Audi e-tron 50 quattro debutta con batteria da 71 kWh | Prezzo e autonomia

01 Agosto 2019 109

Audi presenta una versione più economica e accessibile del SUV elettrico Audi e-tron: rispetto all'attuale versione 55 quattro (QUI la nostra prova in anteprima di Audi e-tron), la nuova Audi e-tron 50 quattro è equipaggiata con un pacco batterie più compatto, due motori elettrici dalla potenza ridotta e un'autonomia complessiva sensibilmente inferiore. Il tutto ad un prezzo che scenderà di conseguenza. Restano la ricarica rapida e il sofisticato sistema di recupero dell'energia.

MENO KWH, MENO KW

La nuova versione entry level di Audi e-tron viene proposta con un pacco batterie da 71 kWh, capacità sensibilmente ridotta rispetto ai 95 kWh della versione attualmente in commercio, che dovrebbe portare anche benefici dal punto di vista del peso (Audi non ha dichiarato il valore esatto, ma è lecito aspettarsi una riduzione significativa rispetto ai 700 kg della variante da 95 kWh, complice il fatto che qui abbiamo 27 moduli di celle prismatiche anziché 36). Il risvolto della medaglia è un'autonomia massima inferiore: si parla di 300 km dichiarati nel ciclo WLTP (contro i 400 km di e-tron 55).

Ridotta è anche la potenza complessiva dei due motori elettrici (uno davanti e uno dietro): 313 CV (230 kW) e 540 Nm di coppia massima (la versione 55 eroga 300 kW/408 CV e una coppia di 664 Nm nella modalità Boost). Le prestazioni rimangono di buon livello per un SUV di queste dimensioni, con un'accelerazione 0-100 km/h coperta in 7 secondi e una velocità massima autolimitata a 190 km/h.

TRAZIONE INTEGRALE ON DEMAND

Audi e-tron 50 quattro è dotata di trazione integrale elettrica quattro ma, in condizioni ordinarie, la trazione è data solo dal motore elettrico posteriore, una configurazione che favorisce l'efficienza. In ogni caso, qualora il conducente richieda più potenza oppure quando la motricità si riduce a causa del fondo a ridotta aderenza, viene attivato anche il motore anteriore.


Invariato il sistema di gestione termica delle batterie (a liquido), che mantiene il più costante possibile la temperatura degli accumulatori e raffredda i motori elettrici quando si surriscaldano. La potenza di ricarica massima supportata da questo accumulatore si riduce leggermente (da 150 kW si passa a 120 kW) ma, per via della capacità inferiore della batteria, i tempi di ricarica restano bassi (80% dell'autonomia in 30 minuti). Resta il caricatore integrato per la ricarica in corrente alternata fino a 11 kW (7 ore per la ricarica completa da prese trifase da 400 Volt) o fino a 22 kW optando per il caricatore più potente (circa 3,5 ore). In alternativa, è sempre possibile ricaricare la vettura da casa, ad una comune presa da 230 Volt (2,3 kW di potenza massima).

RECUPERO ENERGETICO PREDITTIVO

Condiviso con e-tron 55 quattro anche il sofisticato sistema di recupero dell'energia (che sulla versione da noi provata raggiunge picchi di 220 kW), che sfrutta i motori elettrici come generatori per recuperare l'energia cinetica in decelerazione o frenata. In più c'è il sistema efficiency assistant, che sfrutta in modo predittivo il traffico circostante e le mappe del navigatore per scegliere il livello di recupero energetico più adatto alla situazione.

Il nuovo Audi e-tron 50 quattro arriverà in Italia entro fine 2019, con un prezzo di partenza di "meno di 75.000 euro".

VIDEO AUDI E-TRON 55 QUATTRO


109

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fede Mc

ecco questo è il commento vincitore sull'argomento, Amen

andrea

Stacco dal messaggio di prima sennò viene una pappardella...

Comunque nel forum elettrico molti hanno giustappunto la leaf, tra questi chi monitora i consumi (ma sulla leaf vecchia, la nuova è un poco più energivora) consuma tra i 105-125 Wh al km...una media di 115 tra estate e inverno...

andrea

Guarda anche io ho dubbi sui vari consumi, proprio per via di diverse info contrastanti che si trovano in giro, insideEv's seppur molto autorevole non ha la verità in tasca e in questo caso occorre considerare che la prova viene fatta in America e con usi e consuetudini americani....in pratica mi aspetto (mia opinione) abbiano tenuto massicci usi di condizionamento e velocità più sostenute di quelle che siamo soliti tenere noi (con le auto che girano la....), Insomma potrebbero aver fatto la valutazione nel campo meno favorevole alla piccola smart, che va bene fintanto che si va piano e non la si spreme troppo (e qui in parte il ragionamento trova conferma che il mio vicino di casa, o meglio il negoziante vicino, la ha e mi ha detto che capita non arrivi a fare i 90 km....ma perché ci si diverte un po' troppo...da rabbrividire non per il consumo ma nel caso te lo trovi davanti mi sa...)
Al contrario, quella prova è stata effettuata in un campo molto più favorevole a auto come Zoe e Smart piuttosto che le altre (e tanto di cappello a Kona che va bene ovunque... peccato invece assenza del model3, ancora non era disponibile...)

Altra cosa da valutare è la capacità utile della batteria....le zoe e le leaf danno la capacità totale della batteria, ma di utilizzabili in genere ce ne è circa l'85% (almeno sulle vecchie era così, ma mi pare che pure sulle nuove sia uguale, la 40 kWh mi sembrava di aver letto avesse 35 kWh utilizzabili)
Altro caso molto particolare era la vecchia classe B che dichiarava invece 28 kWh ma in realtà ne erano 35! I 28 erano gli utilizzabili, cioè solo l'80%!!

Ora non so come sia la batteria della smart onestamente...se 17,6 utilizzabili ma stile classe b è più grande o no... questo fa cambiare molto i risultati nei test dei consumi (che poi sarebbe bastato fare l'ultima prova ricaricandole con un contakWh e davano un dato esatto.... peccato!)

Altra cosa come segnalato dell'ultimo commento fermarsi all'accendersi della spia falsa di molto il test, perché le macchine hanno ancora molta autonomia a seconda dei modelli, poi inoltre si attiva la modalità tartaruga e hai ancora autonomia. Se una casa è più conservativa e lascia solo 10 km di abbuono mentre l'altra ne lascia 40, unitamente a quanto sopra, il risultato cambia eccome...

Aristarco

Beh a sto punto prendiamo 2500 kg di patate e lanciamole contro un muro, provo a rispiegare perché evidentemente non hai capito una mazza, anche se a giudicare da quello che scrivi sei il solito leone ignorante da tastiera, a parità di auto con la stessa tecnologia passiva di attutire un eventuale impatto contro una barriera fissa, l'auto che avrà meno danni a se stessa e agli occupanti sarà quella con massa inferiore a parità di velocità, adesso comprendi? E non ritirare fuori la storia del carrarmato perché non centra una fava

Scarface11
Aristarco

Ripassiamo di fisica delle medie, a parità di velocità secondo te serve più energia per fermare la massa superiore o inferiore? Secondo te questa energia su cosa si scarica? L'ho detto in parole semplici, ma comprensibili anche su hdblog...

Scarface11
Aristarco

Centra che sto cosi con le ruote la maggior parte delle volte non si scontrerà con altre auto ma con oggetti immobili e.visto il peso si disintegrerâ

Scarface11
Aristarco

Tra un auto e un muro.vince sempre il muro

Aristarco

Certo ma loro hanno i numeri per fare questi studi e ovviamente avendo la tecnologia migliore possiamo sperare che anche tutti gli altri ci arrivino per poter stare sul mercato

Myngionee

Ma di cosa stai parlando. La Smart consuma circa 15 kWh/100 km, è nella parte alta della classifica. La leaf ne consuma 18 per paragone...

Scarface11
Scarface11
Leonardo Cozza

Si ma Tesla è LA MACCHINA ELETTRICA ho I miei dubbi gli altri facciano risultati anche solo simili

Leonardo Cozza

Eh ma Tesla non è "le macchine elettriche" sono quelli con un knowhow migliore di tutti
Mi ci gioco uello che ti pare che tutti gli altri non fanno risultati paragonabili

Aristarco

Per carità è del gruppo vag, vende solo per quello, ma sembra un audi, quindi niente di indimenticabile

Aristarco

Tesla ha pubblicato uno studio, riportato anche qui sul blog, in ogni caso facilmente ritrovabile tramite google, si parla se non erro nella maggior parte dei casi non più del 10% di degrado su 300k km percorsi, quindi niente di drammatico

Aristarco

Mi sembra solo peugeot e con scarsi risultati di vendite

Adriano
andrea

La smart è la meno efficente...un mostro di inefficienza...si posiziona dietro ioniq, model3, leaf, e-golf, Zoe

Mi pare che solo model S Jaguar i-pace e modelx consumino di più...

F488r0

Ancora non è uscita ed è già UMILIATA da Tesla Model 3

Davide Moriello

Non è una cosa nuova... Le tesla model s ci sono dal 2012

ste

Se ricordo bene però qualche auto ha un rage extender diesel.

luca bandini

Beh non è vero per le endotermiche ad esempio.
In italia le varie q5, x3 e c.o. Hanno il 2.0 tdi da 190cv pur pesando sulle 2 tonnellate buone.
X5, q7, gle vengono vendute solo con i v6 tdi depotenziati da 230/250cv pur pesando sulle 2300kg quando va bene.
Diciamo che fino ad oggi l’elettrico è concepito come prestazionale ma va eliminato questo concetto, introdotto da tesla, dai suv elettrici.

