Ford al lavoro su un’elettrica da oltre 300 km

29 aprile 2016

cq5dam.web.1280.1280 (7)

Anche Ford ha annunciato di essere pronta per il lancio di una berlina elettrica con 320 km di autonomia, in risposta a Chevrolet Bolt e Tesla Model 3. Il modello è previsto nei prossimi 2 anni.

Ford realizzerà un modello che sarà competitivo nei confronti di Chevrolet Bolt e Tesla Model 3. Lo ha fatto intendere oggi il CEO di Ford Mark Fields durante la presentazione dei risultati finanziari del primo trimestre dell’anno, aggiungendo che la vettura avrà un’autonomia di più di 200 miglia, circa 320 km. Nelle Intenzioni di Fields, Ford dovrà essere tra i leader delle auto elettriche. Un modello dalla buona autonomia ad un prezzo abbordabile, dunque, non può mancare in gamma.

Non ci sono ancora dettagli su quando la vettura arriverà ufficialmente sul mercato. Quello che è quasi certo è che il modello dovrebbe chiamarsi “Model E”, in omaggio alla storica Model T, il primo modello di automobile prodotto secondo i criteri della catena di montaggio moderna. Il nameplate è stato registrato dopo una diatriba con Tesla, che avrebbe voluto chiamare così quella che ora tutti conosciamo come Model 3.

Rumors indicano un’inizio della produzione entro due anni presso il nuovo stabilimento messicano di Ford, con una commercializzazione stimata per il 2019.

Seguendo le orme di Hyundai Ioniq, anche la Ford Model E potrebbe essere realizzata con più varianti di propulsione: ibrida tradizionale, ibrida plug-in ed elettrica pura. Il modello si aggiungerà alla gamma di 13 vetture ibride o elettriche (il 40% della gamma totale) che Ford ha intenzione di lanciare entro il 2020, con un investmento (annunciato lo scorso dicembre) di 4,5 miliardi di dollari.

Attualmente l’unica elettrica di Ford è la Focus Electric, dotata di un’autonomia di 120 km, che verranno estesi a 160 km con una versione aggiornata entro la fine dell’anno. Sufficienti per gran parte di chi vive in città, secondo Fields, ma solo la metà rispetto alle elettriche più attese del momento.

  • Matteo Reali

    a prima vista sembra una fiat bravo