BMW i3: la batteria ad alta capacità arriva sullo scafo Torqeedo

6 luglio 2017

BMW i3 Torqeedo (6)

La mobilità elettrica dell’auto investe anche il settore nautico e non è un modo di dire: lo scafo Torqeedo che vedete nelle immagini di questo articolo monta infatti il pacco batterie della BMW i3, la piccola ma super-tecnologica monovolume della casa di Monaco. 

La tecnologia di BMW i trova nuove applicazioni nel settore nautico: grazie all’integrazione con il sistema di propulsione elettrica per imbarcazioni leggere messa a punto da Torqeedo (specialista dei motori fuoribordo a zero emissioni), la batteria della piccola BMW i3 trova una nuova collocazione in un ambiente finora mai sperimentato dalla casa di Monaco di Baviera.

Progettata con il “plug-and-play” in mente

BMW i3 Torqeedo (3)

Un approccio integrato e multidisciplinare ha guidato questa integrazione tra terra e acqua: il sofisticato pacco batterie agli ioni di litio che sulla BMW i3 è collocato sotto il pianale, in questo caso è stato integrato nella coda di uno dei motoscafi di punta di Torqeedo. Il segreto sta nella progettazione che fin dalle prime fasi ha previsto l’applicazione “plug-and-play” su mezzi di dimensioni e tipologie differenti.

Capacità di 33 kWh e fino a 160 CV

BMW i3 Torqeedo (2)

Prodotta nello stabilimento bavarese di Dingolfing, la batteria da 8 moduli (ognuno contenente 12 celle, per una capacità totale di 33 kWh/94Ah) diventerà parte integrante del sistema elettrico ad alte prestazioni Deep Blue dell’azienda tedesca produttrice di imbarcazioni ibride ed elettriche con una potenza da 1 a 160 CV.

Quello marittimo è soltanto uno dei numerosi utilizzi delle batterie ad alto voltaggio BMW i, che possono per esempio essere destinate ai sistemi di stoccaggio domestico dell’energia proveniente da fonti rinnovabili come i pannelli fotovoltaici o le pale eoliche. Questi utilizzi possono avvenire anche dopo il termine del ciclo di vita della batteria sulle autovetture, evitando di riciclarla prematuramente.