Alfa Romeo Mito MY2014: le novità del restyling

18 giugno 2013 |

Prossimo articolo: »

Tempo di aggiornamenti per Alfa Romeo MiTo che passa sotto all’inevitabile gioco del restyling e ne esce con una versione 2014 modificata in pochi particolari estetici ma arricchita da un nuovo propulsore nella gamma.

Partendo dall’esterno si nota subito lo stile ispirato dalla Giulietta, in particolare per quanto riguarda la nuova griglia (che aggiunge il bordo cromato esterno) e per  i nuovi cerchi da 15 pollici. Nuovo anche il colore Grigio Antracite.

Entrando nell’abitacolo della nuova Alfa Romeo MiTo si trova semplicemente un aggiornamento delle finiture della dashboard, novità per le combinazioni dei rivestimenti e l’arrivo del nuovo sistema di infotainment Uconnect con display touch da 5 pollici, bluetooth, ingresso AUX, USB e supporto per iPod.

Andiamo ora alla novità più importante, il motore. Su Alfa Romeo MiTo arriva il TwinAir Turbo da 0.9 litri in grado di erogare 105 cavalli e una coppia massima di 145 Nm. L’accelerazione dichiarata è di 11.4 secondi per lo 0-100 mentre la velocità massima è di 184 km/h.

Ovviamente il focus di questo propulsore non sono le prestazioni pure ma piuttosto l’efficienza energetica, con consumi medi di 4.2 litri ogni 100 chilometri.

Chiudendo con i prezzi, la base parte da 14.800€ per la 1.4 da 70 cavalli e si arriva a 22.250 per la Quadrifoglio Verde.

Storie:
  • Francesco Romomelli

    non fatevi ingannare solo dall’estetica sbarazzina-
    L’ho acquistata e sono rimasto deluso sia per qualità che per assistenza.
    Non sono preparati…
    Provare per credere

    • ironmel

      in cosa nel dettaglio sei rimasto deluso?

      • Francesco Romomelli

        bassa qualità delle plastiche e delle guarnizioni,tergivetro deformati,clakson che a volte non fa contato, cavi interno radio non isolati a dovere,pannelli discendenti ai lati del parabrezza ondulati,volante il pelle (sul depliant) invece è ecopelle, sedile guida non allineato che fa lo scatto quando freni,schienale posteriore (lato bagagliaio) senza rivestimento a lamiera a vista, in estate, nel traffico con clima acceso si forma la condensa lato estero del parabrezza e tanti altri problemi lasciati al caso . A carico del’acquirente.
        Peraltro questi problemi, fatti presente in officina, per loro risultano normali.
        La mia vettura (Mito 1.4 Turbo è costata 21.000 euro.
        Mi sembra che non è proprio il caso di ripetere l’errore.
        Che delusione la Fiat

        • LeChuck

          Purtroppo, resta sempre una fiat.
          Una volta ho potuto fare un errore del genere nella mia vita. Mai più.
          Solo tedesche o giapponesi d’ora in poi.
          Un giorno spero anch’io di diventare proprietario Golf (o Polo in alternativa) :-)

          • Fab Roma

            Ogni utilitaria ha le sue pecche.. io ho un Alfa Mito ma ho avuto anche la nuova Ford Fiesta e la nuova Opel Corsa.. allora della Ford Fiesta tra l’altro prodotta in germania (i meccanici di zona mi avevano detto di non comprarla) ti posso trovare 2000 difetti, da guarnizioni sulle portiere che si scollavano, a plastiche interne scadentissime delle portiere che si graffiavano subito, a cerchi che si deformavano alla prima buca, clima che non raffreddava abbastanza etc etc.. sulla Opel Corsa non credere la situazione fosse meglio, paraurti posteriore che si staccava alla prima bottarella da parcheggio nel punto vicino il parafango lato guida, pesantezza eccessiva della vettura, meccanismo di sollevamento del sedile anteriore eccessivamente duro, etc etc cioè posso continuare per ore.. sulla 207 nuova di mio fratello si è rotto il cambio a 20000 km, su Alfa Mito anche ci sono molto difetti ma non più delle altre e soprattutto va considerata per quello che è: UN UTILITARIA e si vede dal segmento, FIAT non ve lo nasconde. Se poi volete spendere 21000 euro per una utilitaria sono affari vostri, pensateci prima, ma poi però non vi pentite..

      • Francesco Romomelli

        Tanti problemi non risolti e che portandola in officina A.Romeo mi hanno detto che l’auto è così, non si può fare niente.
        Posso solo dirti che questa esperienza -Fiat- non è da ripetere. Credimi allo stesso prezzo mi sarei fatto una Golf. C’è un mare di differenza, soprattutto a livello di assistenza.

        Il giorno 25 giugno 2013 11:30, Disqus ha scritto:

        • vailagt

          Ti facevi la golf allora se già lo sapevi…Io degli nterni della mia GPunto non mi posso lamentare…123000km e tutto okey ( a parte il sedile guida e due semiscollature (minime e non sulla zona centrale in alto come di solito succede a chi guida con un braccio solo) sulla finta pelle del volante e del cambio…Usato…Non conviene più prendere l’auto nuova…

          • Francesco Romomelli

            Hai ragione.
            Non immaginavo che la fiat fosse rimasta indietro sia in fatto di qualità che in assistenza.
            Si è aggiornata solo sul prezzo.

            Il giorno 12 luglio 2013 14:40, Disqus ha scritto:

          • vailagt

            Beh io che l’hoa cquistato nel 2007 a parte, la grana del DPF (non dovuta a Fiat direttamente) e di alcune grattate del cambio (veramente pessimo a mio avviso) per il resto non mi posso lamentare. Okey si è rotto il parastrappi della frizione, l’ESP è impazzito e ho cambiato due volte la centralina delle condelette…adesso però sembra tutto okey 45000K km senza problemi (a parte l’olio che si degrada presto per il DPF)…insomma anche io avrei potuto informarmi meglio prima dell’acquisto ma non posso lamentarmi date le noie di auto di amici o esperienze viste sui blog…In ogni caso la prossima sarà usata e a benzina…

  • gt.studio

    Sapete, alle volte ci si fanno delle idee a prescindere, io onestamente dico ke FIAT potrebbe lavorare meglio, tutto sommato la qualità è discreta, lo stile e la ricerca dei particolari è unico (ripreso in modo piu evoluto da case tedesche), l’affidabilità e eccellente, fordse è quello ke conta d +.