Honda: a Ginevra con Civic Type R e un assaggio di futuro

17 febbraio 2017

Copertina Honda Ginevra 2017

Al Salone di Ginevra Honda presenterà la versione di serie della nuova Civic Type R, oltre alla Clarity a idrogeno e all’anteprima europea della concept car NeuV a guida autonoma.

Al Salone di Ginevra lo stand di Honda sarà un tripudio di passato, presente e futuro, grazie all’anteprima mondiale della nuova Civic Type R, storica sportiva compatta, all’arrivo sulle strade europee della berlina a idrogeno Clarity e all’anticipazione del futuro che verrà grazie alla concept elettrica a guida autonoma NeuV.

honda-civic-type-r-concept-2016-7

Nessuna informazione è stata finora diramata in merito alla nuova hatchback sportiva di Honda, erede di una stirpe arrivata alla sua decima generazione. Sicuramente non mancherà il motore 2.0 VTEC TURBO benzina, con una potenza che potrebbe superare di slancio i 300 CV, mentre la produzione avverrà presso lo stabilimento inglese di Swindon, con esportazioni in tutto il mondo, compresi i mercati giapponese e americano. Per tutti i dettagli e le immagini ufficiali bisognerà aspettare il 7 marzo alle ore 11:30, quando si terrà la conferenza stampa di Honda.

honda clarity fuel cell (1)

La Clarity Fuel Cell è invece presente a Ginevra per sancire il proprio debutto sul mercato europeo, iniziato alla fine del 2016. La vettura è giunta alla sua seconda generazione ed si caratterizza per un’abitacolo più spazioso e tecnologico ma, soprattutto, per l’autonomia massima dichiarata di 620 kilometri con un pieno di idrogeno. L’arrivo della Clarity in Europa è parte del programma HyFIVE (Hydrogen for Innovative Vehicles), che Honda sta portando avanti per promuovere la creazione di un’adeguata rete di infrastrutture per consentire la diffusione di questo tipo di mobilità a basso impatto ambientale.

Honda NeuV

A Ginevra ci sarà spazio anche per un’ulteriore forma di mobilità, ossia quella elettrica e autonoma: la concept car NeuV farà infatti il suo debutto alla kermesse svizzera dopo l’anteprima al CES di Las Vegas a inizio anno, mostrando anche al pubblico europeo un assaggio di quello che potremmo guidare tra una decina d’anni. Un piccolo monovolume a zero emissioni con intelligenza artificiale in grado di imparare dalle abitudini del conducente. In più, il veicolo è pensato per diventare un mezzo di ride sharing quando non viene utilizzato dal proprietario.