DOC AIR: monopattino elettrico leggero con cruise control

19 giugno 2017

nilox doc airI produttori continuano a sfornare monopattini elettrici, hoverboard e skate elettrici ad un ritmo serrato, ritmo purtroppo non seguito dalla legislazione italiana nell’adeguarsi a quella che, per alcuni Paesi, è già una forma di mobilità urbana alternativa all’auto.

Ad ogni modo, l’evoluzione tecnologica non si ferma e tra le novità c’è anche Nilox con DOC AIR, il monopattino elettrico più leggero della gamma che promette un’autonomia dai 15 ai 25 chilometri, 25 km/h di velocità massima e una batteria estraibile che si ricarica in 2/3 ore.

Con questo modello, però, si è andati anche verso la riduzione del peso, contenendo il tutto in 10 chilogrammi. L’acceleratore è a farfalla ed è accompagnato da un tasto che permette di scegliere tra tre modalità: la SAFE (led verde) è quella che limita la velocità e la potenza per imparare, la REGULAR (led azzurro) è il compromesso tra prestazioni e autonomia e con FAST (led giallo) si avrà accesso alla massima potenza.

Interessante anche la presenza del Cruise Control come per auto e moto: l’attivazione è automatica e avverrà dopo 6 secondi di velocità costante, evitando quindi di richiedere l’intervento del conducente. Per frenare c’è un sistema ibrido che affianca il classico freno posteriore dei monopattini ad un freno elettronico sul manubrio che sfrutta il motore stesso. DOC AIR si ripiega ingombrando meno di un metro ed è trasportabile in modalità trolley, tutto a 429.95€.

  • Walter

    Che in Italia l’utilizzo nelle strade e nei marciapiedi sia vietato, fa di questo oggettoun inutile spreco di soldi.

    • http://esheep.petrucci.ch/ 𝓐𝓭𝓻𝓲𝓪𝓷𝓸

      Esistono anche vie ciclabili, non esistono regole “severe” sulle vie ciclabili.

    • Garrett

      Dove non arriva il CdS, deve arrivare la discrezionalità e il buon senso. In Uk lo si usa e non mi pare ci siano regole precise ma appunto il buon senso, sia da parte di chi lo usa che da parte di chi deve controllare.
      In Italia siccome di testa ce n’è poca, specie in chi controlla, applicherebbero il CdS alla lettera.

      • Walter

        La legge è legge..

        • Garrett

          Il CdS va interpretato ed è questione di buon senso.
          La legge e le norme si aggiornano più lentamente di come procede la tecnologia.

  • Garrett

    Se dicono autonomia 15km, ci sarà aspettarsi massimo 10km (naturalmente in condizione di lieve pendenza e vento a favore, con un peso ideale di 45kg.)
    Altro problema sono le ruote. Quelle vanno bene su dei lastricati di cemento ma su un asfalto che tra l’altro è sempre disconnesso, proprio no. Il monopattino diventa come un vibromassaggiatore.