Mitsubishi Space Star: più tecnologia e doppio GPL nel 2020 | Video e ASMR

04 Dicembre 2019 74

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Mitsubishi Space Star è la compatta del produttore giapponese (parte dell'alleanza con Renault-Nissan), un'auto che ha venduto più di 650.000 unità in tutto il mondo (altrove con il nome di Mirage) e, a sei anni dal debutto europeo, ha superato i 200.000 pezzi nel Vecchio Continente. Oggi Space Star 2020 (che vedremo nel primo trimestre dell'anno prossimo) rappresenta il terzo capitolo di questa serie, un aggiornamento necessario per combattere nei segmenti inferiori dove ormai tecnologia e ADAS sono diventati quasi obbligatori.

Le novità di questa versione, sempre figlia della piattaforma Small Global che ha dato i natali alla berlina Attrage, non riguardano solo integrazione con gli smartphone e la sicurezza alla guida: si è lavorato anche sul miglioramento della qualità degli interni, consumi e design, proponendo un'auto con gli spazi di una segmento B e il prezzo di una segmento A.


Le novità di design di Space Star MY20 seguono il lavoro fatto con Mitsubishi Outlander, provato in versione ibrida plug-in, e L200 (provato in strada e fuoristrada), partendo proprio dall'anteriore che abbraccia l'evoluzione del Dynamic Shield, proponendo ora luci LED anteriori e posteriori, nuovi paraurti, cerchi in lega da 15" (dalla milledue), spoiler posteriore e un cx di 0,27.

All'interno l'abitacolo sfoggia nuovi sedili disponibili anche in pelle sintetica e migliora in alcuni piccoli dettagli come le finiture della sezione delle portiere nella zona dove poggia il braccio e intorno ai comandi elettrici dei finestrini.

ADAS E SICUREZZA ATTIVA

Nel 2020 avere gli ADAS non significa solo ottenere punteggi più alti nei test EuroNCAP ma anche aumentare la qualità percepita dal potenziale acquirente. Su Mitsubishi Space Star arrivano il sistema anti-collisione con frenata automatica e riconoscimento dei pedoni, monitoraggio della corsia, abbaglianti automatici e retrocamera.

Il monitoraggio della corsia è di tipo passivo, con il solo avviso sonoro (basso nel volume) e visivo sul display della strumentazione.

TECNOLOGIA PER GLI SMARTPHONE

Aggiornato l'infotainment con schermo da 7" a risoluzione WVGA e presa USB: ora arrivano Apple CarPlay e Android auto che portano sul segmento A l'integrazione con gli smartphone e permettono di avere un'interfaccia più moderna senza stravolgere la dotazione hardware.

Buone le prestazioni con Apple CarPlay, discrete quelle con Android Auto che soffre leggermente dell'assenza di un hardware più potente. A lato della cornice è presente un tasto fisico che regola la luminosità del display e influisce sulla grafica delle mappe in navigazione con il passaggio tra modalità notte e giorno.

MOTORI, DUE GPL IN GAMMA

La gamma dei motori è tutta a tre cilindri e tradisce la natura cittadina di quest'auto:

  • 1.0 da 71 CV (88 Nm di coppia massima a 5.000 giri)
  • 1.2 da 80 CV (106 Nm di coppia massima a 4.000 giri)

Tutte le unità sfruttano la tecnologia VVT MIVEC di Mitsubishi e sono disponibili con il cambio a cinque rapporti (un manuale che diventa il CVT INVECS-III optional per il motore da 1.2 litri) e Start&Stop (Auto Stop & Go) di serie.

Il consumo dichiarato è tra i 5 e i 5,4 litri/100 km a seconda della motorizzazione, dato calcolato in WLTP nel ciclo combinato e corrispondente ai consumi reali della nostra prova, con emissioni tra i 113 e i 121 grammi di CO2 al km. Mitsubishi Space Star non brilla per l'accelerazione, poco meno di 13 secondi sulla più potente, ma raggiunge velocità tra i 172 e i 180 km/h.

Entrambi i tre cilindri saranno declinati in versione GPL, ancora da ufficializzare ma annunciata ufficiosamente durante l'evento di presentazione in anteprima. Il produttore sta ancora terminando i test per l'omologazione e ci sarà anche un'interessante novità, la possibilità (se tutto andrà per il verso giusto) di avere la versione GPL CVT con l'automatico per il milledue.

COME VA: PROVA SU STRADA

Il percorso di test, fra urbano ed extra-urbano, ha messo particolarmente alla frusta Space Star perché, nonostante si tratti di una compatta cittadina, ho spinto l'auto fino a velocità quasi autostradali per raggiungere la meta.

Nonostante questo il tre cilindri da 1.2 litri è riuscito a registrare una media generale di 5,4 l/100 km (incluse le fasi in cui è stato strapazzato) e, previo abbondante utilizzo del cambio in fase di sorpasso, è riuscito a cavarsela anche su strade a scorrimento veloce e più corsie. Spingendo il motore fino ai 6.000 giri si riesce ad accedere ad una curva di coppia abbastanza lineare che si rivela utile nei sorpassi, seppur resti in valore assoluto prettamente cittadina.

Versatile grazie ad un raggio di sterzo che semplifica le manovre in città, Space Star non è la più diretta nello sterzo e soffre di un rollio abbastanza accentuato, trovando in alcune concorrenti una piattaforma in grado di restituire un feeling più sportivo, seppur a prezzo più alto. Buono il comfort acustico in città e in extra-urbano, con l'eccezione dell'autostrada che si fa sentire a causa di una scarsa insonorizzazione dai fruscii aerodinamici tipica di tutto il segmento A.

Grazie al peso piuma, le prestazioni in frenata sono di buon livello, così come l'ergonomia dei comandi e lo spazio all'interno dell'abitacolo dove quattro adulti di taglia media trovano spazio nonostante dimensioni compatte. Nella media del segmento anche il comfort in ammortizzazione, con un setup morbido che copia bene le asperità della strada.

DIMENSIONI

Space Star 2020 cresce leggermente nel peso, 15 chilogrammi in più, ma si ferma a soli 860 kg complessivi (fino ai 905 kg della versione più equipaggiata) nonostante si sia lavorato su rinforzi alla scocca per incrementarne la rigidiità.

Le dimensioni sono di 3.845 mm lunghezza x 1.665 mm larghezza x 1.505 mm altezza, con un passo di 2,45 metri e un bagagliaio che va dai 156 litri in configurazione base a 912 litri abbattendo i sedili posteriori.

PREZZO E USCITA

Il prezzo di Space Star 2020 non è stato ancora annunciato ma, da dichiarazione del produttore, la cifra non si discosterà dal listino attuale, circa 12.830 euro per la versione d'ingresso. La gamma permetterà di giocare con diverse configurazioni, pacchetti e versioni speciali che verranno proposte a prezzo d'ingresso con dotazione arricchita in termini di ADAS e/o tecnologia.

La nuova Space Star debutterà in Italia nel primo trimestre del 2020 e sarà accompagnata anche dalle versioni a GPL non appena completato il processo di omologazione.

Configuratore Mitsubishi Space Star 2019

Configuratore Mitsubishi Space Star 2020

(in arrivo)

VIDEO


74

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dario Lampa

Ma il senso di fare 2 motori quasi identici per prestazioni?

Stefano

mi madre aveva preso la atos prima e la micra dopo automatiche...cmq sì, in città è una manna dal cielo l'automatico

RavishedBoy

Non ho mai capito perché i modelli fatti principalmente per l'autostrada (Audi A4-A6-A8, MB C-E-S, BMW 3-5-7, ecc.) sono quasi tutti col canbio automatico (in autostrada serve poco), mentre le auto da città, dove il cambio automatico è una necessità, sono quasi tutte col solo manuale. Mah!

Fabri Fina

88 nm a 5000 giri??? E a che servono?

Stefano

di queste se ne vedono parecchie in giro, conta che con 10k te la porti a casa...

Stefano

se sei una sciura che gira in città è perfetta!

Antonio

Madó vidi pochi mesi fa una TYPE-R in strada nera con quei quattro occhietti tondi... Stavo per sciogliermi nelle mutande...

RavishedBoy

Mi piace. Molto interessante quella col CVT, in questo segmento sono quasi zero i modelli con un decente cambio automatico. Col l'aggiunta del GPL potrebbe essere un acquisto valido sotto molti punti di vista.

MatitaNera

A parte i fuoristrada questa marca nipponica non ha mai venduto un cacchio da noi...

JustATiredMan

A parte l'estetica, e' troppo piccola... e costa troppo per questa categoria di auto.

MatitaNera

E vabbè.

Lo Stalin Di Turno

Il tombino venuto dallo spazio...

Aristarco

a me piace :-)

MatitaNera

Oltre che non è essere un SUV non è nemmeno una bella auto...

MatitaNera

Perchè invece fuori è bella questa?

MatitaNera

Brutta forte... 'sti giapponesi il design ce l'hanno nel sangue...

Robby.90

Mamma mia orrenda , qualcuno potrebbe avvertire la Mitsubishi che non siamo più nel 1990

Stefano

appunto, su una strada del genere proprio con un'auto così io avrei paura...

fire_RS

No, SLC (ora si chiama così) è fuori produzione. Al massimo sono in gamma perché ci sarà qualche rimanenza in stock.

Desmond Hume

parlandone con un concessionario mi ha detto che in realtà non ci sono limiti tecnici e che lo fanno semplicemente perchè, secondo le loro mirabolanti ricerche di mercato, è una feature poco richiesta da chi preferisce queste motorizzazioni e quindi non vale la pena l'omologazione.

