Karma Revero GT: sound rock per la berlina elettrica con range extender

23 Settembre 2019 4

Per Karma Automotive, la società nata dalle ceneri della Fisker (che oggi, con il suo fondatore, è tornata in campo con un nuovo brand 100% elettrico), la nuova Karma Revero GT rappresenta una scommessa: non è ancora 100% elettrica (per quello dovremo aspettare il 2021, quando debutterà la nuova piattaforma dedicata) bensì ibrida con range extender a benzina, e soprattutto si basa sullo stile affascinante della prima Fisker Karma, con alcune modifiche estetiche che la rendono più attuale.

La sua avventura commerciale inizierà a breve (si parla delle prime consegne entro fine 2019), con un prezzo di partenza di 135.000 dollari (tasse escluse) negli USA, unico mercato dove attualmente viene venduta. L'obiettivo è quello di portare su strada un'auto già pronta a soddisfare tutte le normative relative alle emissioni e alla sicurezza, motivo per cui fin dai primi esemplari la vettura sarà già dotata del nuovo avviso sonoro richiesto a partire da settembre 2020 (negli USA) su tutte le auto che viaggiano a zero emissioni, sia totalmente che parzialmente (QUI tutti i dettagli sull'obbligo a fare "rumore" con l'AVAS).


Sviluppato da Karma in collaborazione con ECCO Safety Group (leader nella produzione di avvisi sonori per la sicurezza), il nuovo avviso sonoro di Karma Revero GT è stato pensato per la circolazione alle basse velocità, quelle a cui è maggiore il rischio che un'auto elettrica investa pedoni o ciclisti. Il sound, che potete sentire in un breve file audio che vi proponiamo qui sotto, viene descritto come un "ronzio elettrico-gutturale", simile a quelli utilizzati nelle colonne sonore dei film di fantascienza ma anche al suono caratteristico prodotto quando una chitarra elettrica viene collegata all'amplificatore.

Un rumore particolare, che renderà le Karma elettriche riconoscibili da lontano, specialmente in futuro quando sarà possibile per i proprietari personalizzarlo entro i limiti delle normative di sicurezza. Il suono viene riprodotto da due casse, installate in corrispondenza del frontale e della coda della vettura, e varia proporzionalmente al variare della velocità, al di sotto dei 30 km/h.

La nuova Karma Revero GTluxury è una vettura elettrica dotata di un piccolo motore a benzina in grado di fungere da range extender, ovvero fornire maggiore autonomia al piccolo pacco batterie. Il motore termico è un 1.5 TwinPower Turbo benzina 3 cilindri fornito da BMW Group: insieme ai due motori elettrici (posizionati sull'asse posteriore), la potenza totale sale a 535 CV, con una coppia massima di 746 Nm e un'accelerazione 0-100 km/h in poco più di 4,5 secondi. L'autonomia è di circa 130 km nella sola modalità elettrica (grazie alla batteria agli ioni di litio da 28 kWh), 580 km utilizzando il motore termico come generatore. Presente un sistema di rigenerazione dell'energia in frenata con tre livelli regolabili.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gark121

Si, se non sbaglio da luglio o da agosto 2019 c'è in vigore una norma del genere.

Gark121

C'è una sottile differenza tra andare a benzina con 3 cilindri turbo e andarci con un motore elettrico da 500...
La soluzione è corretta ed estremamente intelligente, se non fosse per l'idea balzana di usare come generatore un benzina invece di un diesel. Ma si sa, perché una cosa sia ecologia bisogna convincere laggente che lo sia, non esserlo davvero.

The_Th

130km di autonomia, fa già ridere così...
dopo devi andare a benzina...

T. P.

in europa non c'è nessuna normativa in tal senso?
secondo me è una cosa molto utile! :)

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti