EasyPark, la sosta si paga con la app in 100 città 

19 settembre 2016

easypark

EasyPark, il servizio di pagamento tramite app per la sosta nelle principali città italiane, arriva ora in 100 città. Ecco tutti i termini del servizio e dove è attivo.

Quante volte vi è capitato di trovarmi di fronte al parco metro senza monete per pagare la sosta dell’auto sulle strisce blu? Si finisce per mettere più soldi del dovuto oppure per lasciare l’auto in seconda fila e rischiare multe di diverso genere. La app EasyPark permette ora di pagare con lo smartphone la sosta in più di 100 città italiane e permette di avere diversi vantaggi in città come Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna, Catania e Verona. Nel mondo sono quasi 500 le città distribuite in 10 mercati.

Per attivare il servizio bisogna iscriversi ad EasyPark tramite sito Internet, stampare o attendere di ricevere un piccolo adesivo da applicare al parabrezza e connettere un metodo di pagamento al proprio account. L’adesivo serve per identificare l’auto iscritta ad EasyPark e poi sarà l’ausiliario del traffico a verificare tramite il suo palmare se la vostra targa è iscritta o meno e per quanto tempo avete diritto alla sosta. La app invia all’utente poi una notifica 15 minuti prima della fine della sosta e permette di prolungarla anche da remoto.

Questo servizio a ovviamente un costo che però non risulta eccessivamente oneroso, nel senso che per chi gira spesso per la città può essere davvero vantaggioso. Due i pacchetti disponibili: EasyPark Large, EasyPark Small. Il primo Costa 2,99 euro al mese e e permette di usare il servizio senza limiti di sosta; per il secondo invece il costo è di 15% del valore della sosta. Ovviamente questi due prezzi vanno aggiunti alla tariffa di parcheggio.

Storie: