Ford Fiesta 2017, a Colonia via alla produzione. Fiesta ST e Active nel 2018

19 maggio 2017

ford-fiesta-colonia

Ogni volta che arriva una nuova Ford Fiesta è sempre un terremoto, del resto è uno dei modelli più venduti e apprezzati di sempre ed adesso, prima di arrivare sulle nostre strade, fa già pensare che le basi per un nuovo successo ci siano tutte.

Ford ha annunciato l’inizio della produzione presso gli stabilimenti dell’Ovale Blu a Colonia, Germania, della nuova generazione della Fiesta, già oggi l’auto più venduta in Europa, secondo l’analisi di JATO Dynamics dei dati riferiti al mese di marzo.

“Attraverso la nuova Fiesta portiamo questa icona di dinamismo e vivacità al livello successivo, con una maggiore scelta di modelli, ciascuno con una distintiva personalità, portando a bordo tecnologie che fino a qualche anno fa i clienti avrebbero solo potuto sognare per un’auto della sua categoria”, ha commentato Jim Farley, Presidente di Ford EMEA (Europe, Middle East and Africa).

La ST e la Active nel 2018

Fiesta arriverà “a spizzichi e bocconi” nei concessionari. Sono 5 le declinazioni (oltre alla versione base Plus) disponibili: la Titanium, l’elegante Vignale, la “crossoverizzata” Active, la ST-Line e la sportiva ST, per la prima volta con un 3 cilindri 1.5, che eroga 200 CV.

Le versioni Plus e Titanium saranno infatti disponibili al lancio, che avverrà all’inizio dell’Estate, mentre la ST-Line e la Vignale arriveranno negli showroom nell’ultimo trimestre dell’anno. Infine, la Fiesta Active, con la quale debutterà una nuova serie di crossover Ford che nei prossimi anni arricchiranno l’offerta europea dell’Ovale Blu, e la nuova Fiesta ST, saranno disponibili nel primo trimestre del 2018.

290 milioni per la Fiesta

Ford sta investendo oltre 290 milioni di euro per lo sviluppo di nuovi processi produttivi da implementare presso lo stabilimento di Colonia, uno dei centri di produzione tra i più efficienti al mondo a detta della Casa, dove sarà concentrata la produzione della compatta, con un nuovo esemplare prodotto ogni 68’’.

In questi giorni si è parlato della possibilità che Ford proceda al taglio del 10% della forza lavoro a livello globale ma finora non ci sono state conferme dall’azienda, mentre per certo Mark Fields – CEO di Ford Motor Company – ha annullato l’investimento di 1,6 miliardi di dollari per la costruzione della nuova fabbrica a San Luis Potosi.

Storie: