Google Assistant, Maps e Play Store: dal 2021 saranno integrati sulle auto GM

06 Settembre 2019 7

General Motors ha annunciato l'integrazione dei servizi connessi di Google all'interno della nuova generazione di sistemi infotainment del Gruppo automobilistico americano. A partire dal 2021 saranno disponibili i primi veicoli a marchio Chevrolet, Buick, GMC e Cadillac ad adottare la nuova piattaforma modulare "digitale", sviluppata per essere pienamente compatibile non solo con la connettività permanente ma anche con le esigenze di elettrificazione e guida autonoma.

Frutto di una partnership con Alphabet, il nuovo sistema di infotainment basato su Android permetterà ai clienti di accedere ad una selezione di servizi connessi messi a disposizione da Google, al fine di integrare perfettamente l'ecosistema digitale degli smartphone con l'esperienza a bordo delle auto GM. Un'esigenza che nasce dagli stessi automobilisti: un sondaggio condotto da GM dimostra come la maggior parte dei clienti preferisca un'esperienza "senza soluzione di continuità" tra la tecnologia che possiedono nelle loro mani e quella che si aspettano di trovare in auto.


I servizi Google disponibili sono il risultato dei feedback forniti dagli stessi utenti, che comunque continueranno a beneficiare dei servizi connessi già disponibili sui veicoli del Gruppo, tra cui l'assistente personale OnStar.

  • Assistente Vocale: integra Google Assistant, l'assistente digitale che permette di gestire alcune funzioni semplicemente attraverso i comandi vocali. Dalle chiamate alla riproduzione della musica in streaming, passando per il controllo di dispositivi IoT anche al di fuori della vettura (per esempio sarà possibile aprire la porta del garage oppure assicurarsi che le persiane di casa siano abbassate). Non solo: il sistema è integrato con le funzioni del veicolo, pertanto si potranno gestire vocalmente la temperatura dell'aria condizionata/riscaldamento, nonché inoltrare una chiamata all'assistente personale OnStar.

  • Navigazione Integrata: Google Maps non ha bisogno di presentazioni. Il navigatore di Google offrirà ai clienti GM l'accesso ai punti di di interesse, il controllo del traffico in tempo reale, la ricerca delle stazioni di ricarica e di informazioni quali gli orari di apertura di ristoranti o altre attività. Il tutto anche tramite controllo vocale.

  • App Integrate: attraverso il Google Play Store sarà possibile scaricare alcune delle app che Google e GM riterranno opportune per l'utilizzo in auto. Un esempio possono essere quelle per la riproduzione di musica in streaming, podcast, audiolibri, ma anche quelle di messaggistica o il calendario.
Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Clicksmart a 849 euro oppure da ePrice a 955 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
undertherain

Secondo me intendono integrare Android smartphone con Android Auto standalone su auto.
In effetti io ce l'ho su Opel Adam e funziona bene, non ci potrei più rinunciare.
Averlo integrato senza collegare smartphone non sarebbe male, ma poi dovrei pagare connettività dati e non si potrebbe certo fare un'offerta da 5€ per 50GB... ;)

MatitaNera

Cos'è l' "esperienza a bordo"?

undertherain

Era ora.
Google forever.

Matteo

Già mi immagino le notifiche di google "Hai fame? Fermati al Ristorante Mari e Monti"

jojo

Mi sembra cosa buona e giusta.

Clifford

Brava GM.

Mauro79sisonoio

Ed ecco che Google inizia ad entrare in auto in maniera nativa e non solo tramite Android Auto

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti