Mercedes e Vivint Solar insieme contro Tesla Powerwall

19 maggio 2017

Mercedes Vivint

L’offensiva-difensiva di Mercedes-Benz contro Tesla non passa solamente per le auto elettriche. Dopo aver debuttato in Germania, Mercedes-Benz Energy presenta il suo sistema di stoccaggio domestico di energia solare anche negli USA insieme al partner Vivint Solar. La risposta tedesca al Tesla Powerwall.

Il mercato USA degli accumulatori di energia solare domestici non è più in mano a Tesla: anche Mercedes-Benz è oggi presente sul mercato nordamericano con l’Energy Storage, il sistema di stoccaggio domestico di energia elettrica equivalente al Tesla Powerwall. Già commercializzato in Germania sotto il brand Mercedes-Benz Energy, il sistema è oggi disponibile anche oltreoceano grazie ad una collaborazione con il partner Vivint Solar, che provvederà a installare il sistema all’interno delle case dotate di impianto fotovoltaico.

Mercedes Energy Storage, come ti “stocco” l’energia

Come Tesla, anche Mercedes-Benz si serve di batterie derivate dalle collaudate auto elettriche e ibride in circolazione sulle strade di tutto il mondo. SI tratta di powerpack agli ioni di litio da 2,5 kWh, modulari e quindi espandibili fino a 20 kWh di capacità, in base alle richieste energetiche delle abitazioni. Il sistema Mercedes Energy Storage è in grado di accumulare l’energia generata dai pannelli solari, per poterla poi utilizzare durante le ore di maggiore richiesta energetica. In più, il powerpack funge da generatore di emergenza in caso di blackout della rete elettrica.

Disponibile prima in California e poi in tutti gli altri Stati Uniti, il sistema sarà distribuito da Vivint Solar che, oltre all’installazione, si occuperà anche della manutenzione e dell’assistenza.

Le soluzioni di Tesla Energy per il settore immobiliare non si limitano ai Powerwall: Solar Roof è infatti il sistema di moduli fotovoltaici ad alta efficienza utilizzabili per rivestire l’intera superficie del tetto di abitazioni e uffici, con un’estetica che si mimetizza sotto l’aspetto di semplici tegole. Chissà se anche Mercedes abbia già pensato ad una simile soluzione…

Tesla e Panasonic insieme per il fotovoltaico

  • Commentatore

    Da quanto ho letto non c’è confronto, Tesla è 10 passi avanti.
    Ecco il confronto capacità e prezzo:

    Mercedes: 2,5 kWh a $ 5.000
    Tesla: 14 kWh a $ 7.000

    • ciccio35

      Rimane il fatto che per le case le batterie al litio non siano una soluzione ideale, hanno senso solo se considerate come seconda vita per i pacchi di batterie “esauste” delle auto.
      Per le case, dove non ti interessa avere la capacità di erograre grossi flussi di potenza tipica delle batterie al litio, le batterie liquide tipo le Zcell sono una soluzione migliore, in parte più sicura, perchè il liquido usato non è infiammabile, e più duratura in quanto il principio di funzionamento è totalmente diverso e dovrebbe consentire perdite di capacità annuali dell’ordine di decimi percentuali.
      Certo, il prezzo è più alto perchè sono una tecnologia nuova in ambito domestico (prima si usavano solo in campo industriale), ma è così con tutto. Credo che in 3/4 anni con l’arrivo di più prodotti simili da parte di altri concorrenti avranno già un prezzo più umano