RMK E2: è quasi realtà la moto full-electric senza mozzo posteriore

14 Agosto 2019 72

RMK si appresta a portare a termine uno dei progetti più innovativi con E2, moto full-electric priva del mozzo posteriore, visto che il motore è ospitato all’interno della ruota. A febbraio è stato possibile vedere il prototipo esposto al Salone di Helsinki, ma ora abbiamo finalmente immagini del modello in movimento.


Immagini reperite dal sito electrek.co

La moto è stata portata all’Alastro Racing Club in Finlandia per verificare tutte le sue funzionalità. In particolare, sono stati effettuati stressanti test con sessioni di 6 ore su accelerazione e autonomia. Il modello dovrebbe poter percorrere 200-300 km con una sola carica, a seconda delle condizioni di guida.

Secondo alcune fonti, RMK E2 dovrebbe essere in grado di raggiungere una velocità massima di 160 km/h, stabilendosi un gradino sotto altre moto elettriche, incluse Zero SR/F con velocità di punta di 200 km/h | Zero Motorcycles SR/F: la nuova moto elettrica e connessa | Prezzi e info | o la Lightning Strike che arriva a 240 km/h.

Sono già aperti i preordini per la nuova moto, ed è richiesto un anticipo di 2.300$. Il prezzo totale della E2 sarà di circa 23.000$.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 418 euro oppure da ePrice a 479 euro.

72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide Ronaldo

Tutto questo per dirci che moto hai ?

Paolo C.

Il motore non è nella ruota ma la ruota scorre sul motore.Quindi la massa è nettamentamente inferiore rispetto ad un cerchio normale.

Paolo C.

Perchè?

Giustino

Mi piacerebbe sapere dove portarla per fare il tagliando... Nemmeno il cambio gomme lo potrà fare un gommista

zarkov74

Premesso che sono favorevole all'innovazione sia tecnica che scientifica; premesso che sono favorevole a queste dimostrazioni di "forza", perché ritengo che qualcosa di buono ci sia sempre. Premesso che sarei anche curioso di guidarla per vedere quel fantastico effetto giroscopio nei cambi di traiettoria, premesso tutto questo, fate quel che vi pare ma la mia Ducati Supermotard è pur sempre la mia Hyper, con la sua fantastica puzza di benzina ed il suo rumore desmo. L'ho detto.

Sono tuo Padre
Fabrizio C.

Come si fa a dire che il rumore delle moto serve per spaventare le auto.Forse ti distrai un po troppo a guardare cosa fanno dentro le auto le persone.In coda è vietato sorpassare soprattutto ai semafori.L'aria che respirate voi è la stessa degli automobilisti.Io non ho mai difeso chi fa altro in macchina(ad esempio chi guida col braccio fuori dal finestrino) ma ne le auto ne le moto dovrebbero fare troppo rumore.Se mi dici dove abiti prendo la moto e vengo a sgasare sotto casa tua quando dormi.
Ps;Come mai sulle moto di grossa cilindrata siete vestiti con maglietta e pantaloncini corti quando la legge obbligherebbe ad altro tipo di vestiario;

Aristarco

Puoi capire le moto smarmittate quando possono incidere...

massimo mondelli

L'inquinamento acustico in città influisce pesantemente sullo stress

Aristarco

In città l'ultimo problema é il rumore delle moto

Aristarco

La ruota invece molto probabilmente dagli uomini delle caverne, ci vogliamo dimenticare di loro?

Desmond Hume

in effetti è pieno di motociclisti con pinocchietti risvoltinati in questo periodo.

uncletoma

Meglio dei c0gl10n1 senza protezioni, infradito, e casco Momo

il Gorilla con gli Occhiali

Ma non dei motori!

Il creatore

Io penso sia più efficiente dato che l'energia non si disperde in numerosi sistemi di trasmissione

Il creatore

Il cambiamento fa parte della nostra specie

Guglielmi Maurizio

Senz’altro è qualcosa di diverso. A livello pratico penso sia peggio per via delle masse non sospese maggiori, visto che la ruota sarà pesante, rendendola meno pratica nei cambi di direzione. Di solito le ruote si cerca di alleggerirle l, al tempo provando a ridurre anche l’effetto giroscopico con doppi freni per lato (poi subito abbandonati per ovvi motivi).

Pinzatrice

Ma no, sono i motociclisti brutti e cattivi che fanno casino e distraggono le povere comari intente a truccarsi e i sedicenti uomini d’affari intenti ad inviare quel messaggio che rivoluzionerà il mondo.

Ironia a parte, come non darti ragione.

Sono un appassionato di auto, moto e fuoristrada, quindi posso tranquillamente dire che i motori sono gran parte del mio tempo libero, ma sto iniziando a pensare che la guida autonoma vada perfezionata e resa obbligatoria il più presto.

Ormai andare per strada è impossibile. Solo quest’anno sono stato tamponanto tre volte da gentil donzelle con telefono in mano, una delle quali non ha neanche avuto l’accortezza di chiudere Instagram prima di scendere.

Alienazione, si chiama, e non va d’accordo con la guida e la convivenza in strada.

massimo mondelli

Capisco il tuo punto di vista ma soprattutto in città c'è gente a cui moto e auto non interessano e preferisce il silenzio e la tranquillità

teob

Confermo la multistrada moto eccezionale .. avuta per diverso tempo e goduta tantissimo. Adesso che non porto più zavorrine sono tornato alle origini con un KTM mono.
Però circa 15 anni fa un piccolo costruttore della mia zona aveva fatto una moto stesa elettrica, me la fece provare e malgrado i limiti di una moto artigianale quello strano motore e tiro mi impressionò non poco.
Sono motociclista da 30 anni e ho avuto tante moto e sono appassionato di meccanica (soprattutto fai da te) ma anche in questa tecnologia c'è qualcosa di buono

Michele

"Sessione stress"... Certo... In pista con l'asfalto perfetto. Dovrebbe essere divertente vederla spezzarsi subito dopo aver preso un buco. Viste le strade italiane...

TLC 2.0
TLC 2.0

https://media2.giphy.com/me...

Sono tuo Padre

Roba da finocchi in jeans a 3/4

il Gorilla con gli Occhiali

La seconda serie quella con il muso più appuntito diciamo, la 1200. Ne sono ancora innamorato per come era sia comoda nei lunghi tratti che potente!

cuccuruccu

Stai parlando di quelle auto che quando sono in coda si mettono tutte a sinistra con le rute sulla riga per impedire a qualsiasi mezzo a 2 ruote di sorpassare? Secondo me dovrebbero comprarsi una moto, così mentre sono fermi bloccati sotto al sole fra la puzza degli scarichi sudando nel casco odierebbero sé stessi.
La strada non è il divano di casa. quando si guida, si guida. non si toccano i display, non si smessaggia, non si pensa ad altro. sei tu, il mezzo, la strada, e gli occhi ben sgranati.

teob

Il primo o secondo modello ??

il Gorilla con gli Occhiali

W i gorilla siiiiii uuuuh siiiiiiiii olèèèèèe!!

il Gorilla con gli Occhiali
Fabrizio C.

Stai parlando dei motociclisti che sorpassano le macchine ferme in coda?Secondo me il rombo dei motori ti fa male.

Garrett

Ma che stai dicendo? Funzionava già, mica era un modello statico.

Al Salone di Ginevra del 1989, Sbarro presenta la sua ruota orbitale priva di mozzo centrale, applicabile su motociclette e automobili, che sfrutta il principio della motoruota..

teob

Che moto hai guidato ??

Garrett

L'elettrico dovrebbe costare meno della metà del prezzo proposto, ma si sa che vogliono far passare un prodotto per quello che non è per farlo digerire molto bene in termin di prezzo (assurdo)
Anche la ruota..... è un'idea vecchia e già ingegnerizzata da tempo.

Questi Prenditori sono mi danno l'idea di neo Briatore e neo Preatoni.

Garrett

La ruota senza mozzo è stata un'idea concretamente sviluppata da Franco Sbarro, almeno 30 anni fa.

Quindi vediamo di dare i meriti a chi se lo...merita

Mario I/O

A parte che è brutta, non vedo vantaggi in questa soluzione.

cuccuruccu

il ruggito di un motore ad acceleratore spianato, il trotterellare irregolare di un V2 90°, il limitatore che fa sbacchettare il motore… sono comunque cose che partecipano al dare feeling ed emozione e carattere. Toglierei giusto la puzza della benzina che non sopporto (come non sopporto che decatalizza la moto lasciandosi una scia come una lumaca pestilenziale) ed il calore che arrostisce gli stinchi.

cuccuruccu

così ad occhio il forcellone è avvitato allo statore in 4 punti, quindi togliendo i 4 dadi e staccando i collegamenti elettrici, si dovrebbe togliere la ruota, compresa di motore e portatarga.
A me non pare una grande soluzione per via del fatto che i collegamenti elettrici portano di sicuro tanta corrente e la possibilità di scollegarli e ricollegarli non la vedo stabile nel tempo (ossidazione, usura…). sarebbe stato meglio un forcellone monobraccio, fissato alla ruota comunque in 4 punti ma tutti da un lato. 2 punti verso la parta avanti ed altri 2 verso la parte dietro. Dall'altro lato, basta qualche dato per staccare il cerchione (una cornice metallica con montata sopra la gomma), lasciando quindi permanentemente collegato il motore elettrico. Si poteva comunque dare l'aspetto che ha ora, rendendo più facile lo smontaggio della ruota e più sicuro il collegamento elettrico. E poi il monobraccio è più fico comunque.

cuccuruccu

l'ho pensato anche io, ci saranno chili di rame dentro lì. In ogni caso sarebbe bello capire il vantaggio di un motore direttamente alla ruota, quindi si suppone con alto rendimento vista l'assenza di un cambio o altra meccanica che crei attrito, è superiore allo svantaggio di una massa sospesa che a naso è almeno 4-5 volte superiore ad una normale moto con mozzo e corona.

cuccuruccu

Una moto DEVE fare casino. Chi guida le auto è sempre più distratto da cellulari, display touch e menate varie nelle auto moderne, che è pieno di gente che guida come fosse ubriaca. Lo vedo tutte le mattine, gente che di colpo rallenta perché scrive o guarda i display provocando code, e poi accelera quando ha finito, gente che fa le curve a scattini perché guarda altro, rischiando incidenti frontali… è vergognoso. E le moto in tutto questo sono un soggetto debole, basta un urto e si finisce a terra. Il faro acceso serve a poco perchè se la gente guarda il display invece che la strada o gli specchietti… almeno un bello scarico MOLTO rumoroso si sente, anche se in auto c'è musica accesa, e sta tranquillo che quando arrivo dietro ad un auto con il conducente che gioca con il display, basta una leggera sgasatina perché si ritorni in mente che si, sta guidando ed è per strada, non sul divano a giocare con il tablet, e quando non basta, un sorpasso con acceleratore spalancato sta sicuro che un bello spavento glie lo fa venire.

Giulio Gargani

Dice bene il tuo nome... sei proprio un gorilla, resta nella preistoria vai...

LucaS888

Ho guidato 3 moto, di cui una supersportiva 600 e una sportiva 1300.
Le ultime cose cui pensavo da sotto il casco erano quelle tre cose.
Velocità, accellerazione, coppia, agilità d'inserimento curva e nei cambi di direzione.
E soprattutto adrenalina mista ad un "potenziamento" dei sensi e della concentrazione.

Se una moto elettirica darà quello non avrà nulla di veramente importante da invidiare.

Anche chi passava dalle due alle quattro tempi si lamentava di quel che cambiava ma di certo si guardava bene dal parlare di oscenità.

boosook

Finalmente è realtà, ci sono voluti solo trent'anni! :D

il Gorilla con gli Occhiali

Il 90% del piacere di guida sono proprio le cose che hai elencato.

il Gorilla con gli Occhiali

Sto sanguinando dagli occhi amico...

Stefano Evangelisti

Averceli 20.000€

picomind
tulipanonero1990

Dipende, 20k porti a casa il meglio del meglio con motore a benzina, compresa anche telaistica e freni, questa può competere? Preferisco aspettare recensioni di chi ha un buon manico.

Giovanni Bagagli

Guarda adesso una sportiva di grande cilndrata la paghi poco meno di 20000€.
Il prezzo quindi non è eccessivo.

Gianni Staiano

Non si capisce dove starebbe la malvagità che evochi ...

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti