Honda CR-V Hybrid | Live da Francoforte 2017

12 settembre 2017

 

A circa un anno dalla presentazione della variante americana, la nuova generazione di Honda CR-V sbarca in Europa con la tecnologia ibrida i-MMD con due motori elettrici e un 2.0 benzina i-VTEC, ma ancora sotto forma di prototipo. In alternativa, la vettura arriverà anche con il nuovo 1.5 VTEC  Turbo.

Dopo aver debuttato lo scorso ottobre negli USA e la scorsa primavera in Cina, la nuova generazione di Honda CR-V sbarca finalmente anche in Europa, anche se sotto forma di prototipo. Si tratta del primo SUV elettrificato di Honda in Europa e anticipa un modello che con ogni probabilità arriverà sul mercato tra qualche mese.

Honda CR-V: per la Cina è anche ibrido

La linea è quella del SUV più venduto al mondo, con un frontale che viene smussato e reso ancora più tecnologico dai fari full-LED adattivi (optional) e dagli inserti cromati, mentre il posteriore si caratterizza per l’insolita forma dell’ultimo montante, che ingloba i gruppi ottici a LED allungati. Più largo, più alto e più lungo della versione precedente, il prototipo ibrido del nuovo CR-V offre esterni rinnovati, con un assetto più ampio offerto dai passaruota allargati e più muscolari.

Il primo SUV Honda ibrido in Europa

La peculiarità di questo sistema ibrido i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) che muove il prototipo di CR-V Hybrid è la presenza di due motori elettrici (un motore effettivo che muove le ruote + un generatore elettrico) insieme ad un duemila benzina a ciclo Atkinson con quattro cilindri i-VTEC. Il sistema ibrido, che non richiede un cambio tradizionale, è dotato di rapporto fisso di trasmissione a velocità singola in grado di creare una connessione diretta tra i componenti in movimento e quindi un trasferimento fluido della coppia al suo interno.

Il nuovo sistema i-MMD offre ai clienti tre modalità distinte di guida: EV Drive (totalmente elettrica), Hybrid Drive (ibrida) ed Engine Drive (con il solo motore a scoppio). In modalità EV Drive, il motore di propulsione attinge esclusivamente all’energia generata dalle batterie, offrendo una guida a emissioni zero. In modalità Hybrid Drive, il motore a benzina alimenta il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore a propulsione elettrica. In modalità Engine Drive, le ruote sono mosse direttamente dal motore a benzina, con funzione “boost on-demand” messa a disposizione dal motore a propulsione elettrica.

In città, il sistema è pensato per far funzionare quasi esclusivamente le modalità Hybrid Drive ed EV Drive in simbiosi, mentre la modalità Engine Drive si attiva in caso di accelerazione repentina e per la guida efficiente in autostrada.

In arrivo nel 2018

La versione 2018 di CR-V sarà inoltre dotata del motore benzina TURBO VTEC da 1,5 litri di Honda con, a scelta, un cambio manuale a 6 velocità o un cambio a variazione continua (CVT). Il nuovo CR-V non sarà proposto con motorizzazione diesel sui mercati europei.

Ulteriori informazioni sul nuovo CR-V per l’Europa saranno diffuse all’inizio dell’anno prossimo. Il lancio ufficiale del nuovo SUV sui mercati europei è previsto per il 2018.