La storia del marchio BMW Motorrad

La storia delle due ruote BMW inizia nel 1920 quando l’azienda, fondata qualche anno prima e dedicata a motori di aerei e freni per i treni, inizia a produrre motori bicilindrici boxer da 500 cc per le motociclette. Nel 1922 nasce invece la progenitrice delle moto BMW, la “Flink” da 143 cc seguita dalla M2B15 “Helios” Sarà però la BMW R32 il primo vero modello della casa tedesca, prodotta nel 1923 (la prima auto arriverà solamente nel 1929) e spinta dal due cilindri boxer con trasmissione a cardano, cambio a tre marce, 8.5 cavalli di potenza e una velocità massima di 95 km/h.

La R32 inaugurerà la colorazione nera con particolari bianchi che resterà l’unica disponibile fino al 1969, anno in cui furono rese disponibili altre livree. Da qui inizia il successo di BMW con le due ruote (divisione che diventerà BMW Motorrad) che verrà confermato dalla R37 (16 CV, pensata per le competizioni) e dalla R39 monocilindrica da 250 cc.

Nel 1928 arriva poi un nuovo traguardo, il primo motore da 750 cc del produttore proposto sulle R62 e R63 con le quali arriva anche il freno a tamburo anteriore. Nonostante pochi anni di attività la fama di produttore di moto di lusso, affidabili e prestazionali diventa già appannaggio di BMW. A seguito della crisi economica nel ’31 arriva la R2, una monocilindrica da 6 cavalli con freno a tamburo anche per il posteriore mentre la Guerra porta il successo per la R12, modello utilizzato nell’esercito e prodotto in 36.000 pezzi, caratteristiche il cambio a quattro marce, forcella telescopica ad olio e motore monocilindrico. Durante la guerra la R12 sidecar sarà l’unico modello in produzione.

Terminata la guerra la protagonista è la R24, moto economica da 250 cc (cilindrata limite imposta alla Germania) fino al termine del blocco quando riprende la produzione tradizionale e arriva la R68, modello sportivo da 35 cavalli che raggiunge per la prima volta in BMW le 100 miglia orario. Gli anni successivi vedono lo sviluppo delle varie gamme fino al ’69 quando BMW rinnova tutto presentando tre modelli da 32, 40 e 50 cavalli con bicilindrico boxer, nuovo telaio, nuovi carburatori, linee più moderne e avviamento elettrico.

Di seguito con la R90 cresce la cilindrata (900cc), la potenza (67 cavalli, 200 km/h) e spunta il freno a disco sulla ruota anteriore insieme al cambio a 5 marce. R100, R100RS e R100RT portano la cilindrata a 1000 cc e inaugurano le “sport-tourer” mentre la serie GS apre il campo alle enduro, una serie di successo che, oggi, macina vendite su vendite.

Gli anni ottanta portano poi la serie K con i tre e quattro cilindri in linea mentre nei ’90 arrivano i boxer a quattro valvole, sospensioni Telelever e freno a disco sul posteriore.

Giungiamo così agli anni 2000 dove BMW punta sull’evoluzione dei boxer e della cilindrata della serie K, raggiunge il traguardo dei 100.000 esemplari prodotti in un anno (2002) e continua il successo delle GS affiancando le prime versioni Adventure. Alle vecchie serie si affiancheranno poi la serie F (che punta su minori costi e facilità d’uso maggiore), la G ispirata al mondo supermotard, il nuovo 6 cilindri che finirà sulla K1600GT e la serie C dedicata agli scooter.

Fondatore: Franz Josef Popp

Anno di fondazione: 1923

Città: Monaco di Baviera

// Articoli sul mondo BMW Motorrad

bmw-c-evolution-27

BMW Motorrad C Evolution | foto

Scritto da il 12 settembre 2016 - nessun commento

Lo scooter elettrico di BMW Motorrad, il C Evolution, diventa più potente e si “sdoppia” in due versioni, una esclusiva europea per la patente...
bmw-c-evolution-28

BMW C Evolution: lo scooter elettrico si aggiorna con la Long Range

Scritto da il - nessun commento

Non solo auto a Parigi: il salone francese sarà infatti l’occasione per scoprire il nuovo C Evolution che aggiorna la sua tecnologia e propone...
bmw motorrad telaio fibra di carbonio

BMW: la fibra di carbonio per il telaio delle moto

Scritto da il 19 agosto 2016 - nessun commento

BMW Motorrad ha presentato due brevetti per i telai motociclistici con fibra di carbonio al posto dell’alluminio. Acciaio alluminio ad alta resistenza, sono i...
rever

BMW Motorrad e Rever insieme per i viaggi i moto

Scritto da il 21 luglio 2016 - nessun commento

BMW Motorrad ha deciso di investire in Rever, una start-up che ha realizzato un’app per smartphone (al mometo in beta) che punta a creare...
bmw r 1200 gs triple black (7)

BMW Motorrad: record di vendita per la prima metà del 2016

Scritto da il 8 luglio 2016 - nessun commento

Le strade lo dimostrano: BMW Motorrad continua ad andare forte nelle vendite e la conferma arriva dai dati di vendita della prima metà del...
bmw motorrad serie R 2017 (4)

BMW Motorrad: nineT Scrambler e le novità della serie R

Scritto da il 5 luglio 2016 - nessun commento

Insieme agli aggiornamenti della Serie S, BMW Motorrad ha presentato le novità del Model Year 2017 per la serie R, una gamma disponibile a...
bmw gs serie F (2)

BMW rinnova F 700 GS, F 800 GS e F 800 GS Adventure

Scritto da il 1 luglio 2016 - nessun commento

Tempo di aggiornamenti per i modelli GS della Serie F di BMW Motorrad, le BMW F 700 GS, F 800 GS e la versione...
bmw f 800 gs adventure 2017 (4)

BMW F 800 GS e F 800 GS Adventure 2017 | foto

Scritto da il 30 giugno 2016 - nessun commento

bmw f 700 gs 2017 (10)

BMW F 700 GS MY 2017 | foto

Scritto da il - nessun commento

bmw motorrad supporto smartphone (5)

BMW Motorrad: supporto smartphone moto con ricarica wireless

Scritto da il - nessun commento

Gli smartphone iniziano ad assumere un ruolo centrale anche in moto, connettendosi alla due ruote e permettendo in alcuni casi di scegliere la mappatura...

// Curiosità