Seat Ibiza TGI metano 2019: recensione e prova consumi reali

09 Ottobre 2019 182

Seat Ibiza TGI 2019: la recensione della segmento B a metano che mi ha accompagnato per un weekend fuori porta in cui ho messo alla prova non solo le prestazioni del motore turbo a metano ma anche l'autonomia della nuova versione monovalente. Ecco come è andata.

SEAT IBIZA METANO: MOTORE COLLAUDATO

Protagonista non è tanto la vettura in sé, che abbiamo già provato su strada in occasione del lancio avvenuto nel 2017, ma il motore. Un 1.0 3 cilindri turbo TSI 12 valvole che, rispetto alla versione alimentata unicamente a benzina da 95 CV, perde qualcosa in termini di prestazioni pure ma guadagna - e tanto - in economia di esercizio. La potenza erogata scende a 90 CV (espressi tra 5.000 e 5.500 giri/minuto), mentre la coppia si attesta a 160 Nm (erogati tra 1.800 e 3.800 giri/minuto).

Novità della versione 2019 - reintrodotta sul mercato dopo lo stop del 2018 dovuto all'entrata in vigore del nuovo ciclo di omologazione WLTP | Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | - è il cambio manuale a 6 rapporti al posto della vecchia unità a 5 rapporti, oltre ad una terza bombola del metano che aumenta la capacità dei serbatoi a 13,8 kg (91,5 litri). Si riduce, invece, la capacità del serbatoio della benzina, che servirà come backup quando avremo terminato la scorta di metano.


Sulla scheda tecnica le prestazioni sembrano sottotono, con un'accelerazione 0-100 km/h in 12,1 secondi e una velocità massima di 182 km/h. La "colpa" è del sensibile incremento di peso rispetto alla 1.0 Eco TSI da 95 CV a benzina: da 1.134 kg a 1.257 kg, per una differenza di 123 kg sull'ago della bilancia. Nonostante queste premesse, come vedremo nei prossimi paragrafi, nella vita reale Seat Ibiza a metano è un'auto piacevole da guidare e adatta per la maggior parte degli utilizzi.

TRE BOMBOLE D'ACCIAIO

Il metano viene stoccato in tre bombole di acciaio, integrate in un vano specifico nel posteriore della vettura (due sotto al pianale di carico e una sotto la seduta posteriore), per un'autonomia dichiarata pari a 360 km nel ciclo WLTP. A questo si aggiunge un piccolo serbatoio da 9 litri per la benzina (che aggiunge ulteriori 160 km dichiarati): questo significa che Seat Ibiza TGI è omologata come auto monovalente, in grado di godere quindi di importanti agevolazioni fiscali per il cliente (nello specifico, si parla di una riduzione del bollo auto pari al 75%, oltre ad altri incentivi variabili in base alla regione).

Difficilmente, tuttavia, utilizzerete Seat Ibiza TGI con la "verde": l'alimentazione a benzina avviene automaticamente solo quando si esaurisce il metano (non vi è un commutatore manuale), oltre che in fase di avviamento del motore in presenza di temperature rigide che portano il liquido di raffreddamento a una temperatura inferiore a -10 °C o subito dopo un rifornimento di gas naturale.

SEAT IBIZA TGI FR: LOOK SPORTIVO E DOTAZIONE DA GRANDE

Guardi Seat Ibiza TGI FR e pensi che sotto al cofano ci siano molti più cavalli dei 90 effettivi: il merito è del pacchetto estetico incluso nell'allestimento FR, il più sportiveggiante della gamma. Spiccano i grandi cerchi in lega bicolore da 18 pollici (optional, di serie sono da 17) che contribuiscono a riempire alla perfezione i passaruota allargati della vettura (piccola caduta di stile i freni posteriori a tamburo...).

Per il resto, si ha l'impressione di essere di fronte ad un'auto più "grande" e matura rispetto ad altre concorrenti del segmento B (è anche vero che in questi due anni le rivali sono cresciute altrettanto in qualità di bordo e tecnologia), con uno stile che si è evoluto rispetto alla precedente generazione configurando Ibiza come una "mini Leon". Numerosi i tagli netti e le nervature precise, ottenute mediante lo stampaggio a caldo delle lamiere, curate le proporzioni, con sbalzi ridotti e volumi equilibrati.

L'esemplare in prova è dotato di fari full LED anteriori e posteriori, un elemento funzionale che contribuisce ad innalzare la qualità percepita dell'insieme. Di grande impatto i paraurti sportivi (quello posteriore con doppio terminale di scarico cromato, benché finto), i fari fendinebbia con funzione cornering, i loghi FR su griglia frontale e portellone posteriore, gli secchietti esterni con calotte Nero Brillante (stessa finitura delle cornici dei finestrini) e i vetri posteriori oscurati. Oltre alla tinta Blu Mistero.

Dentro, le plastiche sono tutte rigide (come sulle "cugine" Audi A1 e Volkswagen Polo), ma in questo caso la fascia centrale della plancia è rivestita con un pannello morbido attraversato da una cucitura a contrasto rossa che richiama la pelle dei fianchetti dei sedili. Anche qui, l'allestimento FR fa la differenza, con le luci Ambient dalla tonalità bianco o rosso, il cielo dell'abitacolo nero, i pannelli interno porta con inserti inserti Grigio Silver, i sedili in microfibra/simil pelle (optional) e il volante sportivo con inserti Grigio Silver.

Le dotazioni "da grande" riguardano la sicurezza (Front Assist per la guida in città, Cruise Control, rilevatore di stanchezza, assenti invece Lane Assist, Adaptive Cruise Control e Blind Spot) e la connettività (con il sistema di infotainment con schermo da 8 pollici e l'accesso keyless).

Degno di nota il sistema multimediale: il display con copertura in vetro ha una risoluzione elevata e una grafica curata (anche se molto "carica"), un navigatore reattivo con pinch-to-zoom e una buona fluidità di utilizzo, radio DAB e telecamera posteriore dall'ottima luminosità e definizione.

Ricca e curata la sezione "car", che include il computer di bordo con tutte le informazioni dettagliate relative all'autonomia residua, ai chilometri percorsi (dati di lungo periodo, dalla partenza o dall'ultimo rifornimento di carburante) e ai consumi medi, sia a benzina sia a metano (con tanto di autonomia combinata tra le due alimentazioni). Lo stesso di può dire del piccolo display monocromatico al centro della strumentazione.

Come già espresso più volte sulle auto a metano del gruppo Volkswagen, è esemplare l'integrazione delle informazioni relative alla marcia con i singoli carburanti. C'è tutto quel che serve e non c'è nulla fuori posto. Peccato solo per l'incompatibilità della strumentazione digitale Virtual Cockpit con i motori a metano...

Le dimensioni di Seat Ibiza TGI sono 4.059 mm in lunghezza, 1.780 mm in larghezza e 1.444 mm in altezza, con un passo di 2.564 mm. A causa delle bombole del metano, il bagagliaio si riduce da 355 litri a 262 litri (sparisce il doppio fondo).

SEAT IBIZA TGI METANO: COME VA SU STRADA

Non sarà silenzioso come il 1.5 TGI di Seat Leon (QUI la recensione completa), ma il 1.0 TGI di Seat Ibiza si conferma come uno dei tricilindrici meno rumorosi sul mercato. Guidandolo non si avverte alcuna vibrazione proveniente dal cofano motore né tantomeno dal pedale dell'acceleratore, e più volte mi sono ritrovato a velocità elevate scordandomi di inserire le marce più alte.

Tirando le marce il piccolo 1.0 sfodera gli artigli, con un bel carattere che permette di avere riprese soddisfacenti e un comportamento brillante. Occorre però usare molto spesso il cambio a sei marce, dei rapporti molto lunghi per favorire l'efficienza e la guida "con un filo di gas". Buona, comunque, la manovrabilità della leva e la precisione degli innesti, anche se non siamo al livello dei cambi giapponesi.


Una certa pigrizia del motore si avverte principalmente in terza marcia (spesso occorre scalare per svincolarsi all'uscita da una rotonda) oltre che nelle riprese in quinta e sesta marcia a velocità extraurbane. Per il resto, si tratta di un propulsore efficiente, che negli oltre 2.000 km della prova ha registrato un consumo medio di circa 5 kg ogni 100 km con una guida allegra e a pieno carico, che scendono a 4,5 kg/100 km se si guida in tranquillità. L'autonomia reale a metano, di conseguenza, oscilla tra i 270 e i 300 km con un pieno, al costo di 13 euro circa.

In caso di emergenza, ci sono sempre i 9 litri di benzina, che consentono a Seat Ibiza di percorrere circa 120-130 km reali. Se non vivete in una zona ben servita dai distributori di metano li utilizzerete spesso, specialmente finché non diventerà operativa la norma che consente il self service del metano in Italia. | Self service metano: cosa c'è da sapere: corsi, formazione, portale. A tal proposito, nel corso di una toccata e fuga in Francia, nei pressi di Nizza, ho avuto modo di provare per la prima volta a rifornire in autonomia un'auto a metano.

Un'esperienza semplice e intuitiva: tutto avviene tramite un totem in cui basta inserire la carta di credito o il bancomat e selezionare il tipo di metano erogato. Una volta confermata l'erogazione, basta estrarre l'erogatore dall'apposito supporto, connetterlo al bocchettone di rifornimento della vettura, ruotarlo seguendo le istruzioni e avviare l'erogazione tramite un pulsante.

