Continental e DigiLens: head-up display con realtà aumentata

20 dicembre 2016

continental-digilens-ar-hud

Continental e DigiLens uniscono le forze per lo sviluppo di nuovi head-up display ultra sottili con realtà aumentata, in grado di portare una tecnologia spesso vista nei prototipi ad una diffusione di massa sul mercato.

Pensati per migliorare la sicurezza, gli head-up display si sono evoluti nel tempo abbracciando il mondo della realtà aumentata. Così Continental e DigiLens hanno stretto un accordo per la realizzazione di modelli ultra-sottili destinati al grande pubblico e a differenti segmenti di mercato. La tecnologia AR-HUD (acronimo di Augmented Reality Head-up Display) di Continental e DigiLens si distingue dalle altre soluzioni per lo spessore particolarmente ridotto e dimensioni tre volte inferiori, così da richiedere uno spazio minore per l’installazione ma, allo stesso tempo, proporre un’immagine proiettata più ampia.

continental-digilens-ar-hud-2

Il debutto della nuova soluzione dei due produttori avverrà al CES di Las Vegas nel gennaio 2017, evento che svelerà tutti i dettagli di questi nuovi HUD in realtà aumentata con tecnologia olografica. Ad oggi non sono state svelate le specifiche ma, basandosi sulle immagini disponibili, si possono ipotizzare alcune funzioni: oltre alle classiche indicazioni su navigatore, velocità e limiti della strada che si sta percorrendo, l’AR HUD integrerà la sicurezza attiva con riconoscimento dei veicoli e dei pedoni e, probabilmente, sarà abilitato alla comunicazione V2V e V2I (veicolo-veicolo e veicolo-infrastrutture) così da ricevere dati – ad esempio – dai semafori “smart”.

BMW: al CES con l’abitacolo del futuro