Daimler Croove: il car sharing tra privati arriva a Berlino (e su Android)

26 aprile 2017

Daimler Mercedes Croove

A quattro mesi dal lancio del suo primo servizio di car sharing tra privati a Monaco di Baviera, Daimler espande il proprio campo di azione anche alla capitale Berlino, rendendo disponibile l’app anche per gli utenti Android. Nei prossimi mesi, poi, il servizio verrà esteso anche ad altre città tedesche.

I cittadini di Berlino possono ora beneficiare di un servizio di mobilità in più: quattro mesi dopo il debutto a Monaco di Baviera, la piattaforma di car sharing tra privati Croove debutta anche nella capitale tedesca. Croove consente ai proprietari di vetture di qualsiasi marca – purché con meno di 15 anni di vita e in buone condizioni – di mettere a disposizione di altri utenti la propria vettura quando non utilizzata.

Croove, il car sharing di Mercedes che va bene per tutti

Attraverso l’app o il sito web, è possibile trovare l’auto che risponde alle proprie esigenze (in termini di localizzazione, tariffa e tipologia di vettura) senza intermediazione: il contatto avviene direttamente con il proprietario della vettura, mentre Croove si occupa – mediante una commissione – delle questioni relative a contratto, assicurazione (fornita da Allianz) e aspetti legali.

Nuove funzionalità, stesse condizioni

Il debutto a Berlino è anche l’occasione per Croove per dare una rinfrescata al sito web letscroove.com (ora dotato di nuove funzionalità tra cui la possibilità di aggiornare le informazioni sul proprio veicolo e gestire le prenotazioni direttamente dal web), oltre che per lanciare l’app dedicata anche per gli utenti Android.

Restano le limitazioni della fase sperimentale di Monaco: gli automobilisti interessati a noleggiare un’auto devono avere almeno 21 anni ed essere dotati di patente di guida valida. E’ sufficiente poi registrarsi al servizio, scaricare l’app e iniziare a concordare direttamente con il proprietario della vettura i dettagli del noleggio: è possibile stabilire un punto di ritiro della vettura oppure, pagando un extra, farsela consegnare alla destinazione desiderata.

Il futuro è “keyless”

Il pagamento avviene tramite app, mentre attualmente è possibile accedere alle vetture solamente tramite uno scambio di chiavi “a mano”. Croove ha però dichiarato di essere al lavoro per rendere disponibile, sulle auto compatibili, un servizio di apertura senza chiavi.