Alfa Romeo Stelvio, ora la gamma è completa: nuovi motori diesel e benzina

3 aprile 2017

Alfa-Romeo_Stelvio (2)

Ora la trasposizione della Giulia da berlina sportiva a SUV è completa grazie all’arrivo dei motori meno potenti – sia diesel che benzina – sulla Stelvio. Da domani infatti sarà possibile ordinare la Alfa Romeo Stelvio anche con la motorizzazione 2.2 diesel da 180 CV e il benzina 2.0 litri da 200 CV. 

2.2 Diesel da 180 CV ora anche “posteriore”

Il 2.2 Diesel da 180 CV (coppia massima di 450 Nm a 1.750 giri/min) è il primo Diesel della nuova generazione di propulsori Alfa Romeo costruito interamente in alluminio. Si tratta di un “quattro cilindri” in linea caratterizzato dal sistema d’iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d’esercizio di 2.000 bar. Il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica minimizza i tempi di risposta assicurando, nello stesso tempo, vantaggi in termini d’efficienza.

Ottime le prestazioni: dotata di cambio automatico a 8 marce e trazione posteriore, infatti, Stelvio 2.2 Diesel da 180 raggiunge i 210 km/h di velocità massima e passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi. Novità importante è poi al presenza in gamma della trazione solo posteriore, vero punto fisso della religione Alfa Romeo. Questa soluzione permetterà di risparmiare qualche decina di chilogrammi e dovrebbe anche garantire una risposta dell’anteriore ancora più affilata della versione a trazione integrale, nonostante quest’ultima sia calibrata per favorire il piacere di guida oltre che la presa sull’asfalto.

2.0 Turbo benzina da 200 CV

Il motore 2.0 Turbo benzina da 200 CV è un 4 cilindri costruito interamente in alluminio e con l’albero di trasmissione in carbonio che è abbinato al cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Oltre al sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, tra le peculiarità di questo propulsore spiccano il sistema di sovralimentazione “2-in-1” e l’iniezione diretta con sistema ad alta pressione da 200 bar, che si traducono in una risposta particolarmente pronta ai comandi dell’acceleratore in tutto l’arco di funzionamento e in una notevole efficienza nei consumi. Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo benzina da 200 CV (coppia massima di 330 Nm a 1.750 giri/min) raggiunge una velocità massima di una 215 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi.

Prezzo da 47.300 e novità per gli interni

Con queste due soluzioni la gamma Alfa Romeo Stelvio è quindi ora completa e oltretutto abbassa l’asticella per quel che riguarda il prezzo di acquisto. Da domani i clienti potranno ordinare queste nuove motorizzazioni con un prezzo che partirà da 47.300 euro, e sarà possibile vederla dal vivo anche in occasione del Porte Aperte dell’8-9 aprile. Per la benzina da 200 CV invece serviranno circa 3.000 euro in più.

Contestualmente con il lancio dei due nuovi propulsori la gamma di Stelvio si arricchisce di due contenuti: il raffinato interno di colore cioccolato e l’interno sportivo che include inserti in alluminio, ambiente nero, volante in pelle e sedili sportivi riscaldati ad alto contenimento, con rivestimento in pelle, regolazione elettrica a 6 vie e fianchetti regolabili elettricamente.

I motori sono Made in Italy

Espressione della migliore tecnologia motoristica del Gruppo, i propulsori di Stelvio appartengono a una nuova generazione di propulsori a quattro cilindri, interamente in alluminio, e sono prodotti in Italia negli stabilimenti di Termoli (benzina) e Pratola Serra (gasolio), in aree dedicate ai motori Alfa Romeo, con processi e metodologie che la Casa definisce “all’avanguardia” e che li proiettano “ai vertici delle loro categorie per prestazioni ed efficienza”.

Nuova Giulia 2.2 diesel da 180 CV con trazione integrale Q4

Da questo mese si amplia anche la gamma Giulia grazie al lancio del motore 2.2 diesel da 180 CV abbinato all’innovativo sistema di trazione integrale Q4. La Giulia 180 CV Q4 sarà disponibile su allestimento Super, tra gli equipaggimenti disponibili dispone di sedili elettrici anteriori regolabili elettricamente, specchi retrovisori esterni ripiegabili elettricamente e dischi freno maggiorati di serie.
Con questa nuova combinazione la gamma Giulia è ancora più completa, in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti.

Come saprete la Giulia era già disponibile in versione Q4 ma solo sulla motorizzazione da 210 CV e benzina da 280.