BrumBrum: usato e km zero online | dietro le quinte

5 maggio 2017

Scopri tutti i nostri video sul canale YouTube HDmagazine.

Incuriosito dalla nascita del nuovo servizio di auto usate e a chilometro zero in vendita online, ho deciso di lanciarmi in un “dietro le quinte” alla scoperta di BrumBrum. Complice la vicinanza delle sedi, al momento distribuite sull’asse Torino-Milano, mi sono quindi recato al magazzino principale dove tutto ha avuto inizio.

Del servizio vi ho già parlato a grandi linee perciò vi lascio il link per scoprirne i dettagli. Oggi, invece, il tema riguarda affidabilità e professionalità di chi sta dietro a questo marchio. Come spesso accade, quando si parla di acquisti online l’utente medio storce il naso, preoccupato dai “pericoli” che si potrebbero nascondere dietro realtà che operano nel virtuale.

Proprio per questo ho deciso di entrare in contatto con BrumBrum.it andando a parlare direttamente con chi sta dietro ai vari processi, dalla selezione delle vetture per il catalogo alla loro digitalizzazione, fino alla vendita e consegna al cliente. La visita all’officina, ad esempio, mi ha permesso di scoprire il set dove vengono fotografate le auto: tutte le foto sono del modello specifico che si può trovare sul sito e non vi ritroverete mai, alla consegna, con un’auto diversa da quella che avete visto online.

brumbrum: auto usata online con “soddisfatti o rimborsati”

Occasioni come questa permettono poi di scoprire che il meccanico che si occupa di controllare e revisionare i mezzi non solo è competente nel suo lavoro, ma anche appassionato di tutto ciò che ha un motore, un plus non da poco quando bisogna affidarsi a terzi per la certificazione delle condizioni del nostro prossimo acquisto a quattro ruote! Essendomi poi unito allo staff di BrumBrum durante una “giornata tipo”, ho potuto anche apprezzare l’attenzione verso il cliente, seguito personalmente dallo staff al telefono e dal vivo nei casi in cui la vicinanza con il magazzino lo permetta, cosa che consente anche di effettuare un test drive della vettura che si sta acquistando.

Tra gli altri aspetti da segnalare c’è poi il processo di pulizia e igienizzazione dell’usato che viene rimessa a nuovo negli interni (un esempio è la 500 del video). Interessante anche il racconto di un cliente che ha effettuato l’acquisto dal cellulare: con pochi click, e affidandosi alle garanzie di BrumBrum, il “cliente 2.0” ha acquistato la vettura per poi vedersela consegnata direttamente in uno dei punti di ritiro sparsi per l’Italia. Il servizio copre anche le isole e il trasporto è incluso – gratuitamente o con un piccolo extra a seconda della zona – per tutti i veicoli. In alternativa è possibile ritirare l’auto nel magazzino di Torino, in quello di Milano o nei prossimi in apertura.

brumbrum (2)

Oltre all’espansione delle sedi, l’azienda ha in programma di ampliare la copertura dei servizi così da offrire un pacchetto completo ai clienti, affiancando le novità al finanziamento già selezionabile in fase di acquisto per le diverse vetture. Parlando con Francesco Banfi, uno dei fondatori, ho scoperto infatti i piani per il futuro, dall’apertura delle sedi di Roma e del Nord-Est Italia ai servizi a valore aggiunto. Nello specifico si parla di assicurazioni auto e prodotti di estensione di garanzia sui guasti e sull’assistenza stradale. In più, nel prossimo futuro, ci sarà una novità che ancora non possiamo segnalare, restate sintonizzati per gli aggiornamenti.

Proseguendo nell’intervista a Banfi, si è parlato anche di acquisto auto contro “car sharing”. In questo segmento BrumBrum punta a diventare un brand che ispira fiducia al consumatore indipendentemente dal prodotto automotive commercializzato, preparando quindi la strada anche a servizi del genere. I primi mesi dopo il lancio hanno visto un risultato positivo tale da preparare l’espansione che avverrà tra fine 2017 e 2018. In tema di espansione si è parlato poi del lato tecnologico, con le novità nei campi di realtà virtuale e aumentata di cui potete scoprire nel video in apertura.

Tirando le somme, la visita mi ha permesso di rispondere alla domanda dalla quale è partito tutto: ci si può fidare del servizio di BrumBrum.it? Dopo aver visitato il magazzino, l’officina, scoperto la sede di Milano e “spiato” il rapporto con i clienti da parte dello staff, la risposta è sicuramente positiva e per un “tech&web maniaco” come me, la digitalizzazione di meccaniche tradizionali come l’acquisto di un’auto è più che benvenuta.

Punti di forza? Sicuramente l’attenzione per i controlli e la rigida selezione delle vetture proposte ai clienti (BrumBrum acquista solo quelle che soddisfano un certo standard), da affiancare alla possibilità di scoprire l’auto a 360 gradi e nel dettaglio. Ogni modello ha infatti una scheda che indica eventuali difetti estetici con foto nei minimi particolari e i risultati dei controlli effettuati.

  • saetta

    ok bello spot,
    ma quando i denari incominciano a diventare pesanti, un bel articolo sul web non basta piu.

  • Massimo

    diciamo che è una concessionaria solo online che ha impacchettato bene il prodotto.
    però resta sempre da vedere alla prova dei fatti come si comportano, in particolare come gestiscono eventuali problemi delle auto in garanzia…chi ci è passato sa benissimo a cosa mi riferisco.

  • Pingback: BrumBrum: usato e km zero online | dietro le quinte | Old Web()

  • Pingback: BrumBrum: usato e km zero online | dietro le quinte | INFORMAZIONE 24()

  • Fax86

    Tutto molto bello. Finchè non ho visto nel video quella Mini Cooper SD a 26.900 €, ma andando sul loro sito la stessa auto (stesso numero di km e colore) a 27.900 €, quindi mille euro in più. Che è successo?