Massima sicurezza (il dispositivo è semplice e intuitivo nell'utilizzo, non si può sbagliare), 10 minuti per sbrigare il tutto e la libertà di fare metano da sé a qualsiasi ora del giorno e della notte. E allora mi chiedo: è davvero così difficile pensare di replicare un tale sistema anche in Italia? Perché stiamo aspettando tanto?

REVISIONE BOMBOLE METANO SEAT IBIZA TGI 2019

La domanda ricorrente quando si parla di auto a metano è la seguente: ogni quanto occorre fare la revisione delle bombole? Le tre bombole di Seat Ibiza TGI 2019 rientrano nell'omologazione internazionale ECE/ONU R110, tipologia CNG-1 e sono realizzate da un unico corpo in acciaio (a differenza delle Tipo IV in materiale composito dei veicoli di segmento superiore). In quanto tali, come riporta il portale Federmetano,

  • devono essere revisionate ogni 48 mesi dalla prima data di immatricolazione, per gli autoveicoli omologati di serie, e/o dalla data dell’ultima verifica effettuata, come da punzonatura eseguita da GFBM (Gestione Fondo Bombole Metano) collocata nella parte superiore della bombola vicino all’inserimento della valvola di intercettazione
  • hanno una durata massima di vita di 20 anni dalla data di costruzione
PREZZI

I prezzi di Seat Ibiza TGI a metano partono da 16.530 euro per la versione Reference, 17.880 euro per la Style, 18.880 euro per la Business e 19.630 euro per le versioni top di gamma Xcellence ed FR, quest'ultimo oggetto della nostra prova (che con gli optional sfiora i 23.000 euro). Tutti gli allestimenti, dunque, sono abbinabili al motore a metano, una strategia che è stata adottata anche per Seat Arona TGI e Seat Leon TGI.

CONFIGURATORE SEAT IBIZA

A parità di allestimento, Seat Ibiza a metano costa 1.500 euro in più rispetto all'equivalente versione a benzina. Un gap che, con la benzina a 1,62 euro/litro e il metano a 0,98 euro/kg (al momento della prova) si ammortizza dopo circa 15.000 km. Il risparmio è evidente, anche tenendo conto del costo della manodopera per la revisione delle bombole ogni 4 anni (prezzo medio, in base alle dichiarazioni dei proprietari, di circa 150 euro).

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 929 euro.

182

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ninuzzo

A metano o a gasolio?

gianpaolillo

zona Milano bisogna andare indietro di oltre 10 anni o anche 15 per quei prezzi... bei tempi! anche se non posso certo lamentarmi

Walter Zappa

pure io Piacenza :) ma non ho più avuto un'auto a metano dal 2007.

Adriano Meis

5kg/100km “con guida allegra” hanno scritto. Il confronto andrebbe fatto ad andature uguali altrimenti si rischia di non dare indicazioni utili.

Massimo

Revisioni delle bombole ci sono anche per il metano e ogni 4 o 2 anni, con costi nel totale degli anni anche superiori a quella a GPL che è decennale con un costo che va dai 300 ai 500 euro in base alla regione. Fatti 2 conti e vedi come ho ragione. Parlo da ex possessore di auto a metano e ora possessore di auto a GPL!

Riccardo Ravaioli

Con 10 litri di broda verde ci fai almeno 140km.. ma dove cavolo vivete?!?!? In Australia o fate 600km al giorno???

Riccardo Ravaioli

Le panda addirittura con 2 cilindri ci sono da anni e nn le hanno ancora cavate dal commercio..

FerraristaXXL

no, solo con motore 1.5 montato su leon octavia, golf e a3

Riccardo Ravaioli

Sì perché gli 80 li fanno i vecchietti in extraurbano ahah

Massimo

Ora da me costa 0,91

Cristian Tanzi

Non conosco il peso delle due auto (ma avendo stesso pianale e tante caratteristiche uguali li immagino simili), ti assicuro però che, girando a metano da metà anni 90, questa è una motorizzazione che ana la regolarità ed odia gli strappi... di conseguenza consumi cambieranno

Cristian Tanzi

Top!

Cristian Tanzi

Io infatti con Ibiza giro in extraurbano quasi sempre e ci faccio 25 km. con un euro con guida tranquilla; non sono né la nonnina rintronata né il pezzo dimmmmerda che sorpassa a destra e non da le precedenze.

Cristian Tanzi
Massimo

No quando il metano era ben sotto agli 80 cent. 8/9 anni fa

Cristian Tanzi

Noi abbiamo in casa golf (modello di 4 anni fa) e Ibiza di due mesi fa.
Nel ciclo extraurbano con la Golf tocchiamo i 380/400 km con 15 euro, con Ibiza (dato di oggi) 360 con 13 euro. Siamo lì, con la differenza che avrei continuato a pagare volentieri il bollo ma avere il serbatoio grande di benzina, avendo i parenti anche in Spagna

Cristian Tanzi

Magari!!! Ti confondi col gpl

Cristian Tanzi

A Piacenza da molti anni ("giro" a metano da metà anni 90) il prezzo non sale mai oltre l'euro al kg. Quando scendo a Roma, il prezzo più alto o trovo in autostrada ad Arezzo dove arriva anche a 1,20 euro; quando scendo in Sicilia lo trovo sempre intorno all'euro per kg.

Giorgio

È lo stesso motore, piantato, quindi se vuoi un po' di brio devi spingere e col metano consumi molto.
Io ed una ragazza che conosco abbiamo la stessa golf, io faccio 360/380 km senza problemi, lei a malapena 300 e riforniamo allo stesso distributore.
Probabilmente nn ha ancora capito come si guida come chi compra un diesel e tira le marce in alto.

Giorgio

Io continuo a pagarli 0,92/0,95

Cristiano M.

Vorrei dirti: "Togli il FAP + egr chiusa e rimappino =fine problemi e gran divertimento!" ma non si può, e ill3g4l3.

Cristiano M.
Giulk since 71'

Su questo concordo, comunque con il declino del diesel parecchi stanno passando a gpl o metano e in effetti speriamo che al governo di turno non gli venga in mente di mettere le accise anche lì

an-cic

Si, ma non lo uso. In questi 5 anni non ho mai masso più di 20€/anno di benzina

FRANCO

Ma la tua ha il serbatoio normale

Mcrty Paul

Posseggo la gemella Arona dopo 2000km l'autonomia è salita di quasi 100km rispetto ai 280 iniziali e consuma sicuramente più di questa

Stefano T.
Aster

si ho visto che anche fr e manuale

Riccardo Ravaioli

Sono 8 anni che giro a metano e posso confermare con certezza che il prezzo non è mai salito sopra ad 1 euro al kg nella mia zona.

Riccardo Ravaioli

No io mi riferivo al fatto che avevo letto di due materiali differenti, non ricordo se due in acciaio è una in composito o due in composito e una in acciaio creando problemi in fase di revisione e aumentando di parecchio i costi. Ma ho controllato bene ed è la Leon e Golf messe in quella situazione

Tonifumi

Si può avere con DSG?

an-cic

Ed io ho risposto ad uno specifico commento di un utente che parlava in generale

Desmond Hume

siamo nell'articolo della seat ibiza eh

an-cic

Appunto, impara a leggere e dattela tu una svegliata.

Cit. "avevo valutato le auto a metano ma...nessun cambio automatico"

Non ha mica parlato di polo e ibiza, ma di auto a metano in generale

Desmond Hume

non c'è sulle versioni a metano di polo e ibiza, datevi una svegliata imparate a leggere.

Desmond Hume

non sono scemi vogliono che sali di categoria e ti prendi leon/golf per avere il cambio automatico quando avrebbe invece un sacco di senso su auto piccole come queste ideali per la città.

Desmond Hume

forse ti confondi col gpl

iDroid

I dislike sono dei vaggari falliti con la macchina elettrica pensando di non inquinare

Horatio

La Leon ha il DSG.

an-cic

tu hai detto che bisogna guidare come vecchietti per avere quei consumi ;)

Riccardo Ravaioli

E cos’ho detto io????

Horatio

Android?

Simone Facchetti

Sì: da quando è monovalente (metà 2019) hanno aggiunto una terza bombola sotto al sedile posteriore

https://uploads.disquscdn.c...

Simone Facchetti

1,26 era il prezzo in Francia al distributore self-service, da noi la media è poco meno di 1 euro ;)

eidolon

I problemi vengono con gli anni, le revisioni delle bombole e ovviamente in caso di sinistro

Massimo

Questa del peso del gas è vero. Io la parcheggio comunque! Perdite con impianti nuovi e ultrasicuri, sono impossibili.
Volendo questo è l’unico limite, ma quante volte si va a parcheggiare in questi interrati?

Massimo

Fino a pochi anni fa era a 60/70 centesimi!

eidolon

Il gol è più pesante dell'aria. In caso di perdita, ristagna nell'ambiente. Il metano è più leggero dell'aria e si disperde. So esattamente quello che dico. Puoi parcheggiare un'auto a GPL al secondo piano interrato di un parcheggio?

Massimo

A gpl ci sono auto che fanno ben più di 400km con un pieno, arrivando anche a 560/580km. Trovi distributori praticamente ovunque e su tutta la rete autostradale. Ha limiti pari a zero, risparmi ben oltre la metà che Android andare e benzina !

Massimo

Non sai quello che dici

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti