“Apple dovrebbe comprare Tesla” ecco chi lo dice e perché

8 maggio 2017

tim- cook

Spesso le figure di Elon Musk e Steve Jobs sono state fatte coincidere per l’estro, la genialità e l’esuberanza che contraddistingue uno e contraddistingueva l’altro in due mercati storicamente mostratisi restii a cambiamenti epocali.

Noi stessi ne parlammo in questi toni lo scorso anno dopo la presentazione della Model 3 ed ora, nel momento in cui tutto il resto del mondo automotive si prepara ad affrontare quella che sembra possa essere la rivoluzione, le due realtà create da Jobs e Musk potrebbero arrivare a coincidere.

Con quei 250 miliardi di dollari

Questa ipotesi è ben lontana dal realizzarsi ma la soluzione potrebbe non essere molto diversa da quella che alla fine Tim Cook potrebbe trovare. Soluzione per cosa? Per la montagna di denaro – si parla di 250 miliardi di dollari, circa 228 miliardi di euro – che Apple ha in cassaforte. Gli investitori chiedono a gran voce che quel denaro venga reinvestito, magari in patria ed in qualcosa che possa aumentare le quotazioni del colosso di Cupertino.

Il suggerimento di Citigroup (uno dei più grandi fondi di investimento al mondo, ndr) e di uno dei suoi analisti Jim Suva, è quello di sfruttare la nuova tassazione imposta da Donald Trump per il rientro dei capitali dall’estero. Il neo-presidente ha proposto di abbassare la tassazione dal 35% al 10% nel tentativo di convincere le imprese a riportare negli USA i capitali “parcheggiati” all’estero, cosa che favorirebbe Apple nel caso scegliesse di riportare in patria i famosi “250 miliardi”.

Così facendo, anche dopo al transazione, Apple avrebbe a disposizione 225 miliardi di dollari (205 miliardi di euro) da impiegare in attività produttive locali. Una di queste attività potrebbe essere Tesla, che di recente è diventata l’azienda americana del settore automotive con più valore azionario dopo essere passata dai 46,67 miliardi di dollari ai 51 miliardi, circa 1,7 miliardi in più rispetto a General Motors.

Tesla: dopo Ford, batte anche GM. E’ il marchio auto di maggior valore in USA

Nella lista anche Netflix, Activision, Electronic Arts…

Ovviamente si parla di fanta-mercato perché di certo non c’è nulla. L’analisi di Citigroup però è autorevole e non è detto che Tim Cook non decida di dargli retta, anche solo in parte. Che Musk decida di stare a guardare mentre Apple si mangia tutta la torta che lui ha creato? Difficile.

Che però i due marchi possano decidere di unire le forze nel creare qualcosa di utile ai risultati economici di entrambi non è uno scenario così impossibile. Del resto il progetto cosiddetto Titan (inizialmente conosciuto come Apple Car) esiste ed Apple ha anche ottenuto recentemente il permesso per effettuare test di guida autonoma per le strade della California. Inoltre Cook ha investito una cifra considerevole nel servizio di car sharing cinese Didi Chuxing.

Inoltre sulla lista della spesa indicata da Jim Suva sono presenti anche altre aziende che per Apple potrebbero rappresentare un buon investimento una volta rientrati i capitali in patria. Tra questi: Activision Blizzard, Electronic Arts, Take Two Interactive Software, Netflix e addirittura Walt Disney.

Tesla assume due ingegneri Apple per il suo Hardware Two

  • Nicola Colo

    io personalmente spero che Apple acquisti Tesla ( o per lo meno il 51% per avere la maggioranza in CDA), in modo tale da far sì che gli investitori abbiano altro tempo per guadagnare e Apple ottenga maggiore credibilità e sicurezza, degni di una banca.
    L’azienda di Cupertino deve diversificare gli investimenti, la crisi sul mercato tecnologico arriverà sicuramente…

    • tulipanonero1990

      Nelle SPA si comanda con il 25%, non col 51% che è solo un costo eccessivo.

      • FuckingIdUser

        Ma che diamine dici?! Nelle Spa “comanda” chi ha la maggioranza delle azioni. Si potrebbe fare anche con il 10% se il resto delle quote è detenuto da una svariata serie di investitori.

        • CAIO MARIOZ

          Però se gli altri sono contrari non comandi

          • FuckingIdUser

            Lo stesso vale per chi ha il 25%.

        • tulipanonero1990

          In un consiglio di amministrazione entrano in gioco mille variabili che esulano completamente dal numero di quote possedute per concorrere a tracciare la politica economica di una azienda. Te lo posso assicurare per esperienza diretta. Ultimo ma non ultimo, l’influenza del consigliere e soprattutto chi rappresenta, includendo tutto il potere di influenza che ne consegue.

          • FuckingIdUser

            E grazie ma in un’ipotesi astratta è più giusto affermare che serva il 51% delle azioni di un’azienda per gestirla piuttosto che uno strampalato 25% di una compagine societaria sconosciuta.
            Avrai una grande esperienza alle spalle ma hai dimenticato che non è obbligatorio commentare, soprattutto quando non si contribuisce alla discussione.

          • tulipanonero1990

            Strampalato 25%? Ragazzi, evitiamo castronerie, col 25% comandi, strampalato è pensare che una CDA sia un gruppo asettico di professionisti senza alcun interesse in ballo :-) oltre che ancor più strampalato è ritenere che a questi alti livelli non ci siano decine di partite sul tavolo da giocare per ogni singola decisione. Di solito il 25% te lo fai bastare perché costituisci una piccola cordata prima della acquisizione delle quote con altri investitori minori che per forza di cose staranno a quello che decidi te. Questo è l’esempio lampante di come il potere, a volte, conti più del capitale.

          • Gaio Giulio Cesare

            Si, ma siccome a livello legale conta “semplicemente” chi ha il numero maggiore, quello che dici tu non è del tutto giusto o comunque completo…

          • FuckingIdUser

            E dimmi, come mai Vivendi, con più del 25% di Mediaset, non ne ha il controllo? Forse perchè gli altri azionisti hanno quote maggiori?
            Stiamo parlando a vanvera ed è proprio quello che puntualizzavo.

          • tulipanonero1990

            A me pare Mediaset sia completamente bloccata al momento.

          • FuckingIdUser

            ??

    • Simone

      Spero piuttosto il contrario in un futuro vicino

      • CaptainQwark®

        Attualmente (ma nemmeno in un futuro vicino) non credo ci sia qualcuno in grado di acquistare Apple visto quello che vale

        • Simone

          Con mask l’unica cosa che è vera, è quella che ora non sembra possa esistere.

  • manu1234

    A parte che spero che musk non sia così stupid0 da vendere tesla a qualcuno, Apple sarebbe l’ultima azienda che vorrei vedere con in mano tesla. Tesla e le aziende di musk devono sostituire apple, non farsi comprare

    • tulipanonero1990

      Se è quotato in borse non puoi far molto per evitare una vendita…

      • Simone

        Invece…

      • Apus

        Sbagliato.
        Vi sono tre cas principali in cui ciò che hai detto non vale:
        1)L’azienda è quotata parzialmente
        2)L’antitrust lo vieta
        3)Le azioni per essere comprate devono prima essere vendute, cosa che spesso molti si dimenticano

    • italy83

      questo perché sei accecato dall’od1o per apple e non riesci a essere razionale

    • KenZen

      Sul fatto che non dovrebbe vendere concordo ma non capisco perchè Apple dovrebbe oggettivamente essere l’ultima azienda a capo di Tesla. Quale dovrebbe esserci eventualmente a capo? Ed ancora, in cosa Tesla dovrebbe “sostituire” Apple? 😀
      Saluti

      • DiRavello

        lascia perdere.

      • manu1234

        Non solo tesla, in generale le aziende di musk. Ad esempio neuralink sarebbe tranquillamente in grado (in futuro) di sostituire iphone e co e la tesla diventare come l’iphone oggi un oggetto di desiderio (e lo è già ora). Il problema di apple e di molti altri è che sono normali aziende, pensano prima di tutto al profitto. A musk del profitto interessa relativamente, anzi lo vuole solo per permettere a spacex di colonizzare Marte. Sta fondando aziende su aziende perché sa che in qualche anno esploderanno r varranno abbastanza per finanziare all’infinito spacex

        • KenZen

          Perdonami ma non riesco a seguirti. Che ha a che fare Neuralink con iPhone/SM attuali? Se e quando NK sarà in grado di sostituire iPhone (o un qualsiasi altro SM), i telefoni mobili saranno completamente differenti o magari nemmeno esisteranno più.
          Ci sono tanti oggetti del desiderio ma qua si sta paragonando una marca di auto da minimo 50k euro con un cellulare di max 1000? Dai su, abbi pazienza.
          Che a Musk non interessi il profitto non ci credo neanche un pò.
          Saluti

          • manu1234

            Musk aveva 12 mld di dollari, li ha messi a fondo perduto su spacex. Tutti. Se a uno interessano i soldi non li investe tutti. In ogni caso, se c’è qualcosa che potrebbe far sparire i telefoni sarebbe proprio neuralink

    • DiRavello

      si… certo.. come no

      • manu1234

        Ok che sei un apple fan ritardato, ma tranquillo, tesla non venderà ad apple

        • DiRavello

          tu pensi sia peggio un fan apple ritardato o un cogli0ne che ancora spera in un surface phone??? è una bella gara secondo me….

          • manu1234

            Sperare != esserne convinti, tu non speri che apple faccia un iphone con qualcosa che piace a te ma che ora non mettono? Vuoi un disegnino o la maestra di sostegno te lo sa spiegare bene?

          • DiRavello

            io non spero, io compro quello che per me è migliore, e fotte nulla della marca. è questo che quelli come te non riusciranno mai a capire, ultras da curva nord. nessuno mi regala nulla, e visto che i soldi sono miei io compro ciò che ritengo migliore. se riuscirai a capire la cosa.. e ne dubito… buon per te

          • manu1234

            Se io sono un ultras da curva nord tu allora sei un membro dell’isis

          • DiRavello

            esagerato

    • adimo

      Musk ha veduto in passato Paypal può vendersi qualsiasi cosa.

      • manu1234

        Paypal non faceva parte del suo piano “ambientale / futuristico” come sono ora tesla, spacex, boring, neuralink e solarcity

  • Pingback: “Apple dovrebbe comprare Tesla” ecco chi lo dice e perché | INFORMAZIONE 24()

  • CAIO MARIOZ

    Apple prendendo il controllo di Tesla potrebbe rafforzare la sua presenza nell’automotive e nell’energia
    Faccio notare che Apple è già presente in entrambi i campi, project titan, CarPlay, minivan per Apple Maps, Apple Energy LLC
    Potrebbe anche decidere di fare tutto in house risparmiando svariati miliardi

    • tulipanonero1990

      Dipende se abbia voglia di entrare direttamente come produttore invece che come fornitore. La differenza strategica è enorme, sicuramente hanno fatto o saranno in corso diverse analisi in proposito. Non sempre esporsi come produttore è più remunerativo. La stessa Apple ha fatto scuola in proposito.

    • adimo

      Se Apple vuole entrare seriamente nel mercato dell’auto dovrà comprare una azienda esterna. Rispetto all’iPhone il mercato è troppo diverso per poter fare tutto da sola. Tesla è sicuramente una buona candidata. Il problema è Musk, in quanto difficilmente lavorerebbe sotto altri.

      • stiga holmen

        e da quando Apple ha fatto tutto da sola?? A parte i progetti su carta o modelli al computer, la costruzione è sempre passata per aziende esterne….Apple non ha prodotto mai nemmeno 1 vite di iPhone o di Mac…

        • adimo

          La produzione non è un valore, ma la progettazione, la gestione dei fornitori e la vendita si. Quando Apple ha presentato l’iPhone le mancava solo la competenza sulle cpu a basso consumo, motivo per cui comprò una società che progettava cpu arm, per il resto era già in grado di fare la progettazione, la gestione di fornitori e la vendita. Con le auto parte da zero e il rischio sarebbe troppo elevato.

          • stiga holmen

            Ascolta, se non hai nessuno che produce rimani a zero.
            Mi ricorda la storia contadini, producono ma i soldi li fanno quelli della distribuzione…. Così anche se il raccolto di uno dovesse andare male, chiedono ad un altro o importano…
            Apple uguale: se un fornitore non le va bene cambia come niente fosse, annullando quindi la maggior parte dei rischi d’impresa.

          • adimo

            Appunto è quello che ho scritto, rileggilo.

          • Saccente

            Non dobbiamo però dimenticare che Apple è socio fondatore di Arm, quindi ha contribuito allo sviluppo di questa piattaforma. Questo ben prima di acquisire PA Semi.

          • adimo

            Si ma non lo dire troppo in giro non vorrei che qualcuno potesse ricredersi su Apple come azienda innovatrice :)

        • Saccente

          e da quando Apple ha fatto tutto da sola?

          Da sempre.

          • stiga holmen

            …rivedi la storia di Apple…reparto produzione…tutti esterni…ha mandato in bancarotta pure diverse aziende con la storia dello zaffiro per il touchID / Schermo…

          • Saccente

            La storia la devi vedere tu (e non rivedere, perché solo chi ha visto può rivedere, e tu non hai visto nulla).

          • stiga holmen

            Sono famose le catene produttive di Apple, alla pari di quelle di Samsung vero? LOL
            Apple progetta in America, al massimo adesso assembla (cioè mette la cover posteriore sul telefono finito in Cina) e poi ripassa il prodotto ai distributori…

    • Apus

      Mi ricordi i vari analisti che straparlano giusto perché hanno letto qualche sigla.
      Partendo dal fondo: portarsi dentro la produzione di componenti generalmente non è conveniente in quanto non riesci a fare sufficienti volumi per rientrare dei costi (cosa che aziende specializzate nel settore fanno con estrema semplicità, hanno un netto per pezzo di qualche millesimo/centesimo di dollaro ma su larga scala fanno i numeri).
      Project Titan e CarPlay nulla hanno a che vedere con la produzione in serie di auto, il primo è un concept, il secondo è un sistema di info entertainment alla pari di Android Auto et similia.
      Idem per Apple Maps: è un SaaS così come lo è GMaps, Here, Leaflet et simili.
      Apple Energy LLC vende l’energia in eccesso alle compagnie elettriche, con Telsa non centra nulla, il loro (nostro) obiettivo nelle smart cities è completamente differente.

      • CAIO MARIOZ

        Protect titan e CarPlay sono software e hardware per automobili, qualsiasi automobile del pianeta.
        Apple maps è un servizio fornito da satelliti, droni, auto con lidar e sensori fotografici, che raccolgono tutti i dati di ogni strada, di ogni monumento, di ogni continente
        Apple Energy produce energia, vende energia, investe in nuovi progetti energetici, Tesla fa altrettanto, sviluppa il suo sistema di guida autonoma, sviluppa il suo software di gestione dell’auto sia tramite tablet interno sia tramite smartphone esterno, tesla produce e vende energia, lo si è visto in Australia, alle Hawaii e in molte altre zone del pianeta

  • LoneWolf®

    Mah io la vedo difficile che Musk si lasci scappare Tesla, d’altronde tutte queste aziende che ha creato servono per generare e far confluire parte della redditività in SpaceX. Quest’ultima ha bisogno di molti soldi per portare avanti i progetti che ha in mente Musk, non sarebbe saggio vendere un’azienda dalle ottime prospettive e che fra tutte è quella che maggiormente lo aiuta a generare capitale.

    • Roberto Galbiati

      Mi pare di poter dire che, allo stato, Tesla non sia in grado di dare alcun contributo finanziario a SpaceX, visto il proprio fabbisogno, enorme, e relativi debiti.

      • LoneWolf®

        Allo stato attuale no, hai ragione. E’ stata comunque un tassello che ha portato a SpaceX e che nel futuro ha enormi margini di redditività se il settore automotive è prossimo alla “rivoluzione” di cui si parla tanto: insomma in chiave futura è un’azienda che cercherei di tenermi stretta. Al momento, tra l’altro, SpaceX gode anche di finanziamenti freschi dalla Nasa dopo l’ultimo lancio andato a buon fine.

    • AndreaTalmeco

      Beh diciamo che Apple avrebbe 51 mld di buoni motivi per convincere Musk a cedergli Tesla ed in quel caso un bel gruzzoletto da reinvestire in SpaceX, ma francamente dubito che sia come sostieni tu. Se così fosse credo che Apple avrebbe già completato l’acquisizione

    • R41

      Non hai le idee molto chiare, due società sono entità totalmente distinte, poco importa che le controlli entrambe Musk, non può certo permettersi di prelevare fondi da una a beneficio dell’altra.

  • Dr. Freudstein

    Precisazione: la riforma fiscale deve essere discussa ed approvata dal Congresso.

  • Pingback: “Apple dovrebbe comprare Tesla” ecco chi lo dice e perché | Old Web()

  • Marmot

    Prima cosa dopo l’acquisizione, via le mappe google

  • stefano sicorello

    Sicuramente essendo una grande acquisizione apple lascerebbe tesla un’ Azienda come lo è ora senza essere troppo invasiva. Come ha fatto con beats( chiaro beats valevano molto meno ) di positivo ci sarebbe che entrambe sono attente all ambiente e che con apple alle spalle i fondi per la ricerca e sviluppo di tesla potrebbero ancora aumentare.

  • Echoing

    Ma cè davvero chi pensa che Musk possa vendere Tesla? Sai quanto glie ne frega dei soldi di Apple? Una beneamata cippa 😁

  • Slevin

    Acquisire no, collaborazione stretta sì.

  • mytom

    Siccome la questione mi urta, e mi vien difficile tenermela dentro, la butto li: d’accordo che il politicamente corretto vi fa schifo (e fa schifo pure a me) ma leggervi mentre date del ritardato a qualcuno, parlare di maestre di sostegno (e, magari, via discendendo, chessò usare a titolo di offesa epiteti come mongoloide, epilettico, autistico, ecc.) potrebbe essere poco piacevole per chi queste situazione le vive in casa. Sappiatelo.

  • R41

    Tesla produce sino ad ora solo perdite, sarebbe un investimento fallimentare.

  • Pingback: Apple acquisisce Beddit: monitoraggio del sonno più vicino ad Apple Watch | Old Web()

  • Pingback: Apple acquisisce Beddit: monitoraggio del sonno più vicino ad Apple Watch | INFORMAZIONE 24()

  • Pingback: Apple acquisisce Beddit: monitoraggio del sonno più vicino ad Apple Watch – Italia Notizie()