DS7 Crossback: il marchio DS al via in Italia

11 ottobre 2017

ds 7 crossback (6)

Sarà anche nato nel 2014 ma oggi è la seconda nascita del marchio DS, che parte ufficialmente con un programma di sviluppo del brand, in Italia e non solo vista la conferenza tenutasi in contemporanea anche a Parigi. DS ha inaugurato la sua seconda generazione di vetture con DS7 Crossback, primo di sei modelli che copriranno i segmenti da B ad E. La strategia di DS è quella di sfruttare i settori più ricchi del mercato auto, per questo si è partiti con il mondo dei SUV di segmento C, un settore che primeggia per numeri e crescita.

DS 7 Crossback: prezzi

Partiamo subito dai prezzi di questo C SUV premium del gruppo francese: Crossback sarà disponibile in due allestimenti e cinque motorizzazioni a partire da 35.600€ fino a 47.450€ di Grand Chic PureTech 225 automatica (8 rapporti) con il pacchetto estetico più costoso, Ispirazione DS Opera. La versione ibrida sarà disponibile a 62.000€.

La scelta di DS guarda alla semplificazione: la business costa 1.500€ in più rispetto a So Chic e Grand Chic è disponibile a 3.500€ in più (sempre relativamente all’allestimento base).

  • benzina PureTech 180 automatica: 35.600€
  • benzina PureTech 225 automatica: 38.050€
  • diesel BlueHDi 130 manuale: 31.100€
  • diesel BlueHDi 130 Drive Efficiency Manuale (solo per Business):  32.900€
  • diesel BlueHDi 180 automatica: 37.450€

So Chic comunque non si tira indietro per dotazione di serie: avremo già cerchi da 18 in lega, luci LED inclusi i fendinebbia, volante in pelle, fari Xeno, keyless, freno a mano elettrico, clima automatico bizona con filtro a carboni attivi, sensori luci e pioggia, illuminazione LED per l’abitacolo, cruise control, retrovisore elettrocromatico, specchietti a regolazione elettrica e sensori.

DS 7 Crossback, a Ginevra la “prima” del nuovo modello

La strumentazione è digitale con schermo da 12.3 pollici che affianca l’otto pollici dell’infotainment, compatibile CarPlay e Android Auto. Di serie anche WiFi, bluetooth, USB, monitoraggio conducente e corsia, riconoscimento segnali, frenata automatica d’emergenza e, solo sugli automatici, il sistema di sospensioni attive che legge fino a 5 metri e regola automaticamente l’ammortizzazione.

Business aggiunge la presa da 12V nel bagagliaio, doppia USB posterioer, navigatore, touchscreen da 12 pollici per l’infotainment, Connect Box, ruotino e ricarica wireless per gli smartphone oltre al supporto lombare e la regolazione longitudinale elttrica per il sedile conducente.

Grand Chic aggiunge, sempre rispetto a So Chic, cerchi da 19 pollici, barre al tetto in alluminio, display da 12″, modalità sport, illuminazione a LED dell’abitacolo anche per maniglie e pannelli, presa da 12V nel bagagliaio, keyless per ingreso e avviamento, portellone bagagliaio automatico, retorvamera, doppia USB posteriore, sensori di parcheggio anteriori e la sicurezza attiva: monitoraggio angolo cieco, attenzione conducente, riconoscimento esteso segnali stradali e mantenimento della corsia.

Con i pacchetti si va poi oltre e si può avere anche il cruise control adattivo.

DS in Italia: la strategia

Entro gennaio 2018 arriveranno 23 punti vendita, numero destinato ad aumentare a 47 per la fine del 2018. I primi 23 sono quelli appoggiati ai concessionari ufficiali PSA mentre per i restanti sono in fase di finalizzazione gli accordi con concessionarie del mondo premium così da stabilire la presenza del marchio in questo settore. In più ci saranno 70 service per aumentare la copertura e riuscire a servire meglio le varie zone del Paese. L’attenzione all’online è tanta e lo dimostra DS 7 Crossback La Premiere, edizione limitata acquistabile solo in rete con anticipo di 2.000€ e già venduta in 20 pezzi nel nostro Paese (400 nel mondo, in sei mesi).

DS 7 Crossback La Premiere: la limited si prenota online

Dopo l’acquisto, supportato da esperienze di realtà virtuale in store dove si potrà esplorare l’auto anche in altri contesti oltre a quello del punto vendita, DS seguirà il cliente con Only You, una serie di esperienze e servizi proposti per i proprietari, tra cui iniziative dedicate, assitenza stradale completa per 8 anni, DS Valet per ritiro e riconsegna dell’auto dopo gli interventi di manutenzione e MY DS, l’app per gestire il mondo servizi del marchio.

In più il marchio DS sarà il primo ad introdurre le innovazioni per le quattro ruote del gruppo PSA, facendo quindi da apripista per le novità tecnologiche che poi vetremo anche sugli altri brand.

Storie: