Bugatti Chiron: 42 secondi per arrivare a 400 km/h!

11 settembre 2017

Bugatti Chiron 42 secondi (8)

Alla guida della Chiron dei record (che ha bruciato i 400 km/h in 42 secondi) l’ex pilota F1 e Indy 5000 Juan Pablo Montoya, uno dei pochi sulla faccia della terra a cui è stato concesso di strapazzare una delle hypercar più esclusive. Questo, e tanti altri primati in una serie di video pubblicati alla vigilia di Francoforte.

I 1.500 CV e i 1.600 Nm di coppia massima non sono nulla in confronto all’incredibile rapidità in cui il pilota Juan Pablo Montoya è riuscito a polverizzare la velocità di 400 km/h: appena 41,96 secondi, un record mondiale.

Un “piede” di piombo per l’occasione

In occasione dei test, il pilota ha superato i 400 all’ora 17 volte e ha migliorato il suo record personale, da 407 km/h (ottenuto con una IndyCar) ai 420 orari a cui ha portato la supercar Bugatti.

Non solo. La hypercar del marchio franco-tedesco è stata strapazzata in una serie di videoclip in cui vengono comunicati nuovi numeri su accelerazione e velocità. Un esempio? Lo 0-100 è segnato in soli 2,4 secondi, i 200 km/h arrivano invece dopo 6,1 secondi, i 300 km/h in 14,1 secondi.

Bugatti Chiron 42 secondi (6)

Verso il record di velocità massima

Attualmente, la velocità massima dell’ultima belva di Bugatti è autolimitata a 420 km/h, ma secondo il costruttore la vettura può arrivare con tranquillità a sfondare i 460 km/h, anche se rumor più recenti parlano addirittura di sfondare quota 300 miglia orarie, vale a dire circq 482 km/h.

Del resto, quando i cavalli, erogati dal poderoso 8.0 W16 quadriturbo, sono cosi tanti e la cifra da spendere per poterla portare in pista si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro, le aspettative diventano altissime…