tratta che fara questa non servono ma su tutte le altre…