Garmin Dash Cam 45 e 55: allarme collisione e corsia

23 marzo 2017

garmin dash cam 55 (3)Garmin rinnova la sua gamma di Dash Cam, videocamere per auto che non si limitano a registrare quello che accade in strada ma diventano un terzo occhio votato alla sicurezza alla guida.

Con Dash Cam 45 e Dash Cam 55 di Garmin arrivano due modelli per registrare a ciclo continuo quanto accade intorno all’auto, sfruttando il sensore che rivela automaticamente gli urti e salva dalla sovrascrittura il filmato con i dati su posizione, data e ora.

Inoltre ci sono i sistemi di sicurezza attiva grazie all’allarme di collisione frontale, in grado di segnalare al conducente una vicinanza eccessiva rispetto al veicolo che precede, e l’avviso di superamento di corsia proprio come quello installato di serie sulle auto. Due funzioni già messe alla prova sul Garmin nuviCam, il navigatore con dashcam integrata, che funzionano davvero come vi ho raccontato nella recensione che trovate qui.

Recensione Garmin nuviCam con dashcam: la prova in viaggio

Con Dash Cam 55, però, arriva anche il sensore per i comandi vocali, in grado di salvare una registrazione, scattare una foto o avviare Travelapse, un timelapse che comprime ore di guida in pochi minuti di filmato. Basterà dire “OK Garmin, salva il video” (o “fai una foto” o “fai partire Travelapse”) per attivare le diverse funzioni.

Interessante poi l’avviso Go che eviterà le distrazioni al semaforo, salvandoci dal “milanese imbruttito” di turno pronto ad attaccarsi al clacson qualora chi lo precede non fosse rapido nella ripartenza al verde. La telecamera funziona in coda e avvisa non appena il veicolo di fronte inizia a muoversi.

Dash Cam 55 (199€) registra video in HD (1440p, 1080p o 720p) grazie al sensore da 3.7 megapixel mentre Dash Cam 45 (169€) supporta video a 1080p e 720p con il sensore da 2.1 megapixel. Entrambi i modelli montano un display da 2 pollici e microSD di Classe 10 fino a 64 GB. La registrazione è automatica se la dashcam è collegata all’alimentazione e il WiFi integrato permette di usare l’app VIRB sullo smartphone Le due dashcam saranno disponibili a partire da aprile.

Recensione Garmin Zumo 590LM, VIRB XE e sensore di pressione moto | video