Chery Tiggo Sport Coupe Concept: anteprima di guida autonoma

20 aprile 2017

Chery-Tiggo-Sport-Coupe-Concept-2

Un design degno di nota e un avanzato sistema di guida autonoma caratterizzano il nuovo concept di Chery che, come del resto i maggiori espositori a Shanghai, arriva sotto forma di SUV coupé.

Un nuovo SUV Coupé, stavolta proveniente dalla Cina, è stato presentato al Salone di Shanghai: Chery Tiggo Sport Coupe Concept rappresenta il manifesto stilistico e tecnologico di una delle più importanti case automobilistiche cinesi, famosa (spesso tristemente) per i suoi bizzarri cloni di autovetture europee e, in Italia, per la collaborazione che ha portato alla fondazione di DR Motors. Da qualche anno, però, la casa cinese si è messa a fare sul serio, con un management europeo e un centro stile che sembra aver finalmente centrato il bersaglio.

Target di questo brand soprattutto i più giovani automobilisti cinesi, che hanno influenzato il design delle più recenti vetture come Arrizo 5, Tiggo 7 e Tiggo 2. La direzione “young” del brand si conferma quest’anno al Salone di Shanghai con questo SUV coupè, futuro membro della famiglia Tiggo, caratterizzato da uno stile paragonabile (se non migliore) a quello delle migliori concorrenti europee e giapponesi, e soprattutto da una tecnologia all’avanguardia.

SUV Coupé, finalmente originale

A parte la silhouette laterale simile a quella di Lexus NX, Tiggo Sport Coupe Concept è caratterizzato da un’estetica finalmente originale in ognin sua parte, con superfici ben realizzate e proporzioni corrette, con un accenno di sportività inedito nel panorama delle vetture generaliste cinesi.

Dentro, materiali leggeri e tecnologia all’avanguardia, uniti ancora una volta ad un design sobrio, elegante e personale, ne accentuano la qualità percepita.

Chery-Tiggo-Sport-Coupe-Concept

Sotto la carrozzeria, un sofisticato sistema di guida autonoma, che aggiunge una funzione decisamente ludica, anche qui pensata per il target di riferimento: il volante, squadrato, diventa infatti joystick per giocare ai video games durante la modalità di guida automatica. Anche sedili si muovono per rendere ancora più realistica un’esperienza di gioco in 4 dimensioni.

“Fun to Drive” recita la nuova immagine coordinata del brand, e non stentiamo a crederci, specialmente se ci dicessero che la vettura di serie cambierà poco rispetto a questa interessante concept car. La paura più grande, forse influenzata da dei pregiudizi che è difficile eliminare completamente, è  che questo non avvenga. Speriamo di essere smentiti dai fatti…