Tradotto: se vuoi il GPL non sia mai che vuoi anche il comfort anche volendo pagare, sei solo uno straccione e vuoi spendere poco.
Poi arriva VW e ti dà la possibilità di scegliere il cambio automatico sulle sue TGI a metano di segmento C.

Luigi Melita

Eheh vero? Ho chiesto due volte apposta per sicurezza, se non ci sono sorprese in omologazione è certo!

Desmond Hume

bastano anche soli 40km gallarate - milano per recarti al lavoro. Non devi per forza portarti un trolley dietro.

Giulk since 71'

Per il metano lo stanno facendo, il gpl vedremo, a me non cambia la vita, ma sarebbe una cosa che al momento in effetti manca :)

Desmond Hume

sarebbe anche ora. Non sia mai che si danno una svegliata anche sul self service 24H.
Se vuoi pensionare il diesel almeno metti alternative altrettanto comode.

Aristarco

a me questa piace più della adam, che ho avuto per 10gg ed è stata pessima

Aristarco

lancer sw...

Giulk since 71'

Eh mi sa che con il fatto che il mercato si stia diversificando per via delle minore vendite del diesel, cominciano ad alzare l'asticella anche sui carburanti alternativi, io ci spero :)

luca bandini

l'unica cosa che devono è...chiudere. se penso che fino a 10 anni fa facevalo la lancer...

paul
luca bandini

ma la vuoi paragona a questa? è 1000000000 volte meglio pur rimanendo una ciofeca. questa sembra davvero una dr (dietro e laterale) ma costa ben di più. costasse 70000 euro andrebbe benone al contrario

luca bandini

dico solo che questa casa è caduta veramente in basso facendo prodotti orrendi esteticamente e senza più alcun senso tipo quello schifo di eclipse suv coupè trans!
l'outlander che non si capisce che cavolo sia perchè ha l'aspetto del fuoristrada più di altri suv ma è una schifezza pesante ed con un motore ibrido, senza trazione vera e consuma quanto una petroliera, geniale proprio.
e poi tutte queste cromature PLASTICHE cosa sono? siamo già a carnevale? (anzi direi halloween vista l'estetica)

Aristarco

non è un suv, quindi qui non vende, ma altrove si, quindi devono farla

luca bandini

bah vendono ben poco qui da noi per fortuna!

Aristarco

dimentichi L200 (penso sia il pickup mastodontico) e tutti i vari pajero + lancer

Stefano

un dirigente mitsubishi ti ha trombato la moglie? :-D

Desmond Hume

se non fosse per il display a colori potrebbe tranquillamente essere una plancia del vecchio millennio

lKinder_Bueno

Se escludiamo Mazda allora ti do ragione

Stefano

appunto, sono cittadine! :-D

Desmond Hume

il fatto che di solito sul GPL il cambio automatico non lo mettono mai per stronzaggine

Stefano

sicuramente alla fine si riduce tutto a quello...a tutti interessa il soldo, come è giusto che sia ;-)

Aristarco

è anche una questione di costi, ai tempi della vecchia panda, un mio collega l'aveva pagata nuova 9000 euro a gpl...

Aristarco

a me risultano ancora in gamma, la slk ha cambiato nome...

Stefano

io quando facevo 60+60km al giorno avevo un'astra sw a GPL, già quando prendevo la fiesta di mia moglie non mi sentivo molto sicuro...

fire_RS

che ci piaccia o no, ormai TUTTI i produttori o quasi stanno abbandonando le vetture di nicchia spider e coupe, con queste macchine purtroppo non si hanno margini di guadagno adeguati..vedi anche audi e mercedes che hanno eliminato la TT e la SLK

Aristarco

poi tra l'altro sono piccole e facili da parcheggiare

Aristarco

l'intercooler...

Giulk since 71'

Esatto, molti pendolari prendono auto di questo genere, per spostarsi dentro e fuori le città sono l'ideale, anche per via dei blocchi del traffico, risparmi parecchio sul pieno e vanno benone, su percorsi dove comunque vai a basse velocità

asd555

Cosa ti turba figliolo?

asd555

Vogliamo parlare della Honda Integra?
Che oggi è... UNO SCOOTER.
Mah.

Desmond Hume

cosa ho appena letto? Il cambio automatico col GPL? Ma che diavoleria è mai questa?

Tutto sui Seggiolini Antiabbandono: quali acquistare, efficacia, regole | Nuova tassa?

Volkswagen Polo GTI 2.0 TSI DSG: recensione e prova su strada

Auto elettriche più vendute: la top 10 in Italia nel 2018

Euro 3 diesel: un disastro chiamato Italia e il Land Cruiser di mio padre | Editoriale