WOT ITA

Sono entrato solo per vedere il PREZZO, RIDERE, E USCIRE

Myngionee

Non devi confondere l'efficienza con l'autonomia. La model x è meno efficiente di una smart ma ha 5 volte la sua autonomia. L'efficienza di un'auto grossa è inferiore per via del peso, ma si può compensare montando batterie molto più grandi.

Desmond Hume

Per me elettrico deve andare di pari passo con efficienza energetica altrimenti è una presa per il sedere. E con un mezzo del genere mi aspetto di affrontare un viaggio poco impegnativo senza ansie da autonomia, 300km fanno ridere.

Myngionee

Mica li giustifico, mica la sto comprando. Però auto grosse son necessariamente inefficienti, e ciò è vero anche per la model x. Mi pare che le più efficienti siano la e-golf e la smart.

Leonardo Cozza

Di che degrado parliamo?

Desmond Hume

e gliel'ha ricettato il dottore di farlo così pesante? Giustifichiamoli.

Myngionee

È un bestione di acciaio da 2 t eh

sgarbateLLo

Ha la massa di un carro armato

Ottoore

Ma è chiaro che non ci andrà mai oltre i 150 Km/h però un' auto da 70k nel mercato attuale con quelle prestazioni non la vendi. Che sia giusto o sbagliato, non giudico quello, ma è così: andando dietro al tuo discorso non dovrebbero nemmeno esistere i Suv invece sono il segmento più florido.
È tutto giusto ma è discorso distaccato dalla realtà.

Ginomoscerino

forse perchè Alfa negli anni ha perso prestigio e ora deve riguadagnarselo? o Mito e Giulietta hanno tenuto il marchio a livello dei tedeschi mentre sparavano fuori modelli su modelli?

Negli USA Alfa è stata assente dal 1996 al 2014, pensa quanti giovani l'hanno scoperta da poco!
leggi questo post per farti un'idea di come gli americani la vedono: forum. clubalfa .it /threads/racconti-da-unalfa-romeo-negli-usa.115515/

Altro problema è la gamma risicata 2 modelli nuovi e 2 con 10 anni alle spalle mentre i concorrenti ne presentano 8 o più di tutte le fasce e tipi con rete vendite il doppio più espanse.
lo Stelvio non ha colpe, ottimo suv al pari dei concorrenti, e tutto il contorno che manca

P.S.: su MB ho sbagliato

luca bandini

la potenza è esagerata comunque! per muovere 2500kg serve coppia ma non servono 400cv. basterebbe una macchina da 300cv tanto è un suv che non andrà mai oltre i 150km/h e non deve fare scatti fulminei ma serve coppia per muovere tutta quella massa con l'aggiunta dei bagagli

Desmond Hume
antonio
Igi
Ottoore

No, era sicuramente problematico. Un pacco batterie da 75 Kwh attualmente pesa quasi 500kg: le elettriche con pacchi batteria di grandi dimensioni richiedono queste potenze, non sono un optional o una scelta commerciale.

Luigi Melita

la promo è nata così: http://www.hdmotori.it/2019...

ed è valida ancora su alcuni modelli (prima erano di più ma sono andati quasi esauriti)

MatitaNera

inutile perchè non te la puoi permettere, ovviamente

MatitaNera

Quando la qualità c'è però...

MatitaNera

E a leggere il prezzo?

Massi91

sulle altre autostrade ci sono i tutor al massimo tiri i 140, poi appena entri in città se ti va bene e c'è un certo allineamento astrale riesci a mettere la quinta e fare più di 60 km/h se no nulla. Per me tutte queste cose non hanno senso, soprattutto l'indicazione della velocità e dello scatto.
Vedo un sacco di fenomeni che escono dalle curve, pestano per la seconda, la terza, la quarta e poi.. oltre i 60 non vanno.. vabeh -.-"

Guccia

Le tedesche mi appagano di più sul lato piacere di guida e sulle prestazoni. Senza contare che oggi rivendere un'Audi (o una BMW o una Mercedes) è facile e l'auto mantiene il valore nel tempo.

gioboni

E fare una versione con i motori della 50 e la batteria della 55 era troppo intelligente? Sia mai che si arrivi a 500Km di autonomia...

Ginomoscerino

perchè il marchio Alfa non è così ben visto nel mondo visto le auto prodotte prima del nuovo corso con difetti, problemi, mai aggiornate.
servono anni e anni per convincere la gente VAG e MB hanno impiegato 20 anni per consolidarsi.
ora come ora solo Ferrari è ben vista nel mondo tra i marchi italiani

Igi

Dillo a Manley e spiegagli perché la Stelvio vende così poco...
Se non c'è sostanza il Marchio può fare ben poco!

Ginomoscerino

il tuo discorso valeva fino a 5 anni fa, ormai sono tutti sullo stesso livello di qualità (ovviamente considerando la stessa fascia di prezzo) e i giapponesi li stanno pian piano superando

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti