OpelConnect: il nuovo servizio sostituisce OnStar con un solo rimpianto

23 Settembre 2019 11

Come annunciato lo scorso anno, Opel si prepara a dire addio al servizio OnStar, che a partire dal 2020 sarà completamente sostituito da OpelConnect, una nuova suite di servizi connessi a internet. OpelConnect è da oggi ordinabile sulle ultime vetture della Casa del Fulmine, in particolare su quelle sviluppate in collaborazione con il Groupe PSA (partner dal 2012 e proprietario dal 2017): la nuova Opel Corsa, Opel Crossland X, Opel Grandland X, Opel Combo Life/Cargo e Opel Zafira Life/Vivaro.

ECALL AUTOMATICA O MANUALE

Visto per la prima volta sugli esemplari di Opel Corsa e Opel Grandland X presenti al Salone di Francoforte, OpelConnect rappresenta un optional venduto in Italia con prezzi a partire da 300 euro (IVA inclusa), mentre è di serie sulle Opel che montano i sistemi di infotainment Multimedia Navi e Multimedia Navi Pro, su Opel Corsa-e (Anteprima) e Opel Grandland X Hybrid4 (Anteprima).

Alla base dei servizi OpelConnect - disponibili dall'autunno del 2019 inizialmente in 12 Paesi europei tra cui l'Italia - vi è la SIM integrata nella vettura, che permette di accedere prima di tutto alla chiamata automatica di emergenza (eCall): in caso di incidente, se si aprono gli airbag o si attivano i pretensionatori delle cinture di sicurezza in caso di incidente, il sistema effettua automaticamente una chiamata di emergenza alla Centrale Unica di Emerganza locale, che entra così in contatto con il veicolo.

Se nessuna persona sulla vettura è in grado di rispondere, la Centrale Unica di Emergenza locale invia alle squadre di soccorso i dati dell’incidente, tra cui l’ora, la posizione del veicolo e la direzione di marcia. La chiamata di emergenza può essere attivata anche manualmente premendo per più di due secondi il tasto rosso ‘SOS’ nella plafoniera sopra lo specchietto retrovisore.

APP MYOPEL: MANUTENZIONE PREDITTIVA E CONTROLLO REMOTO

Solo previo consenso del cliente il sistema può inviare automaticamente informazioni come la posizione e la diagnostica, l’ora del guasto, le temperature dell’acqua e dell’olio e gli alert relativi ai servizi di manutenzione, in modo da portare l’aiuto adeguato. La connettività a bordo consente inoltre di agevolare la gestione della manutenzione del veicolo.

Attraverso l'app myOpel, infatti, è possibile visualizzare anche da remoto informazioni tra cui il chilometraggio, il consumo medio di carburante, gli intervalli di manutenzione e gli eventuali rabbocchi, e anche una notifica se si avvicina una revisione. Queste informazioni sono in possesso anche del concessionario/officina Opel di fiducia, che in questo modo può concordare l’appuntamento con il cliente per la manutenzione ordinaria o straordinaria.

L'app myOpel è utile anche per gestire da remoto alcune funzioni della vettura:

  • blocco/sblocco delle portiere
  • attivazione di clacson e fari per trovare la vettura
  • verificare il livello di autonomia (sulle elettriche/ibride anche la carica della batteria)
  • programmare gli orari di carica e/o il precondizionamento termico (su elettriche/ibride)
  • condividere l'auto con la chiave digitale, fornendo l'accesso alla vettura fino ad un massimo di cinque persone (in presenza di Keyless Open & Start)

NAVIGAZIONE CONNESSA, ANCHE PER LE COLONNINE

Il navigatore integrato nelle nuove Opel dotate dei sistemi Navi permette di usufruire dei servizi connessi tra cui il traffico in tempo reale, le informazioni sui prezzi del carburante lungo il percorso, l’eventuale disponibilità di parcheggi e i relativi costi, le previsioni meteo e i punti di interesse come ristoranti e hotel. Nel caso di modelli elettrici o ibridi plug-in, poi, non manca una sezione dedicata alla ricerca delle stazioni di ricarica. Presente, infine, anche l'utile funzione con le indicazioni "dell'ultimo miglio": una volta giunti a destinazione in auto, la navigazione prosegue sullo smartphone del cliente fino alla destinazione ultima non raggiungibile in auto.

In tutto questo, c'è un'unica mancanza significativa, secondo chi scrive: a partire dal 2020 Opel dirà addio a OnStar, il comodo sistema di concierge 24/7 che permette di rivolgersi ad un operatore in carne ed ossa tramite la pressione dell'apposito pulsante sulla plafoniera. Un optional che comunque era già assente sulle Opel sviluppate da PSA.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Sabatini

Possessore di una Zafira 2017, penso che la gestione degli aggiornamenti firmware/mappe e dei servizi connessi come questo (vedi l'incompatibilità di OnStar vecchio con questo OpelConnect nuovo) sia quanto di più osceno ci sia in giro. Hardware discreto e software penoso. Un esempio su tutti: quando entri in riserva, il display del cruscotto resta fisso sull'avviso della riserva, senza poter vedere nient'altro. Ma tranquilla Opel, non mi ci freghi due volte.

ligeiro

eventualmente provate a mandare qualche pec da un avvocato, alla casa madre, minacciando la class action

ninuzzo

A quel punto si fa prima a far installare un sistema di SOS aftermarket.

Francesco Reis

È possibile fare dimostranza affinché sulle macchine in garanzia ci sia l'aggiornamento al centro servizi clienti?

Il mar 24 set 2019, 00:33 Disqus <notifications@disqus.net> ha scritto:

untore

Bell'incul4t4 si....

Francesco Reis

Ritengo sia assurdo da parte della Opel non aggiornare il sistema connecting sulle auto ancora in garanzia.Sono possessore di una Crossland x acquistata l'anno scorso.Credo che bisogna farsi sentire!

RoBBBi

Da quel che si sa ad oggi, no. Chi ha OnStar (tra cui io) non avrà più nulla: ne servizio operatori, ne chiamate di emergenza ne controllo remoto.

Un paio di settimane fà è anche arrivata via mail comunicazione del fatto che l'app cambierà nome in "OnStar" e, visto quanto scritto sopra, direi che lo fanno per tenersi buono il nome.

Bell'1ncul@7@!

Clifford

Esatto, non c'è molta chiarezza, ma sembra che il passaggio non sia fattibile. Grosso giramento di palle, personalmente. Ho un'auto di due anni, comprata con un sistema all'avanguardia, che tra poco verrà azzoppata.

The_Th

Motivo per cui non apprezzo troppo questi servizi in vettura, alla fine l'auto ha una vita abbastanza lunga, non tutti cambiamo auto ogni 3/4 anni...
Si rischia che la casa cambi idea e rilasci un nuovo sistema ed il vecchio venga abbandonato, quindi ci si ritrova con un optional magari pagato caro inutilizzabile...

untore

L'unica cosa che non capisce è se chi aveva OnStar avrà OpelConnect o se le due piattaforme non sono compatibili e si ritroveranno con una serie di pulsanti inutili.

Aster

L'unica cosa utile lo hanno tolto!Ma tenere un standard o servizio per un decennio almeno no e

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti